MASTER-SPECIALIZZAZIONI-PERFEZIONAMENTO-RICERCA


Richiesta informazioni
 segreteria@scuolamedicamilano.it 
 


LISTA BLOG -SOTTO





















Scuola medica di Milano master, specializzazioni,perfezionaento,ricerca
The success of a pleiotropic  therapy against  COVID-19

scienza e caritajpg
Clinical Reports of the Milan School of Medicine. 2022; 1


           

The success of a translational integrated therapy against COVID-19

 

DOI: 10.13140/RG.2.2.15071.12964

 

Giuseppe R.Brera


Abstract

A sixty-year-old unvaccinated woman, a great smoker, with a determinate temperament and basic trust, and a previous history of breast cancer with a swab positive diagnosis of COVID-19 developed a
temperature of 40 degrees, with headache and cough, an indicator of a high cytokine storm. She received an integrated therapy based on translational medicine structured on well-studied natural molecules
integrated with Nimesulide and Doxiciclin. The woman recovered from the severe COVID-19 syndrome in four days and joined the swab negativity in 10 days from the beginning of symptoms returning to work on the 11th day.

 

Mass vaccination was the first time used to prevent a pandemic, but with experimental mRNA and vectorial vaccines dangerous at the epigenetic-genetic level,[1] [2] [3] [4] induced production of variants of concern evading immunity [5]  and induced mass immunosuppression increasing vulnerability to cancer, neurodegenerative disease, cardiovascular diseases,  immune thrombocytopenia, Bell's palsy, liver disease. These sera have been offered to the market worldwide with unreliable clinical research methods, [6]  produce a high risk of mortality for cardiovascular diseases under 39 yo people [7]  and met in a minority of people, physicians, and investigators a healthy diffidence and prudency to vaccinate people and themselves. The epigenetic earthquake caused by mRNA vaccines, although an object of controversy about its form,[8]  found epidemiological and clinical evidence that confirm the theoretical assumptions [9] [10]  with many unpublished records. These sera should have requested larger samples and an extended study over time. The fundamental epistemological error at the origin of the SARS-COV 2 pandemic has been the lack of adoption in public health of the paradigm change of medical science and medicine, Person-Centered Medicine. This omission hampered an effective and cheap alternative allowing people, primarily in countries with insufficient financial resources, to prevent and care for viral and bacterial infections opening the doors to an immense business for BIG-PHARMA increasing political powers, based on illiteracy.  To date, the obsolete and wrong deterministic-mechanistic paradigm used to cope with the pandemic implementing only biotechnology and profit is "Pathogen-infection- mortality risk" and not the right indeterministic multidimensional one:" Pathogen-anti-pathogen allostasis = antiviral metabolic allostasis and immunity stimulation -resilience- recovery." [11] According to the Person-centered medicine primary prevention and therapy paradigm, we are ethically, epistemologically, and scientifically obliged to address preventive and clinical efforts to improve life quality and psycho-biological resources to prevent and care for diseases and not to adopt problem-centered epistemology, which enhances only the disease-centered stock market only with a reductionist biotechnological approach. The World Health Charter should be adopted worldwide. [12]   

Antiviral drugs and monoclonal antibodies are developed through fragmented research methods and show dangerous adverse effects, while there are in nature pleiotropic, powerful and cheap molecules that, without adverse effects, act contemporary at a biochemical and immunological level showing a great preventive action and effective therapy. The road map for prevention and treatment should be based on the physiology revolution of "allostasis" (Sterling and Heyer), to date unknown to most physicians and investigators. [13] Substituting the obsolete concept of "Homeostasis" (Cannon).

The antiviral targets of prevention and a successful therapy anti-SARS-COV two variants of concern (VOC) should be addressed to use pleiotropic molecules to increase resilience to the infection blocking it (Table 1).

One of us recently introduced the COVID-19 person-centered prevention and early treatment paradigm based on the epistemological concept of antiviral allostasis and immunostimulation, identifying the relativity of the SARS-COV 2 entry into cells and reviewing the pleiotropic antiviral targets of naturals molecules spread worldwide. .[14] [15], a strategy inspired by Person-Centered Medicine (PCM), the current paradigm of Medical Science, not well known yet. [16]  At the clinical level, PCM acts through the Person-Centered Clinical Method that allows the physician to identify the subjective-biological-environmental patient's resources for improving the person's lifestyle quality. [17]

In fact, a clinical case is not a probabilistic event of a natural law mechanistic and deterministic alterations [18] not to be considered independent of the person's possibilities for the best personal being. This approach is founded on the person-centered concept of health as" The choice of the best possibilities for being the best human person" [1] related to the interaction among the spiritual- psycho-neuro-endocrine, immunity systems, [19]  determining the allostatic changes of the individual epigenetic transmission. The COVID-19 prevention and early treatment inducing an antiviral allostasis and immunostimulation is entrusted to the person's natural immune system through the metabolic antiviral allostatic changes and can be reinforced by a resource-centered healthy lifestyle and powerful antiviral substances that act as pleiotropic natural epigenetic programmers at immunity -biochemical level. Nutrition quality and its possibility is part of healthy or bad life quality and education to health, which cannot be separated by the ontologic human freedom to interpret experience and choose among experience possibilities and build reality., making health relative to the individual interpretation quality of experience possibilities.[20]

Curcumin, Aloe, Lactoferrin, Epigallocatechin, Beta-glucans Sphingosine, Lysozyme, Mannan binding lectins, and Quercetin are natural molecules with a well-documented powerful pleiotropic antiviral allostasis and immunostimulant actions. [21]  Vit A and C are immunostimulants, and VIT D metabolites, cathelicidin, have direct virucide properties. [22] Lysozyme has a barrier effect in viral infections, is an immunostimulant but suppresses TNF-α and IL-6 production by macrophages.and hydrolyzes gram-positive bacterial walls. [23]Nimesulide has potent anti-inflammatory and antiviral properties, with well-studied significant therapeutic successes [24], and its association with maltodextrins also results in immunostimulation. [25] [26]   Doxiciclin also has antibacterial and antiviral properties. [27] Conversely, the antipyretic paracetamol suggested and defended by the Italian Health Ministry to treat early COVID is dangerous because it promotes coagulation and has no anti-inflammatory effects, and this illiterate health policy was responsible for thousands of deaths. [28]

A sixty years old unvaccinated woman, a great smoker, with a determinate temperament, good basic trust, and a previous history of breast cancer with a positive swab diagnosis of COVID-19 developed a temperature of 40 degrees, with headache and cough, an indicator of a high cytokine storm. Paracetamol administration, prescribed by phone by an illiterate emergency unit, according to the correspondent Italian health ministry indications, was suspended. An integrated pleiotropic therapy with drugs was prescribed with the resolution of COVID-19 syndrome in four days and the swab negativity in 10 days. The woman started to work on the 11th day of the pleiotropic therapy. (Table 2)

A pleiotropic person-centered oriented therapy is more effective than a fragmentized molecular one built on the imperant obsolete and wrong mechanistic paradigm of medical science. Many cheap natural and synthesis pleiotropic molecules offer the opportunity for effective prevention and therapy (Table 2) and allow joining at the same time, the anti-SARS-COV 2 targets extended to other communicable,-like influenza virus- and non-communicable diseases, like cancer, which shares with the first infection phase allostatic homologies. At the prevention level, the effectiveness of a pleiotropic activity of natural substances confers more protection than experimental mRNA vaccines that, after 120 days, are waning and in a paradoxical way, increase the risk of infections in vaccinated people confirming the epigenetic-induced immunosuppressive action,[29] and the absence of the B-cell memory.

Moreover, mRNA experimental vaccines show dangerousness caused by genotoxic and immunosuppressive effects, based on the silencing of microRNA and DNA gene promoters, through methylation and vectorial vaccines hybridizing DNA resulting in a vulnerability to autoimmunity. mRNA vaccines produce only circulating IGG and less IGA, waning in a short time, are inactive against VOC, and do not generate Memory B cells in lungs[30] with a high rate of life-threatening adverse effects.  Cells' methylation induces an increased risk of cancer.  [31] [32]  In vaccinated oncologic patients, there is an increase in infections, admissions to hospitals, and deaths. [33] [34]Monoclonal antibodies and antiviral drugs have many serious adverse effects, only induce fragmented therapeutical actions, and are expensive, while pleiotropic prevention and therapy join different antiviral targets simultaneously. (Table 1). The availability of pleiotropic natural substances worldwide and their low costs offer great possibilities for SARS-COV prevention and therapy in developing countries. Moreover, there is the impossibility of vaccinating the entire world. Antiviral allostasis and preventive immuno-stimulation, the pleiotropic strategy in therapy open new possibilities for self-care and health education by adopting the new paradigm of person-centered prevention, an alternative to future mass vaccination strategies with experimental vaccines, and a profit-centered stock market of disease.

 

 


 

Clinical Reports of the Milan School of Medicine. 2022; 1

 

Table 1

                                  Pleiotropic targets against SARS-COV 2 and variants of concern

 

1.               Inhibition of the virus binding to receptors (barrier effect);

2.               change of the Receptor Binding Domain

3.               inhibition of proteases cleaving the virus and blocking its entry into the cell

4.               prevention of NK and CD8 inhibition

5.               Increase of cytotoxic function of NK and LAK

6.               Immunostimulation          

7.               inactivation by viruses of the P53 gene and its reactivation;

8.               inhibition of replication

9.               prevention of  the critical anergy after the seventh day of the disease shared by patients with atherosclerosis -based comorbidities;

10.           creation and or induction of natural and or (A) humoral  adaptive immunity(B)

11.           prevention and inhibition of the virus induced viral allostatic metabolism and activation of antiviral allostasis

12.           prevention of cytokine storm-induced lung inflammation and in oral, nasal mucosae, and upper respiratory ways;

13.           plasma alkalinization

14.            Epigenetic programming (demethylation)

15.           Virus opsonization

 

 

©Giuseppe R.Brera 2022


Clinical Reports of the Milan School of Medicine. 2022; 1

 

 

Table 2

Posology in the clinical case treatment

 

 Substance-molecule

  Posology

Pleiotropic action of nutraceutics

 (table 1)

  Curcumin

Curcumin 500 mg x2

5’Inhalation of turmeric powder (10 g- two teaspoons)

 vapors from a solution with 100 ml of water at a boiled temperature

 1,2,4,7,8,9,11,12,14

Aloe extract

50 ml x 2

1,3,6,11

Lactoferrin

200 mg x 2 before meals

1,4,5,6,8,10

Epigallocatechin

Infusion of green tea (40°) four glasses per day ( 800 ml )

1,3,6.8,9.11,14

Resveratrol

1000 mg x 2 before meals

1,6,8,9,11,12,14

Sphingosine

 Beta-

Glucans

Lactobacilli

Kefir milk 200 ml x 3

SPH 1,12

BG   10

LB   6,12

Melatonin

5 mg before sleeping

6,9,11,12

Vit D

10.000 U ( 7 days) after 1000

1,2,9,11,12,14

Vit, C

500 mg

6,9,11,12,14

Vit A

5000 U

4,6,9,10,11,12,14

Nimesulide and maltodextrins

400 mg x 2

1,6 ,9,12

Doxiciclin

100 mg x1 (first dose 200 mg)

3.14 and antipoptois

Quercetin (foods)

 

    Foods rich of quercetin

1,3,6,8,11,12,14

Mannan binding lectins

    Foods rich of MBL

 1,2,3,7,9,12,15

           

Table 1 Posology of the integrated pleiotropic therapy-

( Doses are referred one-two time a day , morning ad evening)

 

©Giuseppe R.Brera 2022




[1]    Lockhart J et al. Nucleotide Modification Alters MicroRNA-Dependent Silencing of MicroRNA Switches. Mol Ther Nucleic Acids. 2019;14:339-350. doi:10.1016/j.omtn.2018.12.00

 

 

[2]   Doerfler W. Adenoviral Vector DNA- and SARS-CoV-2 mRNA-Based Covid-19 Vaccines: Possible Integration into the Human Genome - Are Adenoviral Genes Expressed in Vector-based Vaccines? Virus Res. 2021 Sep;302:198466. doi: 10.1016/j.virusres.2021.198466. Epub 2021 June 1. PMID: 34087261; PMCID: PMC8168329.

 

 

[3]    Seneff, S. et al. Innate immune suppression by SARS-CoV-2 mRNA vaccinations: The role of G-quadruplexes, exosomes, and MicroRNAs. Food and chemical toxicology 2022; 164, 113008. Internet:https://doi.org/10.1016/j.fct.2022.113008

 

 

[4]    Brera G.R. Scientific evidence of mRNA and vectorial vaccines genotoxicity inducing tumors and psycho-neuro-behavioral disorders. Scientific Report of the Milan School of Medicine; December 7, 2021, DOI: 10.13140/RG.2.2.29151.18081

 

 

[5]     Aleem A, Akbar Samad AB, Slenker AK. Emerging Variants of SARS-CoV-2 And Novel Therapeutics Against Coronavirus (COVID-19). 2022 Oct 10. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2022 Jan–. PMID: 34033342

 

 

[6]   Cotton C. Evaluation des pratiques méthodologiques mises en œuvre dans les essais Pfizer dans le développement de son vaccin ARN-messager contre la COVID-19 en regard des Bonnes Pratiques Cliniques Présentation OPECTS 05/04/2022 – internet https://christine-cotton.1ere-page.fr/evaluation-essais-pfizer/  Access 10/05)2022

 

 

 

[7]    Florida state (USA) Exploring the relationship between all-cause and cardiac-related mortality following COVID-19 vaccination or infection in Florida residents: a self-controlled case series study. Internet https://floridahealthcovid19.gov/wp-content/uploads/2022/10/20221007-guidance-mrna-covid19-va  Access October 8, 2022

 

 

[8]    Barriere, J. et al. . Reply to “Innate immune suppression by SARS-CoV-2 mRNA vaccinations: The role of G-quadruplexes, exosomes, and MicroRNAs. Important concerns on the validity of this article. ”: OSF preprint May 10 2022  https://doi.org/10.31219/osf.io/m58yh

 

 

 

[9]     Sekizawa A et al. Rapid progression of marginal zone B-cell lymphoma after COVID-19 vaccination (BNT162b2): A case report. Front Med (Lausanne). 2022 Aug 1;9:963393. doi: 10.3389/fmed.2022.963393. PMID: 35979213; PMCID: PMC9377515.

 

 

[10]     Goldman S et. al. Rapid Progression of Angioimmunoblastic T Cell Lymphoma Following BNT162b2 mRNA Vaccine Booster Shot: A Case Report. Front Med (Lausanne). 2021 Nov 25;8:798095. doi: 10.3389/fmed.2021.798095. PMID: 34901098; PMCID: PMC8656165.

 

 

[11]   Brera, G.R. Person-Centered Medicine and Person Centered Clinical Method. Milano: Università Ambrosiana ed.: 2021 ISBN: 9798726465432

 

 

[12]  Università Ambrosiana. “ Medical Science and health Paradigm Change” G.R. Brera ed.. Proceedings of the Conference Milan 13-14-15 October 2017. Milan; Università Ambrosiana: 2018 Internet www.health paradigm change.it

 

 

 

[13]  Sterling P., Eyer J. Allostasis: a new paradigm to explain arousal pathology. In: Fischer S Reason J. editors. Handbook of Life Sciences, cognition, and Hea[7] Robinson, E.G., Fernald R., Clayton D. Genes and Social Behavior.Science 2008;322:896-lth. New York 1988: J.Wiley and sons;p. 629-649

 

 

[14]  Brera G.R. SARS-COV 2 allostasis and the people and person-centered prevention. A new prevention strategy based on people's metabolic and immune shield for the pandemic shutdown. Part 1 The Sars-Cov 2 entry and COVID-19. Milan. Università Ambrosiana , 2021. ISBN: 9798530093906  

 

 

[15]  Brera G.R. SARS-COV 2- allostasis and the people and person-centered prevention. Part 2 The Sars-Cov 2- induced immunosuppression and covid-19 anergy. Part 3 The antiviral metabolic allostasis and preventive immunostimulation -How to induce zero risk for covid-19. Milan: Ambrosiana University: 2021. ISBN: 9798547583520  

 

 

[16]  Brera G. R, The manifesto of Person-Centred Medicine. Medicine, Mind and Adolescence 1999.XIV, 1-2:7-11

 

 

[17]  Brera, G.R. Person-Centered Medicine and Person Centered Clinical Method. Milano: Università Ambrosiana ed.: 2021 ISBN: 9798726465432

 

 

[18] Gadamer H.G. Where health is hidden. Frankfurt; Suhrkamp Verlag, 1993 (German)

 

 

[19]  Lissoni P. The spirit marries the science. Calco, Ripamonti , 2008 (Italian)

 

 

[20]  Brera GR "The Person-centered Health relativity" and the "People and Person-Centered Prevention theories." From epistemology to the COVID-19 pandemic shut-down. Research Gate. DOI: 10.13140/RG.2.2.26720.40960

 

 

 

[21]  Qingqing Dai et al) Modulation of Human Neutrophil Peptides on P. aeruginosa Killing, Epithelial Cell Inflammation and Mesenchymal Stromal Cell Secretome Profiles. Journal of Inflammation Research. 2019; 12: 335-343

 

 

[22]  Mitra S et al. Exploring the Immune-Boosting Functions of Vitamins and Minerals as Nutritional Food Bioactive Compounds: A Comprehensive Review. Molecules. 2022 Jan 16;27(2):555. DOI: 10.3390/molecules27020555. PMID: 35056870; PMCID: PMC8779769.

 

 

[23]   Mann JK, Ndung'u T. The potential of lactoferrin, ovotransferrin and lysozyme as antiviral and immune-modulating agents in COVID-19. Future Virol. 2020 Sep:10.2217/fvl-2020-0170. doi: 10.2217/fvl-2020-0170. Epub 2020 Oct 8. PMCID: PMC7543043.

 

 

[24]  Suter F et al. A simple, home-therapy algorithm to prevent hospitalization for COVID-19 patients: A retrospective observational matched-cohort study. clinical medicine. 2021 Jul;37:100941. DOI: 10.1016/j.eclinm.2021.100941. Epub 2021 June 9. PMID: 34127959; PMCID: PMC8189543. (Medrix 25/03/2021

 

 

[25]  Gozzi-Silva SC et al. Immunomodulatory Role of Nutrients: How Can Pulmonary Dysfunctions Improve? Front Nutr. 2021 September 7;8:674258. doi: 10.3389/fnut.2021.674258. PMID: 34557509; PMCID: PMC8453008.

 

 

[26]   Martin TR et al. Innate immunity in the lungs. Proc Am Thorac Soc. 2005;2(5):403-11. DOI: 10.1513/pats.200508-090JS. PMID: 16322590; PMCID: PMC2713330.

 

 

[27]  Dorobisz K et al.. Doxycycline in the Coronavirus Disease 2019 Therapy. Ther Clin Risk Manag. 2021 Sep 21;17:1023-1026. doi: 10.2147/TCRM.S314923. PMID: 34584416; PMCID: PMC8464303.

 

 

[28]  Pandolfi S et al. Paracetamol in the home treatment of early COVID-19 symptoms: A possible foe rather than a friend for elderly patients? J Med Virol. 2021 Oct;93(10):5704-5706. doi: 10.1002/jmv.27158. Epub 2021 June 30. Erratum in: J Med Virol. 2022 Mar;94(3):1246. PMID: 34170556; PMCID: PMC8426871.

 

 

[29]   Nordström P et al. Risk of infection, hospitalisation, and death up to 9 months after a second dose of COVID-19 vaccine: a retrospective, total population cohort study in Sweden. Lancet. 2022 Feb 26;399(10327):814-823. doi: 10.1016/S0140-6736(22)00089-7. Epub 2022 Feb 4. PMID: 35131043; PMCID: PMC8816388.

 

 

[30]  Federico M. Biological and Immune Responses to Current Anti-SARS-CoV-2 mRNA Vaccines beyond Anti-Spike Antibody Production. Journal of Immunology Research. 2022. DOI  https://doi.org/10.1155/2022/4028577

 

 

[31]  Kulis M, Esteller M. DNA methylation and cancer. Adv Genet. 2010;70:27-56. doi: 10.1016/B978-0-12-380866-0.60002-2. PMID: 20920744.

 

26  Peng Y et al.The role of MicroRNAs in human cancer. Signal Transduct Target Ther. 2016 Jan 28;1:15004. doi: 10.1038/sigtrans.2015.4. PMID: 29263891; PMCID: PMC5661652.

 

27  Wang W et al. Breakthrough SARS-CoV-2 Infections, Hospitalizations, and Mortality in Vaccinated Patients With Cancer in the US Between December 2020 and November 2021. JAMA Oncol. 2022 Apr 8. doi: 10.1001/jamaoncol.2022.1096. Epub ahead of print. PMID: 35394485

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 


 


 



 

 

LA NECESSITA’ DI CAMBIARE STRATEGIA PREVENTIVA DELLE VARIANTI DEL SARS-COV 2

PER LA PREVENZIONE DEL COVID-19 E DELLE MALATTIE TRASMISSIBIL


Giuseppe R.Brera[1]

 

Riassunto

 

La continua produzione di varianti del SARS-COV 2 dovuto al cambiamento dello Receptor Binding Motif delle Spike Proteins causato dalle caratteristiche del virus e dalla vaccinazione di massa in tempo di epidemia che promuove l’evasione immunitaria del virus, porta a una ritardo della produzione dei vaccini rispetto alle infezioni e alle sindromi cliniche, fatto che non può prevenire il diffondersi di nuove infezioni. Inoltre i vaccini mRNA sono genotossici e causano una grande incidenza di effetti avversi anche mortali che hanno portato in alcuni stati alla sospensione di ogni vaccinazione in bambini-adolescenti e giovani sotto i 39 anni.

Le prevenzione del COVID-19 in Italia è stata affidata dal Dicembre 2021 a una vaccinazione di massa con sieri vaccinali sperimentali a mRNA e adenovirus vettoriali provenienti da scimmie e da feti abortiti il cui DNA s’ibrida con alta probabilità nel DNA del vaccinato, aumentando la probabilità di malattie autoimmuni e altri problemi anche psico-neurologici. Prima del 2021 e dopo non c’è stata prevenzione secondaria nella popolazione a rischio, anziani con comorbidità e persone con patologie aterosclerotiche, malgrado la ricerca sul SARS-COV del 2002-2003, e della MERS 2009-2019, scomparse senza vaccini con l’immunità di gregge. La prevenzione primaria è stata limitata al lock-down, l’insegnamento a distanza, l’uso di mascherine facciali   e al lavaggio delle mani (senza indicare la temperatura virocida) e la loro disinfezione insieme agli oggetti toccati, omettendo completamente semplici tecnologie disponibili da anni. Una obsoleta prospettiva epistemologica e gravi omissioni nell’organizzazione della prevenzione hanno portato al “lockdown”, a obblighi vaccinali senza validazione scientifica delle possibilità di contagio, penalizzando il lavoro e l’economia. L’uso delle mascherine e l’insegnamento a distanza hanno penalizzato la salute mentale di bambini e adolescenti e impedito l’instaurarsi dell’immunità di gregge esponendo i bambini a una maggiore vulnerabilità per altri patogeni. Gli errori ed omissioni nella prevenzione primaria e l’omissione della prevenzione secondaria nella popolazione con comorbidità (93% della mortalità), ha causato in Italia più di centomila morti e nel mondo milioni di morti. Le indicazioni sbagliate per le cure domiciliari precoci “ Tachipirina e vigile attesa” da parte del Ministro della salute italiano e lo scarto di terapie efficaci ospedaliere come i sieri iperimmuni di convalescenti hanno causato migliaia di morti.

Attualmente la rapidità delle continua produzione di VOC (Variables of Concern) e l’inefficacia delle vaccinazioni precedenti per il “peccato antigenico originale e l’immunodepressione causata dai richiami, porta sempre a un ritardo della produzione di vaccini mRNA efficaci, ma evanescenti e pericolosi per l’induzione della metilazione cellulare di tutto l’organismo che aumenta la vulnerabilità ai tumori. La sperimentazione clinica dei vaccini mRNA fatta dalla Pfizer inoltre è risultata inattendibile, in particolare quella sui bambini. Gli effetti avversi dovuti al terremoto epigenetico sono frequenti e anche mortali.

E’ urgente un cambiamento della strategia preventiva primaria e secondaria e un’organizzazione domiciliare di cure precoci basata sulla Medicina centrata sulla persona, cambiamento di paradigma della scienza medica, che se praticato, avrebbe bloccato l’epidemia sul nascere.

La prevenzione primaria estesa a tutta la popolazione comporta educazione alla salute e alla “sel care” basata sull’allostasi antivirale e l’immunostimolazione preventiva, secondaria sull’individuazione dei pazienti a rischio, l’organizzazione delle cure domiciliari precoci con l’indicazione di efficaci anti-infiammatori-anti virali di sintesi e naturali.

La nuova strategia di “ Prevenzione centrata sulla persona” di malattie trasmissibili e non trasmissibili  richiede l’adozione nella sanità pubblica del paradigma della Medicina centrata sulla persona la cui  definizione di salute è “ La scelta delle migliori possibilità per essere la migliore persona umana”, che deve essere formalizzata urgentemente dalla WHO

 

The continued production of variants of SARS-COV 2 due to the change of the Spike Proteins Receptor Binding Motif caused by the characteristics of the virus and the mass vaccination in epidemic time that promotes the immune evasion of the virus, leads to a delay in the production of vaccines after  infections and clinical syndromes, which cannot prevent the spread of new infections. In addition, mRNA vaccines are genotoxic and cause a large incidence of even fatal adverse effects that have led in some states to the suspension of any vaccination in children-adolescents and young people under 39 years.

The prevention of COVID-19 in Italy has been entrusted since December 2021 to a mass vaccination with experimental vaccine sera mrna and adenovirus vectors from monkeys and aborted fetuses whose DNA is hybridized with high probability in the DNA of the vaccinated, increasing the likelihood of autoimmune diseases and other even psycho-neurological problems. Before 2021 and after there was no secondary prevention in the population at risk, elderly people with comorbidities and people with atherosclerotic pathologies, despite research on SARS-COV of 2002-2003, and MERS 2009-2019, disappeared without vaccines with herd immunity. Primary prevention was limited to lock-down, distance teaching, the use of facial masks and hand washing (without indicating virocid temperature) and their disinfection along with touched objects, Simple technologies known for years to block virus transmission have been omitted. An obsolete epistemological perspective and serious omissions in the organization of prevention have led to the "lockdown", vaccine obligations without scientific validation of the possibility of infection, penalizing work and the economy. The use of masks and distance learning have penalised the mental health of children and adolescents and prevented the establishment of herd immunity by exposing children to increased vulnerability to other pathogens. Errors and omissions in primary prevention and the omission of secondary prevention in the population with comorbidities (93% of mortality), caused in Italy more than one hundred thousand deaths and millions of deaths worldwide. The wrong indications for early home care " Tachypyrin and vigilant waiting" by the Italian Health Minister and the rejection of effective hospital therapies such as hyperimmune convalescent serums have caused thousands of deaths.

Currently the speed of the continuous production of VOC (Variables of Concern) and the ineffectiveness of previous vaccinations for the "Original antigenic sin and immunodepression caused by multiple shots, always leads to a delay in the production of vaccines mRNA effective, but evanescent and dangerous for the induction of cell methylation of the whole body that increases vulnerability to cancer. Pfizer’s clinical trial of mRNA vaccines was also found to be unreliable, particularly in children. The adverse effects of the epigenetic earthquake are frequent and even fatal

There is an urgent need for a change in primary and secondary preventive strategy and a home organization of early care based on person-centered medicine, a paradigm shift in medical science, which if practiced, would stop the epidemic at its starting.

The new strategy in the communicable and non-communicable diseases’ prevention requires the adoption in public health of the Person-centered Medicine paradigm whose definition of health is " The choice of the best possibilities to be the best human person" which must be formalized urgently by the WHO.

 

______________________________________________________________________________

 

Il problema della continua produzione di varianti dovuta alla caratteristica del virus SARS-COV 2, cugino dello HIV, anche per l’attacco alle difese immunitarie era stato previsto. Infatti nella prevenzione di secondo grado del rischio di sindrome grave il rapporto CD4/CD8 anche nel COVID-19 è uno degli indicatori. Le epidemie SARS-COV 2 (2002-2003) e la pericolosissima MERS (2009-2010) sono scomparse in un anno senza vaccinazione di massa, grazie all’immunità di gregge, incentivata dai bambini e dagli adolescenti, con infezioni asintomatiche che hanno permesso la circolazione del virus e l’immunità naturale e senza vaccinazione di massa. Da tempo si sa infatti che la circolazione dei virus produce l’immunità. I bambini oggi infatti sono maggiormente esposti a malattie trasmissibili grazie all’errore della costrizione con le mascherine a scuola. Ogni settimana i siamo contagiati da un virus nuovo e metà del nostro DNA è di origine virale, ma l’immunità naturale li neutralizza. Se si facesse un tampone per il meningococco metà della popolazione risulterebbe attiva. Batteri e virus patogeni sono presenti nel nostro organismo ma neutralizzati dall’immunità a memoria antigenica o per difese naturali umorali. I beta-glucani dei saccaromiceti che formano immuno-complessi con i virus e i batteri vaccinando naturalmente [2] probabilmente sono stati i nostri più potenti alleati nell’evoluzione per la sopravvivenza della specie “uomo”.

L’inizio della pandemia è stato caratterizzato da un errore epistemologico che ha determinato cinque milioni di morti a causa d’ignoranza scientifica o malafede per ragioni di profitto. L’epidemia è stata infatti affrontata con l’obsoleto e sbagliato modello determinista,meccanicista imperante virus- rischio di malattia- rischio di morte, contro l’ABC attuale dell’epistemologia medica : virus- allostasi , resilienza/vulnerabilità, protezione/rischio- patogenesi clinica per l’insufficienza di fattori protettivi, sindrome grave, rischio di morte.[3] [4]

La mancata adozione dell’attuale e corretto modello epistemologico della salute, ispirato alla Medicina centrata sulla persona[5] [6]e alla World Health Charter [7]

“La scelta delle migliori possibilità per essere la migliore persona umana” [8] [9]

è stata determinante nel promuovere un modello preventivo fallimentare. Libertà,verità,responsabilità, maturità etica ed affettiva sono inseparabili dalle mondo delle variabili biologiche [10]

      In Italia l’omissione della prevenzione secondaria, (individuazione dei pazienti a rischio, prevenzione secondaria, e organizzazione delle cure domiciliari con farmaci e sostanze naturali efficaci), l’insistenza anche difesa giuridicamente e vittoriosamente dal Ministro della sanità di una linea guida (raccomandazione-ma non prescrizione) [11] per una terapia precoce inefficace e pericolosa (“Tachipirina e vigile attesa”)[12],[13] scelte legislative senza validazione scientifica che hanno spaccato il paese e danneggiato migliaia di cittadini (“ il Green Pass”) , lo scarto di terapie efficaci nelle COVID gravi come l’uso del siero iperiummune dei convalescenti,[14] [15] l’induzione della vaccinazione in bambini e adolescenti senza rischio epidemiologico di gravi COVID e che in altri paesi come la Svezia sono state sospese, sono state la causa di più di centomila morti solo nella prima fase dell’epidemia, evidenziando che la “pandemia degli asini”, e poco trasparenti accordi del presidente dell’Unione Europea ad usum di BIG-PHARMA, sono stati determinanti una strategia perdente a danno della popolazione. La vaccinazione di massa contro un virus in tempo di epidemia è noto ai non analfabeti che induce mutazioni per evadere l’immunità da parte del virus, fatto che si unisce alle caratteristiche del virus stesso altamente mutante come lo HIV. La cosa sorprendente ma spiegabile con la logica del profitto, è che BIG-PHARMA dl 2007, quando è stato scoperto che la proteina N era comune a tutti i Corona-virus,(ca 95%) non ha fatto vaccini contro questo antigene, che presiede alla replicazione del SARS-COV 2 , mentre Maurizio Federico, direttore del Centro per la salute globale dello ISS, ha ideato un pan-vaccino proprio contro la N che il principe degli analfabeti (naturalmente in materia medica e scientifica) che purtroppo ancora guida la sanità italiana ha supportato e sta supportando in modo ridicolo. L’immunità contro la N è la causa della resistenza alla grave infezione di metà della popolazione soprattutto dei bambini e adolescenti già contagiati da corona-adenovirus, determinando una forte memoria immunitaria, in caso d’infezione, a cui bambini e giovani sono meno vulnerabili a causa della salute delle loro membrane cellulari, e che comunque esiste nel 50% della popolazione. Questo costituisce un rischio per i soggetti giovani causato dai vaccini vettoriali in quanto la forte reazione immunitaria contro il vettore può produrre immuno-complessi con reazioni trombofiliche anche mortali,come si è verificato in adolescenti altrimenti sani che sono morti. Inoltre essendo distrutto il vettore viene distrutto lo RBM (Receptor Binding Motif) delle spike proteins portato da questi e quindi l’induzione immunitaria contro le “S-proteins”. I bambini e i giovani, non a rischio epidemiologico, resistenti anche grazie all’integrità non aterosclerotica delle membrane cellulari, senza “zattere lipidiche”-vedere la teoria della relatività all’ingesso del virus nelle cellule-[16]  e per la forte immunità umorale, due condizioni poco presenti nell’anziano, il quale essendo immunosenescente non ha una un’immunità cellulare acquisibile per un periodo di tempo garante di serenità, e ha problemi per questo nell’induzione della memoria dei linfociti T e B [17] , in quanto c’è una riduzione della sinapsi antigenica a causa della riduzione dell’attivazione dell’espressione MHC1. E questo il motivo della strage causata negli anziani con comorbidità nel 2020-2021.

La filosofia di BIG-PHARMA e dei suoi mediatori in Europa e nei vari stati è stata:

“Se creo una domanda messianica di vaccini mutanti il profitto aumenta perché gli stati mi chiedono continuamente vaccini contro le mutazioni”

 BIG-PHARMA e le lobby internazionali intermediarie, di cui fa parte il Ricciardi, docente dell’Università Cattolica , si sono arricchite . Tuttavia” il diavolo fa le pentole ma non i coperchi”, infatti la produzione dei vaccini è sempre in ritardo rispetto alle VOC (Variants Of Concern), che appaiono sul “mercato” in continuazione.[18] Le VOC sono sempre più rischiose perché la loro strategia è quella di evadere l’immunità, mentre le poli-vaccinazioni deprimono l’immunità[19] e se con lo stesso antigene ne annullano la possibile efficacia per soggetti non immunosenescenti.

I vaccini mRNA sono genotossici e pericolosi a causa dei cambiamenti delle basi nei mRNA nella loro produzione . Infatti la sostituzione della pseudodouridina dello mRNA,fatta dai produttori,con la N1-metilpseudouridina,produce un terremoto epigenetico, a causa della metilazione indotta in tutte le cellule dell’organismo. Gli effetti clinici di questo si rivelano negli effetti avversi gravi a breve, media lunga scadenza, la cui incidenza non è ancora nota soprattutto sull’induzione dei tumori. La tempesta di gruppi metilici nelle cellule, metilante ance le altre basi, non è augurabile al peggior nemico per questo motivo. Infatti i gruppi metilici si legano ai microRNA silenziando la sintesi di proteine difensive e necessarie per la vita, come probabilmente lo P53, gene oncosppressore. Inoltre lo mRNA vaccinale si lega ai geni promotori certamente provocando dei silenziamenti dell’espressione genica. [20]

I sieri mRNA, diffusi nel mondo sono stati sperimentati clinicamente in modo assolutamente inattendibile e fallace se non truffaldino, come ha fatto rilevare Christine Cotton, la più importante bio-statistica del mondo, come anche appare dal campione insufficiente di 2400 bambini 5-12 reclutati per la sperimentazione clinica, in cui gli effetti avversi sono stati seguiti solo fina a due mesi con regole dell’AIFA per la registrazione delle segnalazioni spontanee di effetti avversi da vaccini solo entro 15 gg. Queste verità, non considerate anche dalla cupola sanitaria italiana, che ha brillato per analfabetismo scientifico a danno della popolazione, sono stati anche all’origine della morte del Nobel Luc Montagnier, a cui il fulgido Bassetti, vero “scienziato da talk shows”, diede del “rincoglionito con demenza senile”. La competenza scientifica di Montagnier consigliava un’assoluta prudenza che l’ha portato a essere fiero avversario della somministrazione di questi vaccini, la cui metodologia sperimentale è stata ridicolizzata e analiticamente confutata da Christine Cotton, anche nella recente audizione al senato francese [21]. Siamo di fronte alla malafede quando appare la singolare omissione nei rapporti sulla sperimentazione clinica di gravi effetti avversi neirologico di cui una vittima è stata ragazzina volontaria nella sperimentazione farlocca 5-12 della Pfizer, Maddie De Garay, costretta alla sedia a rotelle.

In Italia tassi d’incidenza di decessi attribuibili solo per il 50%, secondo un studio inglese, [22] al COVID-19 dei bambini e adolescenti   è stato dall’inizio dell’epidemia al febbraio 2022 da 0-9 anni di 3 casi su un milione , da 10-19, 4 casi su un milione, da 20-29 di 1 caso su 100.000, da 30-39 di 5 casi su 100.000, 40-49 1 su 10.000, da 50-59 di 5 su 10.000. La rara mortalità per gli adolescenti è associata alle comorbidità. [23]  L’attribuzione diretta della mortalità al COVId-19 per la fascia d’età 0-19, evidenzia la riduzione ulteriore del rischio epidemiologico, quasi assente. L’evidenza scientifica di gravi effetti epigenetici per il silenziamento dei micro-RNA, e per l’inibizione dell’immunità naturale[24]  rende assolutamente pericolosa la vaccinazione di bambini, adolescenti e giovani la cui immunità naturale rende l’infezione rara e prevalentemente asintomatica. La probabilità del rischio di mortalità per altre cause, rispetto a quella attribuita al COVID-19, dai dati ISTAT è apparsa essere 171 volte superiore per la fascia 0-9, di 52 volte per 10-19, di 34 volte per 20-29, di 18 volte 30-39, 11 volte per 40-49 di 14 volte per 50-59.

L’incidenza delle segnalazioni di eventi avversi sulla popolazione 5-16 anni raccolti su segnalazioni spontanee,oggetto di studio dell’AIFA , corrispondente a 1.941.680 persone vaccinate nel primo mese di vaccinazioni è stato di 1170 segnalazioni di cui 278 gravi, comprendente la mortalità. Queste segnalazioni spontanee sono molto inferiori alla realtà. Solo su questi dati, il tasso d’incidenza degli effetti avversi in questa popolazione, altrimenti sana senza vaccini, appare 0.0006 ( 6 su 10.000) di cui 1 persona su 10.000 con effetti gravi (0.0001),  senza computare gli effetti avversi prevedibili a lungo termine, dovuti all’alterazione epigenetica dei vaccini che prevedono una maggiore vulnerabilità per tumori, malattie autoimmuni, disturbi dell’apprendimento e del comportamento dovuti alle alterazioni neurobiologiche. Il rischio di effetti avversi appare molto grave e non è giustificato da una vaccinazione inutile per bambini, adolescenti e giovani, non a rischio clinico. [25]

C’è un impressionante rischio di miocardite   negli adolescenti e nei giovani, , altrimenti sani anche documentato da numerose ricerche) e di altri effetti avversi gravi ( 1 su 10.000), e equivalenti ai ricoveri 12-19 ( 1 su 10.000). ( fonte dei dati grezzi: dati AIFA). [26] Come mai non è stata interrotta la vaccinazione dei bambini e degli adolescenti già iniziata senza basi epidemiologiche ?

In Svezia la vaccinazione negli adolescenti 12-17 non è più raccomandata ( aveva già sospeso lo mRNA Moderna) in quanto i rischi sono superiori ai benefici. La vaccinazione per i bambini era già stata consigliata solo per bambini fragili.

La cosa soprendente in Italia è stata la politica preventiva nelle scuole affidata a “banchi a rotelle” ( Azzolina –Ministro Istruzione II° Governo Conte), e alle mascherine ( Bianchi Ministro Istruzione governo Draghi) influenzata dalle omissioni dello ISS, che era sorprendentemente all’oscuro dell’esistenza di semplici tecnologie per l’emissioni id Ioni negativi con un quasi totale annullamento (99,99 %) dei virus sospesi in aerosol,[27] fatto che ha danneggiato lavoratori e studenti e anche parlamentari, con gravi conseguenze a ogni livello.

Le uscite mediatiche di virostar televisive del coordinatore del Comitato tecnico scientifico italiano, del presidente della Società Italiana di Pediatria, del Direttore scientifico del Mario Negri, per indurre la vaccinazione di bambini e adolescenti oggi sono oggetto d’inchiesta della magistratura.

La cosa sorprendente nella scellerata politica sanitaria dei governi Conte e Draghi, guidata dal principe degli analfabeti, è stata l’assenza di una politica di prevenzione secondaria sulla popolazione a rischio, prima della disponibilità dei sieri, che ha causato più di centomila morti, fino al DL “ Untori” ( “Green Pass”) , senza alcuna base scientifica connotato dalla fulgida frase del totem messianico Mario Draghi : non ti vaccini, contagi, muori, o fai contagiare e fai morire”. (22 Luglio 2021)  che ha ulteriormente spaccato il paese danneggiando moralmente e materialmente il personale sanitario e i lavoratori, che si sono sottratti alla vaccinazione mRNA per cultura e diffidente giusta prudenza.   Vaccinati e non vaccinati invece hanno la stessa probabilità di essere contagiati e contagiare, ma non di morire. Tutto dipende dall’immunità naturale o indotta e dalla qualità delle cure precoci. La pandemia degli asini è stato il vero problema della sanità italiana, a danno della popolazione.

Il dr Giuseppe Remuzzi del Mario Negri, ha affermato in intervista :

Che cosa direbbe ai genitori, che hanno paura a vaccinare i propri bambini?

…Direi loro che non c’è nessun motivo valido per non vaccinare i bambini. Questi sono i vaccini più efficaci e più sicuri che siano mai stati prodotti per qualunque altra malattia. Sono più sicuri non solo degli altri precedenti vaccini, ma anche di qualsiasi farmaco, compresa l’aspirina….[28]

 

Nel merito della diffusione dell’epidemia il Remuzzi inoltre dichiara:

“La seconda ragione è data dal fatto che abbiamo ancora fra i cinque e i sei milioni di non vaccinati. Sono loro che sostengono la diffusione del virus…..”[29]

 

Queste affermazioni senza validazione scientifica si uniscono purtroppo a quelle ufficiali del Mario Negri, considerate “Fake news” confutate da Christine Cotton,

 

“Fake News “I vaccini anti Covid-19 sono stati approvati troppo velocemente e quindi non sono sicuri. I vaccini sono sicuri. Prima di essere autorizzati all’utilizzo dalle autorità competenti devono superare tutte le prove di sicurezza ed efficacia.”

 

E’ sorprendente che un illustre ricercatore come Remuzzi, che con Feddy Suter ha annullato la politica del trattamento precoce del Ministero della salute ,[30] con un errore abbia adottato la “ strategia dell’untore” per indurre alla vaccinazione, e sia all’oscuro delle ricerche sul terremoto epigenetico prodotto dai vaccini mRNA inducente la depressione del sistema immunitario e della importante ricerca (Science Translational Medicine) che documenta che i vaccinati non sono protetti da vaccini costruiti da varianti precedenti. [31]

Contrariamente alle asserzioni del ricercatore non aggiornato e che si permette di diffondere informazioni senza validazione scientifica , la ricerca epidemiologica mostra in modo inconfutabile un’associazione tra infezioni VOC ( Variants of Concern) e vaccinazione e quindi il rischio di contagiare da parte dei vaccinati è almeno equivalente rispetto ai non vaccinati, fatto che era già noto da tempo  [32]

 

“…Logistic regression analysis showed that full vaccination was significantly associated with infection by the Beta, Gamma or Delta variants compared to the Alpha variant (adjusted OR: 3.1 (95% CI: 1.3-7.3); 2.1 (95% CI: 1.1-4.2); 1.8 (95% CI: 1.4-2.4); respectively”

 

L’analisi della regressione logistica (tecnica statistica che il peso delle associazioni tra variabili” ha mostrato che una completa vaccinazione è associata significativamente a infezioni da varianti Beta, Gamma, Delta in confronto con la Alfa ( OR aggiustato : OR: 3.1 (95% CI: 1.3-7.3); 2.1 (95% CI: 1.1-4.2); 1.8 (95% CI: 1.4-2.4); rispettivamente [33]

 

Questo paradosso puo’ trovare spiegazione nel fatto che la sequenza aminoacidica mutante dello RBM nelle spike proteins presente nei vaccini in produzione e marketing arriva sempre dopo   l’epidemia da variante , [34]  e se ripetutamente inoculata porta al peccato antigenico originale e alla immunodepressione causata da ripetuti dosi di vaccini mRNA.[35] [36]  [37]

 

Purtroppo l’ignoranza epistemologica e scientifica della cupola sanitaria non solo italiana,mondiale , europea (comprendendo gli “oversea” tipo Antony Fauci) basata sull’ obsoleto modello determinista e meccanicista monofattoriale dell’idea della salute,[38]  sponsorizzato in Europa dal suo presidente e dal  commissario europeo alla sanità, è stato determinante per milioni di morti, facendo verificare il fallimento di questa impostazione che struttura l’attività resiliente del sistema immunitario solo su un’immunità acquisibile artificialmente non prima alla protezione immunitaria naturale facilmente rinforzabile con un’adeguata dieta e banali nutraceutici.

Avevamo comunque comunicato il rischio epigenetico dei mRNA all’EMA e all’AIFA prima dell’autorizzazione vaccinale ai bambini e   questi dovranno vedersela con la magistratura insieme a Speranza anche per il suo paradigma preventivo che ha portato a un’omissione dell’organizzazione di efficaci cure domiciliari. In un mese di vaccinazione l’incidenza degli affetti avversi gravi nei 5-12 è stata 1/10.000. In questa fascia d’età il rischio

Sulle VOC è comparso un articolo importante su Science [39] che discute la rapida selezione della varianti che progressivamente aumentano la loro evasione dall’immunità vaccinale della popolazione.

 “The strains that look poised to drive the latest comeback are all subvariants of Omicron, which swept the globe over the past year. Several derived from BA.2, a strain that succeeded the initial BA.1 strain of Omicron but then was itself outcompeted in most places by BA.5, which has dominated in recent months. One of these, BA.2.75.2, seems to be spreading quickly in India, Singapore, and parts of Europe. Other new immune-evading strains have evolved from BA.5, including BQ.1.1, which has been spotted in multiple countries around the globe.”

Le figlie della variante B5, come la BA.2.75.2 sono ormai circolanti e gli anticorpi monoclonali disponibili non sono attivi.

L’evidenza che la popolazione non possa essere sottomessa a poli-inoculazioni di richiami di vaccini che hanno un’alta frequenza di effetti avversi, possono indurre gravissime conseguenze sulla salute a medio e lungo termine. Questo comporta l’urgente necessità di una cambio di  paradigma e di strategia nella sanità pubblica , fatto da persone comptenti non da politici praticanti analfabeti o semianalfabeti in materia di “Prevenzione centrata sulla persona” con una nuova organizzazione tettitoriale ed istituzionale, puntando su misure di educazione in accordo con il cambiamento di paradigma della medicina.[40]

Questa nuova politica sanitaria deve prevedere:

a.     Il passaggio generale del sistema sanitario italiano alla Medicina centrata sulla persona, cambiamento di paradigma della Medicina che centra il sistema sulla educazione alla salute,la prevenzione , la “self care”e la formazione dei medici al metodo clinico centrato sulla persona. [41]  [42] [43]

Il cambiamento di paradigma permette un aumento delle risorse soggettive , con un grande beneficio anche per l’economia e il lavoro e un enorme risparmio di spese sanitarie[44]

b.     Abolizione del DL “Green pass” e reintegro immediato persone sospese perché non vaccinate

c.     Educazione alla salute a una corretta qualità della vita e a una dieta antivirale arricchita da nutraceutici con una potente documentata ed efficace azione preventiva delle malattie trasmissibili e delle gravità cliniche [45] [46]

d.     Introduzione nelle scuole e negli ambienti di lavoro chiusi di macchine per l’emissione di ioni negativi che annullano i virus nell’aerosol, e riducono la vulnerabilità all’infezione anche grazie all’indotta modifica elettromagnetica delle membrane cellulari e l’alcalinizzaione plasmatica [47]

e.     Individuazione pazienti a rischio di COVID-19 grave (anziani con comorbidità) e “prevenzione centrata sulla persona” con l’allostasi antivirale e l’immunostimolazione preventiva [48]

f.       Esclusione dei pazienti oncologici dalle vaccinazioni mRNA dalla lista dei  pazienti “fragili”, alla luce dell’evidenza epidemiologica di un aumento d’infezioni , ricoveri e mortalità in vaccinati. [49] Attualmente il Ministero della salute raccomanda vaccinazione e richiami ai pazienti oncologici o in remissione.

g.      Organizzazione cure domiciliari con farmaci e antivirali efficaci

h.      Introduzione nelle cure ospedaliere dei sieri iperimmuni di convalescenti per i pazienti gravi.

Una prevenzione primaria e secondaria “Centrata sulla persona” e una terapia precoce bene organizzate sono sicuramente più efficaci e non pericolose, rispetto agli attuali sieri vaccinali, per neutralizzare il rischio delle varianti e di altre malattie trasmissibili con un effetto indiretto anche nella prevenzione di malattie non trasmissibili come il cancro e le malattie cardio-vascolari.

Questo cambiamento di prospettiva è possibile solo se il sistema sanitario italiano si orienta alla Medicina centrata sulla persona, cambiamento di paradigma della medicina.[50] 

 

 

 

 

 

 



[1]    Presidente del Comitato Sanitario Nazionale e dello World Health Committee. Direttore della Scuola Medica di Milano, presidente della Società Italiana di Adolescentologia e Medicina dell’Adolescenza


[2]    Brera G.R. A Columbus's egg: the possibility of beta-glucan-induced TRIM and adaptive immunity against COVID-19, inducing cross primary and secondary prevention for the pandemic shutdown worldwide. Scientific Reports of the Milan School of Medicine. 2022; 2 DOI

 


[3]    Brera G.R. Rischio zero per il COVID-19 con la dieta anti virale.: Manuale di allostasi anti-virale e immunostimolazione preventiva. Milano, Università Ambrosiana ed; 2022

 


[4]  Brera, G.R. Person-Centered Medicine and Person Centered Clinical Method. Milano: Università Ambrosiana ed.: 2021 ISBN: 9798726465432 (II° edizione)

    Distribuzione Mondiale Amazon

 

 


[5]    Brera G.R. Person-centered Medicine: Theory, Teaching, Research. Int.J.Pers. Cent.Med 2011; 1 (1):69-79

 


[6]    Brera G.R. . Person-centered Medicine and Medical Education in third Millennium (with the introduction of Iosef Seifert The seven aims of Medicine it.) Roma- Pisa: IEPI ;2001 (Italian)

 

 


[7]   The World Health Charter Proceedings of the International Conference: Medical Science and Health Paradigm Change 13-14-15 October 2017 Milano, Regione Lombardia, Italia, Ospedale Maggiore – Ca Granda

 

 


[8]    WHO Person-centered Medicine and Medical Education. (internet)

            Geneva:WHO Symposium; 4 May 2011. Internet:

http://www.unambro.it/html/pdf/All_Symposium_Education_People_Centred_4May2011.pdf

 


[9]    Ibidem 3

 


[10]  Brera, G.R. Person-Centered Medicine and Person Centered Clinical Method. Milano: Università Ambrosiana ed.: 2021 ISBN: 9798726465432 (II° edizione)

      Distribuzione Mondiale Amazon

 


[11]    Sentenza Consiglio di Stato sez III° n° 207 19 Gennaio 2022 su Sentenza TAR Lazio SEz. III° n° 419 del 15 Gennaio   2022 Internet https://www.sanita24.ilsole24ore.com/art/sentenze/2022-01-17/la-circolare-vigile-attesa-ministero-sa...  

 


[12]    Pandolfi S, Simonetti V, Ricevuti G, Chirumbolo S. Paracetamol in the home treatment of early COVID-19 symptoms: A possible foe rather than a friend for elderly patients? J Med Virol. 2021 Oct;93(10):5704-5706. doi: 10.1002/jmv.27158. Epub 2021 Jun 30. Erratum in: J Med Virol. 2022 Mar;94(3):1246. PMID: 34170556; PMCID: PMC8426871.

 


[13]      L’AIFA indica ancora ora la Tachipirina come primo farmaco per le cure domiciliari contro le evidenze scientifiche

.


[14]      Perotti C, Baldanti F, Bruno R, Del Fante C, er al., Covid-Plasma Task Force. Mortality reduction in 46 severe Covid-19 patients treated with hyperimmune plasma. A proof of concept single arm multicenter trial. Haematologica. 2020 Dec 1;105(12):2834-2840. doi: 10.3324/haematol.2020.261784. PMID: 33256382; PMCID: PMC7716363

 


[15]      Yuwono Soeroto A, Purwiga A, Alam A, Prasetya D. Plasma convalescent decrease mortality in COVID-19 patients: a systematic review and meta-analysis. Eur Rev Med Pharmacol Sci. 2021 Jul;25(14):4841-4853. doi: 10.26355/eurrev_202107_26398. PMID: 34337734.


[16]  Brera G.R. SARS-COV 2 allostasis and the people and person-centered prevention. A new prevention strategy based on a people metabolic and immune shield for the pandemic shutdown.

      Part 1 The Sars-Cov 2 entry and COVID-19. Milan. Università Ambrosiana , 2021.

      ISBN: 9798530093906 Distribuzione Mondiale Amazon

 


[17]  Vogel G. New Omicron strains may portend big COVID-19 waves. Science. 2022 Sep 30;377(6614):1479. doi: 10.1126/science.adf0777. Epub 2022 Sep 29. PMID: 36173845

 


[18]  Brera G.R . SARS-COV 2- allostasis and the   people   and person-centered prevention.

 

      Part 2 The Sars-Cov 2- induced   immunosuppression     nd covid-19 anergy .

      Part 3 The antiviral metabolic allostasis and preventive immunostimulation -How to induce zero   risk for covid-19. Milan: Ambrosiana University:

ISBN: 9798547583520 Distribuzione Mondiale Amazon

 

 


[19]    Seneff, S., Nigh, G., Kyriakopoulos, A. M., & McCullough, P. A. (2022). Innate immune suppression by SARS-CoV-2 mRNA vaccinations: The role of G-quadruplexes, exosomes, and MicroRNAs. Food and chemical toxicology : an international journal published for the British Industrial Biological Research Association, 164, 113008. https://doi.org/10.1016/j.fct.2022.113008

 


[20]    Lockhart J, Canfield J, Mong EF, Vanwye J, Totary-Jain H. Nucleotide Modification Alters MicroRNA-Dependent         Silencing of MicroRNA Switches. Mol Ther Nucleic Acids. 2019;14:339-350. doi:10.1016/j.omtn.2018.12.00

 

 


[21]    Christine Cotton Udizione presso il Senato Francese del 22 Aprile 2022: Evaluation des pratiques méthodologiques mises en œuvre dans les essais Pfizer dans le développement de son vaccin ARN-messager contre la COVID-19 en regard des Bonnes Pratiques Cliniques Présentation OPECTS Christine COTTON 1 A Maxime Beltra Christine COTTON – 05/04/2022 - © L

      Internet : https://christine-cotton.1ere-page.fr/audition-opecst-christine-cotton/

 


[22]    Dedford H. Deaths from COVID ‘incredibly rare’ among children. Nature News internet:   https://www.nature.com/articles/d41586-021-01897-w

 


[23] McCormick DW, Richardson LC, Young PR, et al.Pediatric Mortality Investigation Team. Deaths in Children and Adolescents Associated With COVID-19 and MIS-C in the United States. Pediatrics. 2021 Nov;148(5):e2021052273. doi: 10.1542/peds.2021-052273. Epub 2021 Aug 12. PMID: 34385349.

 


  [24]   Ibidem 17

 

 


  [25]  Brera G.R. Scientific evidence of mRNA and vectorial vaccines genotoxicity inducing tumors and psycho-neuro-behavioral disorders. https://www.researchgate.net/publication/356588024 I

      DOI: 10.13140/RG.2.2.29151.18081

 

 


  [26] AIFA 11 rapporto di sorveglianza Vaccini COVID-19

 


[27]  Brera G.R Rischio zero per il COVID-19 con la dieta anti virale.: Manuale di alllostasi anti-virale e immunostimolazione preventiva. Milano, Università Ambrosiana ed.; 2022   Distribuzione mondiale Amazon

 


[28]   Intervista da Sparaynews https://www.spraynews.it/post/giuseppe-remuzzi-direttore-istituto-mario-negri-aprite-le- scuole-ma-vaccinate-i-bambini 5 G ennaio 2022

 


[29]  Giuseppe Remuzzi Ibidem 25

 


[30]  Suter F, Consolaro E, Pedroni S, Moroni C, Pastò E, Paganini MV, Pravettoni G, Cantarelli U, Rubis N, Perico N, Perna A, Peracchi T, Ruggenenti P, Remuzzi G. A simple, home-therapy algorithm to prevent hospitalisation for COVID-19 patients: A retrospective observational matched-cohort study. EClinicalMedicine. 2021 Jul;37:100941. doi: 10.1016/j.eclinm.2021.100941. Epub 2021 Jun 9. PMID: 34127959; PMCID: PMC8189543. (Medrix 25/03/2021)

 

 


[31]  Andeweg SP, Vennema H, Veldhuijzen I, Smorenburg N, Schmitz D, Zwagemaker F, van Gageldonk-Lafeber AB, Hahné SJM, Reusken C, Knol MJ, Eggink D; SeqNeth Molecular surveillance group†; RIVM COVID-19 Molecular epidemiology group†. Elevated risk of infection with SARS-CoV-2 Beta, Gamma, and Delta variant compared to Alpha variant in vaccinated individuals. Sci Transl Med. 2022 Jul 21:eabn4338. doi: 10.1126/scitranslmed.abn4338. Epub ahead of print. PMID: 35862508.


 

 [32]     Federico M. The conundrum of current anti-SARS-CoV-2 vaccines. 2021; Cytokine & Growth Factor Reviews.   60:46-51

 


[33]      Ibidem 27

 


[34]      Ibidem 27

 


[35]    Federico M. Biological and immune responses to current anti‐SARS‐ CoV‐2 mRNA vaccines beyond anti‐Spike antibody production . Proceedings of the Conference Person-Centered Medicine, prevention and adolescence; III° Session: Person-centered prevention risks from genetic vaccines ,early therapy of COVID-19; 2021 Nov.20 ; Milan, University Ambrosiana. 2021.p 44-45.  

 


[36]      Seneff, S., Nigh, G., Kyriakopoulos, A. M., & McCullough, P. A. (2022). Innate immune suppression by   SARS-CoV-2 mRNA vaccinations: The role of G-quadruplexes, exosomes, and MicroRNAs. Food and chemical toxicology : an international journal published for the British Industrial Biological Research Association, 164, 113008. https://doi.org/10.1016/j.fct.2022.113008

 


[37]      Lockhart J, Canfield J, Mong EF, Vanwye J, Totary-Jain H. Nucleotide Modification Alters   MicroRNA-Dependent     Silencing of MicroRNA Switches. Mol Ther Nucleic Acids. 2019;14:339-350. doi:10.1016/j.omtn.2018.12.00

 


[38]    Brera,G.R. Person-Centered Medicine and Person Centered Clinical Method. Milano:UniversitàAmbrosiana ed.: 2021 ISBN: 9798726465432 (II° edizione)

      Distribuzione Mondiale Amazon

 

 


[39]    Vogel G. New Omicron strains may portend big COVID-19 waves. Science. 2022 Sep 30;377(6614):1479. doi: 10.1126/science.adf0777. Epub 2022 Sep 29. PMID: 36173845.

 


[40]   Università Ambrosiana. “ Medical Science and health Paradigm Change” G.R. Brera ed.. Proceedings of the Conference Milan 13-14-15 October 2017. Milan; Università Ambrosiana: 2018 Intternet

 www.health paradigm change.it

 


[41] Brera G.R .Person-centered Medicine: Theory,Teaching,Research. Int.J.Pers. Cent.Med 2011; 1 (1):69-79


 

[42]   Brera G.R., Violato C. Biava PM et al. Medical Science and Health Paradigm change. Milan, Ambrosiana University ed. ; 2017. Internet https://www.researchgate.net/publication/324172109_Medical_Science_and_Health_Paradigm_change

 


[43]    Brera G.R. Person-centered Medicine and Medical Education in third Millennium (with the introduction   vof Iosef Seifert The seven aims of Medicine it.) Roma- Pisa: IEPI ;2001 (Italian)

 


[44] Brera G.R & ITFOP Person Centered Clinical Method and its Teaching Results in Medical Practice.Paper presented in the Conference “1 st International Symposium on new perspectives I medical education Assisi, Italy, October 24, 2003” DOI 10.13140/RG.2.1.3374.5447 Internet http://www.unambro.it/html/pdf/Person_Centred_Clinical_Method_Teaching.pdf

 

 


[45]    Brera G.R . SARS-COV 2- allostasis and the   people   and person-centered prevention.

 

        Part 2 The Sars-Cov 2- induced    immunosuppression   nd covid-19 anergy .

        Part 3 The antiviral metabolic allostasis and preventive immunostimulation -How to induce zero   risk for covid-       19. Milan: Ambrosiana University:

       ISBN: 9798547583520 Distribuzione Mondiale Amazon

 


[46]  Brera G.R Rischio zero per il COVID-19 con la dieta anti virale.: Manuale di alllostasi anti-virale e immunostimolazione preventiva. Milano, Università Ambrosiana ed.; 2022   Distribuzione mondiale Amazon  

 


[47] Ibidem 40

 


[48] Ibidem 39

 


[49]        Wang W, Kaelber DC, Xu R, Berger NA. Breakthrough SARS-CoV-2 Infections, Hospitalizations, and Mortality in Vaccinated Patients With Cancer in the US Between December 2020 and November 2021. JAMA Oncol. 2022 Apr 8. doi: 10.1001/jamaoncol.2022.1096. Epub ahead of print. PMID: 35394485.

 


[50]          Ibidem 36




Incidenza in Italia della letalità COVID-19 nella fascia d’età 0-59 e nella fascia 5-16 degli effetti avversi gravi alla vaccinazione mRNA e la necessità del blocco della vaccinazione nella fascia d’età 5-29, e del ritiro ritiro dei vaccini mRNA e

Scientific Reports of the Milan School of Medicne. 2022; 1

Incidenza in Italia della letalità COVID-19 nella fascia d’età 0-59 e nella fascia 5-16 degli effetti avversi gravi alla vaccinazione mRNA e la necessità del blocco della vaccinazione nella fascia d’età 5-29, e del ritiro dei vaccini mRNA e vettoriali-

The incidence rate in Italy of COVID-19 lethality in 0-59 older adults and adverse effects of mRNA and vectorial vaccines in the range 5-16, leading to the urgent stop of vaccination of 5-29 young people, and mRNA and vectorial vaccines withdrawal.

Giuseppe R.Brera

DOI: 10.13140/RG.2.2.21597.49126

 

L’epidemia di SARS_COV 2 è stata affrontata a livello mondiale con un errore epistemologico di base fondato sull’erroneo paradigma determinista e meccanicista della scienza medica  e non sul paradigma attuale della Medicina centrata sulla persona, indeterminista interazionista e multifattoriale, che valorizza le risorse soggettive-metabolico-immunitarie-ambientali della persona, per la prevenzione di ogni patologia. Questo avrebbe portato a impostare la prevenzione sull’educazione all’allostasi anti-virale e l’immunostimolazione preventiva, bloccando sul nascere l’epidemia. La cupola sanitaria italiana e mondiale ha invece preferito indurre una vaccinazione di massa con vaccini sperimentali, la cui sperimentazione è risultata erronea, induttori di gravi effetti avversi e capaci di selezionare varianti immuno-resistenti per ignoranza delle conoscenze scientifiche dalla prima epidemia SARS-COV del 2002-2003, scomparsa senza vaccini come la MERS del 2009-2010 e che avevano individuato semplici ed efficaci possibilità preventive tali da bloccare l’epidemia sul nascere.

In Italia tassi d’incidenza di decessi attribuiti alla COVID-19 dei bambini e adolescenti in Italia è stato dall’inizio dell’epidemia al febbraio 2022 da 0-9 anni di 3 casi su un milione , da 10-19, 4 casi su un milione, da 20-29 di 1 caso su 100.000, da 30-39 di 5 casi su 100.000, 40-49 1 su 10.000, da 50-59 di 5 su 10.000. L’attribuzione diretta della mortalità al COVId-19 per la fascia d’età appare 0-19, è apparsa del 40%, evidenza che riduce ulteriormente il rischio epidemiologico, quasi assente. L’evidenza scientifica di gravi effetti epigenetici per il silenziamento dei micro-RNA, rendono assolutamente pericolosa la vaccinazione di bambini, adolescenti e giovani la cui immunità naturale rende l’infezione rara e prevalentemente asintomatica. La probabilità del rischio di mortalità per altre cause, rispetto a quella attribuita per eccesso al COVID-19 è apparsa essere 171 volte superiore per la fascia 0-9, di 52 volte per 10-19, di 34 volte per 20-29, di 18 volte 30-39, 11 volte per 40-49  di 14 volte per 50-59.

L’incidenza delle segnalazioni di eventi avversi sulla popolazione 5-16 anni oggetto di studio dell’AIFA , corrispondente a 1.941.680 persone vaccinate in un mese, è di 1170 segnalazioni di cui 278 gravi. Il tasso d’incidenza in questa popolazione, altrimenti sana senza vaccini, appare 0.0006 ( 6 su 10.000) di cui 1 persona su 10.000 con effetti gravi (0.0001),  senza computare gli effetti avversi prevedibili a lungo termine, dovuti all’alterazione epigenetica dei vaccini che prevedono una maggiore vulnerabilità per tumori, malattie autoimmuni, disturbi dell’apprendimento e del comportamento dovuti alle alterazioni i neurobiologiche.  Il rischio di effetti avversi appare molto grave e non è giustificato da una vaccinazione inutile per bambini, adolescenti e giovani, non a rischio clinico.

C’è un impressionante rischio di miocardite nei bambini e negli adolescenti altrimenti sani (5-17 :5,74 per 100.000) e di effetti avversi gravi ( 1 su 10.000), superiore al tasso di ricoveri per COVID in terapia intensiva ( 5-11 : 6 su 100.000 ) e equivalenti ai ricoveri 12-19 ( 1 su 10.000).

La scelta vaccinale per bambini, adolescenti e giovani appare dunque ingiustificabie e criminale, con vaccini la cui sperimentazione ha evidenziato gravissimi errori tali da renderla inattendibile. Per questi motivi la vaccinazione con vaccini mRNA e vettoriali anti SARS-COV 2 dei bambini, adolescenti e giovani andrebbe immediatamente interrotta, i vaccini ritirati e i responsabili perseguiti penalmente.

 

C’è l’evidenza epistemologica che il Ministero della salute italiano, come in altri paesi in Europa, abbia fondato la prevenzione per ignoranza su un grave errore epistemologico, interpretando l’epidemia con il modello meccanicista: infezione-contagio-rischio di morte e non con il paradigma attuale della scienza medica, centrato sulle risorse, soggettive-biologiche-ambientali della persona: la medicina centrata sulla persona [1] [2] [3] [4] [5]che adotta un modello indeterminista e multifattoriale per indirizzare la prevenzione, e la terapia basato per una malattia trasmissibile su: induzione di resilienza anti-allostasi virale o batterica e immunità- implementazione risorse anti allostasi virale e immuno-stimolazione, rischio d’infezione/resilienza, trattamento domiciliare precoce, resilienza/vulnerabilità, salute/malattia, vita/morte.[6] [7] [8]

La cupola sanitaria italiana e mondiale si è invece indirizzata a un paradigma meccanicista basato sula restrizione di libertà individuali, e sull’attesa di vaccini messianici in sperimentazione con metodologia erronea e dannosi epigenticamente e sul consiglio di terapie precoci non efficaci, come il paracetamolo, almeno in Italia. Per ignoranza scientifica è stata completamente omessa la prevenzione primaria e secondaria basata sulle conoscenze scientifiche dalla prima epidemia SARS-COV del 2003, scomparsa in un anno senza vaccini, e la popolazione è stata esposta a vaccini sperimentali , con effetti avversi ignoti , selezionanti varianti immuno-resistenti  e di cui si conoscevano, prima dell’epidemia, gli effetti genotossici.[9] [10]La cupola sanitaria ha omesso dall’inizio dell’epidemia- si spera solo per analfabetimo epistemologico-scientifico -una prevenzione primaria centrata sulla persona, attraverso l’educazione alla salute all’allostasi anti-virale e l’immuno-stimolazione preventiva e un’efficace organizzazione per il trattamento domiciliare precoce con farmaci e rimedi efficaci, già disponibili sul mercato.

Queste gravi omissioni sono state rinforzate nei media dalla presenza assidua  di virologi o medici con una cultura scientifica frammentaria, semi-analfabeti sul piano epistemologico-scientifico, terrorizzanti la popolazione e inducenti la vaccinazione di massa.

Recentemente Christine Cotton , una delle più importante bio-statistiche del mondo, esperta nella valutazione della qualità della metodologia della ricerca farmacologica, in una perizia legale contro il governo del Canada, ha evidenziato i gravi errori metodologici della ricerca Pfizer, produttrice del mRNA vaccino, che ha messo sul mercato il vaccino “ “Cominarty” , chiedendone il ritiro,.[11] I risultati divulgati dalla Pfizer sono infatti completamente inattendibili in ogni dimensione, in particolare nella costituzione dei gruppi casi-controllo, affidata alla soggettività di autovalutazioni cliniche, e senza uno studio degli effetti avversi dopo tre mesi. Già precedentemente la stessa Cotton aveva evidenziato all’inizio della pandemia le gravi lacune metodologiche della ricerca per la sintesi dei quattro vaccini immessi sul mercato.[12]

Già precedentemente l’autorevole editorialista del British Jounal of Medicine, Peter Doshi aveva criticato la metodologia della ricerca.[13]  I limiti e la pericolosità dei vaccini è stata più volte evidenziata con pubblicazioni e congressi internazionali da autorevoli ricercatori.[14] [15] [16] [17] [18]

L’Agenzia Italiana del farmaco (AIFA) (sotto inchiesta da parte della magistratura italiana), ha autorizzato il 1 Dicembre 2021 in contrasto all’evidenza scientifica della genotossicità dei vaccini mRNA [19] [20] [21]  [22] e vettoriali anti SARS-COV 2, la vaccinazione dei bambini 5-12,  per cui alla luce della non necessità e della pericolosità, il Comitato Sanitario nazionale e la Scuola medica di Milano hanno chiesto l’incriminazione del presidente Gorgio Palu’ e del Ministro della Sanità Roberto Speranza, insieme al presidente del CTS Franco Locatelli e del Presidente della Società Italiana di Pediatria Annamaria Staiano, che hanno fatto opera di pressione mediatica per convincere i genitori a vaccinare i bambini, appoggiati da giornalisti analfabeti. Il presidente del CTS ha cercato d’indurre il consenso dei genitori alla vaccinazione come regalo di Natale. Anche autorevoli ricercatori sorprendentemente disinformati dal punto di vista scientifico (a meno che non siano prezzolati), e altri definiti dalla stampa “ virostar”, si sono addirittura esibiti in canzonette natalizie, a favore della vaccinazione dei bambini.

L’AIFA nel Febbraio 2021 ha pubblicato il Rapporto annuale sulla sicurezza dei vaccini anti-COVID-19 27/12/2020 - 26/12/2021[23].

Nello stesso tempo l’Istituto Superiore della Sanità, pubblicava il rapporto consuntivo su due anni di pandemia. [24]

Il tasso di letalità 0-59 anni per il COVID-19 su due anni di epidemia si puo’ evincere dalla tabella sottostante:

 

 

TAB.1

Età

N° decessi

    Popolazione

  Tasso d’incidenza

0-9*

17

    4.797.850

0.000003

10-19*

                  27

    5.698.708

0.000004

20-29

95

    6.002.919

0.00001

30-39

350

    6.709.398

0.00005

40-49

1384

    8.721471

0-0001

50-59

5639

    9.441.540

0.0005

 

 

Tab. 3 Tassi d’incidenza delle sindromi COVID-19 da SARS-COV 2 e varianti dall’inizio della pandemia.

*dati grezzi dell’ Istituto Superiore della Sanità

 

da cui appare la rarità della letalità attribuita al COVID-19 nell’infanzia e nell’etò giovanile, come già si sapeva dai dati epidemiologici mondiali e dalle evidenze scientifiche in materia. [25] [26] Dallo studio di Clare Smith et al, si evince inoltre che solo 41% dei decessi 0-18 sono attribuibili direttamente al SARS-COV 2[27]

Il tasso d’incidenza nel 2020 fino a 39 anni per tutte le mortalità (comprendenti quelle da COVID) appare: nella Tab. 1

 

 

Tab.2

Età

N° decessi

    Popolazione

  Tasso d’incidenza

0-9

1297

    4.797.850

0.0003

10-19*

                  707

    5.698.708

0.0001

20-29

1633

    6.002.919

0.0002

30-39

3184

    6.709.398

0.0004

40-49

12.607

    8.721.471

0-001

50-59

41054

    9.441.540

0.004

              Tab. 2 Incidenza decessi per tutte le cause per fascia d’età

                                                *Popolazione 12-19 : 7.549.988

Il rapporto casi /letalità attribuita al COVID-19 divulgato dallo ISS al Febbraio 2021 appare

TABELLA 3 -

 

Eta’

N° casi

Ricoveri ospedalieri

Terapia intensiva

Incidenza TI

letalità

Casi/fatalità

<5  

327.210

5863

98

0.0001

11

0.00003

5-11

901.606

2.632

62

0.00006

13

0.00001

12-15

520.538

1786

65

0.0001

10

0.00002

16-19

582.477

2.784

87

0.0001

10

0.00001

0-19

2.332.231

13.055

312

0.0001

44

0.00001

 

 

 

 

 

Tab. 3 Distribuzione dei casi e dei decessi segnalati nella popolazione 0-19 anni per fascia di età, dall’inizio dell’epidemia e rapporto casi/ terapia intensiva e casi/fatalità (elaborazione dati ISS

Prendendo , in mancanza di dati il numero di decessi 2020-2022 attribuiti direttamente al COVID, e calcolando la probabilità di morte per altra causa per fascia d’età solo con i dati del 2020, e raddoppiati come eventi attesi, non essendo disponibili quelli ISTAT del 2021, è possibile risalire a una probabilità di morte per tutte le cause rispetto quella attribuita al COVID-19 su due anni .(Tab 4)

 

 

 

Tab 4

Età

Decessi per tutte le cause

 20-21 (20-22)*

Decessi COVID dall’inizio della pandemia (20-22)

OR*

    CI

              P

0-9

1297 ( 2914)

17

171,4

106.4110 to 276.1160

<0.0001

10-19

      707(1414)

 

        27

       52,3

35.7947 to 76.6598

<0.0001

20-29

1633(3266)

95

 34,1

  28.0496 to 42.1811

<0.0001

30-39

3184 (6298)

350

18

16.1723 to 20.0571

<0.0001

40-49

12607( 15214)

1384

11.1

10.4206 to 11.6332

<0.0001

50-59

41054 (82108)

5639

14,6

   14.2887 to 15.0814

<0.0001

 

Tab 4 Probabilità di morte su due anni per tutte le altre cause rispetto al COVID-19 . Tra parentesi il numero dei decessi attesi per tutte e cause in due anni

* I dati sono riferiti al 2020, mentre le morti per il COVID sono riferite al 2020-2021, per cui gli OR sono stati calcolati per i decessi attesi su due anni .

 

I dati della tabella 3 evidenziano che un bambino di 5-9 anni in due anni ha rischiato di morire per una causa non COVID, 171 volte più che per il COVID, e un bambino-adolescente 5-19, 52 volte, un giovane 20-29 ,34 volte , un giovane 30-39 , 18 volte, un persona di mezza età, quasi 15 volte. Nell’infanzia e nella giovane età il COVID non è temibile, in contrasto con la campagna terroristica di analfabeti mediatici e di semi-analfabeti ministeriali della cupola sanitaria italiana. Tra 10-19 anni il rischio di morire per una causa estranea al COVID-19 è 52 volte superiore a quella per l’infezione. ( OR 52,3)  ( tab 4)

Dal rapporto AIFA si evince che dal 1 Dicembre al 26 Dicembre 2021 (ca 1 mese) sono arrivate nella fascia d’età 5-16 anni 1170 segnalazioni di effetti avversi di cui 278 gravi, (24%), comprendendo i decessi.

Lo ISS segnala che nella fascia d’età 0-9 dall’inizio dell’epidemia (24 mesi) vi sono stati , 17 decessi su 1.032.071 diagnosi  di COVID-19 19 ( tasso d’incidenza 0.00001 , e nella fascia 10-19   27 su 1.495.953 (Tasso d’incidenza 0.00001 ).  Il rapporto casi/ fatalità nell’infanzia e nell’adolescenza è 1 su 100.000, tasso attribuibile solo a segnalazioni spontanee.  Nella fascia d’età 0-19 il rapporto casi fatalità  e di 2 su 100.000 (10-19) .

Nel mese di Dicembre 2021, lo ISS segnala la vaccinazione del 32,7 % della popolazione 5-11, 1.005.435  bambini  (I° + II° dose), quindi esposti a effetti avversi a breve e a lungo tempo.

L’AIFA nel rapporto annuale 27/12/2020 - 26/12/2021 sulla sicurezza dei vaccini, ha registrato  16,1% di segnalazioni di effetti avversi gravi, le vaccinazioni su tutte le fasce d’età raggruppate in :

TAB.5

          Segnalazione

      Numero di persone

%

Rilevanti

1562

8.2

Anomalie congenite

0

0

Decesso

133

O,7

Invalidità

266

1,4

Ospedalizzazione

914

4,8

Pericolo di vita

209

1 ,1

Totale

19.055

16,2

 

  Tab 5           Distribuzione effetti avversi ai vaccini anti COVID-19[28]

L’incidenza delle segnalazioni di eventi avversi sulla popolazione 5-16 anni oggetto di studio dell’AIFA , corrispondente a 1.941.680 persone vaccinate in un mese, è di 1170 segnalazioni “non gravi” (76%) di cui 278 gravi (24%). Il tasso d’incidenza in questa popolazione, altrimenti sana senza vaccini, appare 0.0006 ( 6 su 10.000) di cui 1 persona su 10.000 con effetti gravi (0.0001).    Estrapolando a tutta la popolazione di questa fascia d’età, (5.937.879) come se fosse vaccinata, come dai programmi del Ministero della salute e del Comitato tecnico scientifico, vi sarebbero 3577 segnalazioni di effetti avversi di cui 850 gravi, rispettivamente 6 su 10.000 e 1 su 10.000, comprendendo i decessi. Questi effetti sono a breve termine e  non comprendono gli  effetti avversi prevedibili a medio-lungo termine , tumori e malattie autoimmuni dovuti alle alterazioni epigenetiche e genetiche dei vaccini, la cui incidenza non è oggetto di studio da parte dell’AIFA e del Ministero della salute, non a conoscenza colposa della evidenza scientifica delle alterazioni epigenetiche e genetiche indotte da questi vaccini[29]. Il tasso di ricovero in terapia intensiva per una causa attribuita al COVID-19 nella fascia d’età 5-11 è di 0.00002 (2 su 100.000) ( 62/3.074729) e 6 su 100.000 in rapporto ai casi diagnosticati (Tab.3) contro l’incidenza 1 caso su 10.000 di effetti avversi gravi nella fascia 5-16 . C’è dunque una probabilità più alta di un ricovero in terapia intensiva a causa del vaccino che a causa del COVID.

L’incidenza di una gravità della sindrome clinica da COVID-19, dipende dall’efficacia delle cure domiciliari che il Ministero della salute ha disorientato in modo analfabeta, verso l’uso del paracetamolo e non di  antiinfiammatori e antibiotici,  la cui efficacia è ben documentata , con poteri antivirali come la Nimesulide, noti dl 2020 [30]  con effetti clinici preventivi pptentissimi preventivi  il ricovero ,[31] e come l’indometacina, i cui effetti anti-virali erano noti dal 2006 [32]  e i cui effetti clinici superiori al paracetamolo sono ben documentati[33] e la Doxiciclina, [34] [35]  molto potente anche nelle comorbidità, se data all’inizio della sindrome, senza citare i potentissimi effetti di una dieta antivirale e di nutraceutici di comune uso alimentare contenenti molecole che prevengono l’infezione e/o agiscono come antivirali. [36]  La scellerata difesa del paracetamolo con “ vigile attesa” effettuata dal Ministro della salute italiano Roberto Speranza e dalla cupola sanitaria del Ministero ha causato ricoveri, terapie intensive e decessi. L’AIFA, indica tuttora, come prima scelta indica il paracetamolo e dopo aspecificamente i FANS ! Appare chiaro che la cupola sanitaria italiana è responsabile di gravi omissioni sia nella prevenzione sia nelle indicazioni cliniche, fatto che ha causato migliaia di morti per il ritardo di cure efficaci. Molti decessi attribuiti al COVID-19 dal 2020, sarebbero stati prevenibili se il vertice della sanità italiana non fosse stato in mano a un analfabeta e fosse stata guidata da persone competenti e aggiornate.

L’incidenza della gravità del COVID-19 in due anni nelle fasce d’età 5-11, 12-15,16-19 è accertabile dai ricoveri in terapia intensiva che lo ISS enumera rispettivamente in 62-65-87. L’incidenza nella popolazione per fascia d’età rispettivamente di 1 caso su 100.000, 2 su 100.000, 3 su 100.000. L’incidenza di ricoveri in ospedale nella fascia d’età per il COVID-19 è 0.0001 (uno su 10.000- 160 su 1.229116 diagnosi equivalente all’incidenza degli effetti avversi gravi del vaccino per effetti a breve termine.

L’incidenza delle terapie intensive in due anni nella popolazione 5-11 ( popolazione =3.074.729) , con una letalità per il COVID compresa in 3 su un milione di casi, è  molto inferiore al tasso dei gravi effetti avversi dei vaccini mRNA: 1 su 10.000 ( 5-16 anni) e uguale all’incidenza dei ricoveri ospedalieri per COVID-19 nella fascia 5-11, prevenibili se curati efficacemente, non certamente con il paracetamolo, consigliato dal Ministero della salute italiano, contro ogni evidenza clinico-scientifica.

Gli effetti avversi gravi da vaccino segnalati solo in un mese  hanno compreso  44 casi di miocardite, 18 di sincope, 26 di dolore toracico, 4 di iperpiressia. La segnalazione spontanea sottostima certamente la reale entità degli effetti avversi, che se compaiono a distanza, anche per ignoranza o malafade non vengono attribuiti alla vaccinazione.

 

Il grave rischio di peri-miocarditi è stato asseverato dallo studio VAERS del CDC USA.

TAB. 5

  Età

 Perimiocarditi (PM) attese casi

PM diagnosticate entro 7gg dopo vaccinazione

PM  attese

PM diagnosticate entro 7gg dopo vaccinazione

12-15

0-3

12

1-5

117

16-17

0-2

15

0-3

121

18-24

1-8

24

1-11

213

25-29

1-6

16

1-9

56

30-39

2-21

10

2-19

62

40-49

2-22

22

4-35

45

50-64

4-40

15

4-36

13

>65

4-44

6

4-36

6

 

Tab.5 Incidenza su un campione di 765 casi segnalati allo USA “CDC VAERS reports” dopo la seconda vaccinazione entro gg 7

    Maschi (azzurro)= 66,27 % femmine (rosa) 8,7%   (elaborazione Scuola medica Milano dai dati USA CDC)

    I casi sono significativamente associati al vaccino Pfizer , autorizzato per i bambini.

    Di 1339 casi di Mio-pericardite segnalati sotto i 29 anni , 742 sono stati definiti diagnosticamente - Di queste 742 persone, 701 sono stati ospedalizzati, 26 visti in dpt d’emergenza,667 dimessi alla data con un 77% di guariti,18 sono ancora in ospedale di cui 5 in terapia intensiva (6,9 % dei diagnosticati). Di 16 non si è conosciuto il destino. Di questi 742 , 93 a distanza di almeno 90 gg hanno riscontrato esiti di miocardite. (raccolta dati Agosto-Novembre 2021).[37]

 

        I dati USA documentano che su 100.000 vaccinati sotto i 29 anni 6900       finiscono in terapia intensiva per una mio-pericardite (tasso d’incidenza (0,069)

         L’incidenza delle miocarditi nell’adolescenza e nella giovane età nei vaccinati in Italia appare molto elevata con un tasso di ospedalizzazione di 1 su 10.000 soggetti vaccinati tra 0-39 anni (441/2.405759), superiore al tasso di ospedalizzazione per la sindrome clinica attribuita al COVID

        L’incidenza per 100.000 delle miocarditi post-vaccino anti-COVID, distribuita per età appare:

Tab. 6

  Eta

  Incidenza

12-17

 5.74

18-29

 4.02

30-39

 6.57 (0-7 gg dopo il vaccino

5.87   (7-14 gg)

                      Tab.6 Incidenza miocarditi post-vaccinali per classe d’età[38]

        Appare dunque che da 12-39 anni l’incidenza delle miocarditi post-vaccinali sia 16,3  su 100.000  quasi equivalente all’ l’incidenza dei ricoveri dei vaccinati attribuiti al COVID-19 in questa fascia d’età (17,5 per giovani di questa fascia d’età dall’inizio della pandemia). Nella fascia 12-19 l’incidenza di ricoveri 12-19 in due anni è stata di 0.0006 (6 ragazzi su 100.000) che se vaccinati (12-17) hanno avuto un tasso di miocarditi 5.74 su 100.000. ( il tasso è superiore perché non sono computati due anni). La probabilità d’ indurre un ricovero  per una patologia iatrogena grave nella fascia d’età 5-16 (1 su 10.000) è superiore al tasso di ricovero per il COVID-19 : 0.0006 ( sovrastimato in quanto i ricoveri attribuiti al COVID-9 appaiono il 41%).

La vaccinazione nella fascia d’età 12-19 ha provocato decessi in adolescenti sani che sarebbero vivi se non fosse stata orchestrata una campagna mediatica e regionale per indurli alla vaccinazione.  La prevalenza degli effetti a breve scadenza (solo miocarditi), nel range 12-17 dopo la seconda dose dello Pfizer è di 1,7/10.000 , (maschi) e 0, 2 nelle femmine che è un’incidenza rilevante , a cui si deve aggiungere l’incidenza delle pericarditi.[39]

Se si estrapolano i casi miocardite  su tutta la popolazione 5-16 ( 5.938.780) che la cupola sanitaria italiana vorrebbe vaccinare s’attendono 134 casi di miocardite, 55 di sincope, 79 di dolore toracico. ( sommati: 4 su 100.000)

Se si considera il numero di effetti avversi attesi a breve termine sul totale della popolazione vaccinata 5-16 questi ammonterebbero a 3577 di cui gravi 853. Rispettivamente 6 su 10.000 e 1 su 10.000 persone, molto superiore al tasso di ricoveri in terapia intensiva per un’infezione, nella fascia 5-11 indotta al vaccino : 6 su 100.000, senza computare gli effetti avversi a lungo termine prevedibili (tumori-malattie autoimmuni, disturbi dell’apprendimento) dall’evidenza scientifica delle alterazioni epigenetiche causate dai vaccini.

L’alta incidenza di effetti avversi già solo  nella popolazione 5-16 (6 su 10.000) di cui gravi , 1 su 10.000,  rende la vaccinazione di bambini e adolescenti non a rischio di gravi sindromi COVID-19 per l’immunità naturale un atto non giustificabile e assolutamente pericoloso, per gli effetti avversi a breve e a lungo termine, tenendo presente che la gravità del COVID 19 è di due casi su 100.000 ( 5- 19 ) e il rapporto casi /fatalità 5-11 dall’inizio dell’epidemia è stato di 1 su 100.000 ( 13/2.232231) , con un incidenza sulla popolazione infantile della fascia d’età, in due anni di 4 su un milione ( 13/3074729) .Tali dati  presentano il rischio di un grave effetto avverso anche mortale molto più probabile di un infezione  letale attribuita al COVID-19, che è probabilmente dovuta a co-morbidità. E’ necessario inoltre tener presente che solo il 41% dei decessi tra i minori è attribuibile direttamente al COVID e che questi dipendono dalla qualità delle cure precoci, non certamente il paracetamolo, come consigliato dal Ministero della salute italiano.

 

Conclusione

 

I dati sulla pericolosità della vaccinazione dei bambini e adolescenti , i loro gravi effetti avversi a breve superiori al rischio di una grave infezione COVID-19 e con i prevedibili e gravissimi effetti a medio e a lungo termine per la genotocissità dei vaccini  sarebbero stati prevedibili alla luce delle importanti ricerche scientifiche ed epidemiologiche sulla materia, se la cupola sanitaria italiana, oggi colposamente responsabile degli effetti avversi e dei decessi a breve scadenza nella fascia d’età 5-19 , causata dai vaccini fosse stata aggiornata e responsabile. Oggi ragazzi e ragazze, giovani non a rischio di severi COVID-19 sarebbero vivi o non lesi  se la sanità italiana non fosse in mano a semi-analfabeti. Quale prezzo morale ha la vita di un bambino o di un adolescente gravemente leso o deceduto perché esposto senza alcuna ragione scientifica all’insipienza di una cupola sanitaria di analfabeti della medicina, sul piano etico, epistemologico, scientifico, incapaci di una possibile e banale prevenzione degli effetti di un virus facilmente neutralizzabile con l’allostasi antivirale e l’immunostimolazione preventiva e semplici tecnologie ?

Se invece di programmare i”banchi a rotelle” spendendo milioni di euro o l’obbligo delle mascherine negli ambienti chiusi fossero state posti in ogni classe ma anche in ogni ambiente di lavoro chiuso dei semplici generatori a ioni negativi che abbattono il 99,99 % di virus nell’aria, oltre a sostanze inquinanti e ai ragazzi , come per gli adulti vi fosse stata un’educazione all’allostasi anti-virale e all’immunostimolazione preventiva attraverso l’alimentazione e banali nutraceutici, l’epidemia sarebbe stata bloccata sul nascere.

Essi sono responsabili di migliaia di morti. che chiedono almeno la luce della verità.

E’ dunque necessario e urgente il blocco delle vaccinazioni  almeno per la fascia d’età 0-29 e il ritiro di questi surrogati di vaccini induttori di gravi danni e di mortalità, in persone non altrimenti a rischio.

Inoltre la vaccinazione di massa di bambini e adolescenti danneggia l’induzione dell’immunità di gregge ed espone la popolazione a rischi maggiori:

Purtroppo quando la circolazione del virus diminuisce, l’età delle infezioni primarie aumenta e poiché l’età è direttamente associata alla patogenicità, vaccinare i bambini-aggiungo gli adolescenti- può portare con probabilità a un più basso tasso d’infezione ma a un più alto tasso di casi fatali. In addizione in dipendenza del fatto della relativa durata dell’immunità indotta dai vaccini e dall’infezione e il tasso delle mutazioni antigeniche, la vaccinazione dei bambini potrebbe aumentare la frequenza di grandi epidemie stagionali, portando a un totale aumento dell’induzione della morbidità e mortalità indotta dal virus” [40]

E’ necessario inoltre arrestare, con un’azione giudiziaria urgente, e una commissione d’inchiesta, gli atti della cupola sanitaria pubblica italiana, incapace prima di prevenire la pandemia, causando migliaia di morti e  poi di gravi effetti avversi e decessi in ragazzi non a rischio, perseguendo i responsabili diretti e indiretti di gravi lesioni e decessi a bambini, ragazzi e giovani non a rischio, ma anche di adulti.

Appare dunque  necessario e urgente il sequestro dei vaccini mRNA e vettoriali destinata a bambini e ragazzi , anche alla luce degli errori sperimentali  ben documentati fatti dalla case produttrici dei vaccini mRNA e dei rischi di effetti gravi per tutta la popolazione, a breve e lungo termine, in particolare per bambini-adolescenti e giovani non a rischio.   Oggi alcuni ragazzi non sarebbero morti né gravemente lesi se chi ha diretto la sanità italiana fosse stato responsabile e  aggiornato.

 

©Copyright Scuola Medica di Milano 2022



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



[1]    Brera G.R. . Person-centered Medicine and Medical Education in third Millennium (with the introduction of Iosef Seifert The seven aims of Medicine it.) Roma- Pisa: IEPI ;2001 (Italian)

 

 


[2]    Brera G. R, The manifesto of Person-Centred Medicine. Medicine, Mind and Adolescence 1999.XIV, 1-2:7-11

    Internet: www-unambro.it

 


[3]    Brera, G.R. Person-Centered Medicine and Person Centered Clinical Method. Milano: Università Ambrosiana ed.:         2021 ISBN: 9798726465432

 

 


[4]      Brera G.R .Person-centered Medicine: Theory,Teaching,Research. Int.J.Pers. Cent.Med 2011; 1 (1):69-79

 

 


[5]    Università Ambrosiana. “ Medical Science and health Paradigm Change” G.R. Brera ed.. Proceedings of the        Conference Milan 13-14-15 October 2017. Milan; Università Ambrosiana: 2018 Intternet

      www.health paradigm change.it


[6]    Brera G.R. SARS-COV 2 allostasis and the people and person-   centered prevention. A new prevention strategy   based on a people metabolic and immune shield for the pandemic shutdown. Part 1 The Sars-Cov 2 entry and COVID-19. Milan. Università Ambrosiana , 2021.   ISBN: 9798530093906

 


[7]     Brera G.R . SARS-COV 2- allostasis and the people   and person-centered prevention. Part 2 The Sars-Cov 2- induced   immunosuppression and Covid-19 anergy . Part 3 The antiviral metabolic allostasis and preventive immunostimulation -How to induce zero risk for Covid-19. Milan: Ambrosiana University: 2021 ISBN: 9798547583520

 


[8]    Brera G,R Rischio zero da COVID-19 con l’allostasi antivirale e l’immunostimolazione preventiva. Manuale di dieta   antivirale e integrazione nutraceutica .Milano. Università Ambrosiana ed. 2022 ISBN 9798756383423

 

 


[9]     Brera G.R. Scientific evidence of mRNA and vectorial vaccines genotoxicity inducing tumors and psycho-neuro- behavioral disorders. https://www.researchgate.net/publication/356588024 I DOI: 10.13140/RG.2.2.29151.18081

 


[10]    Lockhart J, Canfield J, Mong EF, Vanwye J, Totary-Jain H. Nucleotide Modification Alters MicroRNA-Dependent             Silencing of MicroRNA Switches. Mol Ther Nucleic Acids. 2019;14:339-350. doi:10.1016/j.omtn.2018.12.00


[11]    FRANCE SOIR Essais Pfizer sur le vaccin Anti-Covid : le rapport explosif de Christine Cotton Intrnet    

      https://www.francesoir.fr/videos-les-debriefings/christine-cotton-essais-pfizer

 


[12]     Cotton C. Lecture méthodologique desrésultats des essais cliniques des vaccins COVID-19. Internet   https://www.francesoir.fr/sites/francesoir/files/media-icons/Revue-des-Essais-Cliniques-COVID-Christine-Cotton.pdf

 


[13]    Doshi P. Will Covid-19 vaccines save lives? Current trials aren't designed to tell us . Internet BMJ   2020;371:m4037http://dx.doi.org/10.1136/bmj.m4037

 


[14]     Federico M. The conundrum of current anti-SARS-CoV-2 vaccines. 2021; Cytokine & Growth Factor Reviews. 60:46-51

 


[15]    Federico M Biological and immune responses to current anti‐SARS‐ CoV‐2 mRNA vaccines beyond anti‐Spike antibody production . Proceedings of the Conference Person-Centered Medicine, prevention and adolescence; III° Session: Person-centered prevention risks from genetic vaccines ,early therapy of COVID-19; 2021 Nov.20 ; Milan, University Ambrosiana. 2021.p 44-45.  

 


[16]    Dentali F, Carcano G, Tagliabue A, Maffioli LS, Accolla RS, Forlani G. Mucosal immune response in BNT162b2 COVID-19 vaccine recipients. EBioMedicine. 2021 Dec 23;75:103788. doi: 10.1016/j.ebiom.2021.103788. Epub ahead of print. PMID: 34954658; PMCID: PMC8718969.

 


[17]    Lockhart J, Canfield J, Mong EF, Vanwye J, Totary-Jain H. Nucleotide Modification Alters MicroRNA-Dependent         Silencing of MicroRNA Switches. Mol Ther Nucleic Acids. 2019;14:339-350. doi:10.1016/j.omtn.2018.12.00

 


[18]    Doerfler W. Adenoviral Vector DNA- and SARS-CoV-2 mRNA-Based Covid-19 Vaccines: Possible Integration into the Human Genome - Are Adenoviral Genes Expressed in Vector-based Vaccines?. Virus Res. 2021;302:198466. doi:10.1016/j.virusres.2021.198466

 


[19]    Lockhart J, Canfield J, Mong EF, Vanwye J, Totary-Jain H. Nucleotide Modification Alters MicroRNA-Dependent           Silencing of MicroRNA Switches. Mol Ther Nucleic Acids. 2019;14:339-350. doi:10.1016/j.omtn.2018.12.00

 


[20]   Brera G.R. Scientific evidence of mRNA and vectorial vaccines genotoxicity inducing tumors and psycho-neuro-behavioral disorders. https://www.researchgate.net/publication/356588024 I DOI: 10.13140/RG.2.2.29151.18081

 


[21]   Doerfler W. Adenoviral Vector DNA- and SARS-CoV-2 mRNA-Based Covid-19 Vaccines: Possible Integration into the Human Genome - Are Adenoviral Genes Expressed in Vector-based Vaccines?. Virus Res. 2021;302:198466. doi:10.1016/j.virusres.2021.198466

 


[22]    Federico M Biological and immune responses to current anti‐SARS‐ CoV‐2 mRNA vaccines beyond anti‐Spike antibody production . Proceedings of the Conference Person-Centered Medicine, prevention and adolescence; III° Session: Person-centered prevention risks from genetic vaccines ,early therapy of COVID-19; 2021 Nov.20 ; Milan, University Ambrosiana. 2021.p 44-45.  


[23]  AIFA Rapporto ann

I DATI SI RIFERISCONO ALLA PERCENTUALE SU SEGNALAZIONI SPOTANEE, PER CUI SONO SOTTO STIMATI

E''necessario premettere che i bambini sani raramente s'infettano, che l'infezione è prevalentemente asintomatica, che  scompare in 5-6 gg, che il tasso d'incidenza della letalità è uguale a zero o quasi, per cui una vaccinazione di massa dei bambini è un  atto pericolosissimo per la genotossicità dei  " vaccini"  , senza basi epidemiologiche, cioè criminale.


"Overall, 4,149 (97.6%) VAERS reports were for nonserious events, and 100 (2.4%) were for serious events. The median age of children with reports of nonserious events was 8 years, and 1,835 (44.2%) of these reports were for males. The most commonly reported nonserious events were related to vaccine administration (some without any adverse event), including no adverse event (1,157; 27.9%), product preparation issue (925; 22.3%), and incorrect dose administered (675; 16.3%), (Table 2). The median age of children with reports of serious events was 9 years, and 61 (61.0%) reports were among males. The most commonly reported conditions and diagnostic findings among the 100 reports of serious events were fever (29; 29.0%), vomiting (21; 21.0%), and increased troponin (15; 15.0%). Among 12 serious reports of seizure, one child experienced syncope (not seizure) and another child potentially experienced syncope, two children experienced febrile seizure, one child had a history of seizures, two children had a potentially evolving seizure disorder, and five children experienced new-onset seizures. Among 15 preliminary reports of myocarditis identified during the analytic period, 11 were verified (by provider interview or medical record review) and met the case definition for myocarditis¶¶¶; of these 11 children, seven recovered, and four were recovering at time of the report. VAERS received two reports of death during the analytic period; both are under review. These deaths occurred in two females, aged 5 and 6 years, both of whom had complicated medical histories and were in fragile health before vaccination. None of the data suggested a causal association between death and vaccination"


 da

https://www.cdc.gov/mmwr/volumes/70/wr/mm705152a1.htm

CHIESTA L'INCRIMINAZIONE D'UFFICIO DELLA PRESIDENTE DELLA SOCIETA' ITALIANA DI PEDIATRIA ANNAMARIA STAIANO

                                                                                                                      Milano,14 Dicembre 2021

 

Al Procuratore Generale della Repubblica 

via PEC

 

Il sottoscritto dr. prof. Giuseppe R. Brera, medico-chirurgo, Direttore della Scuola Medica di Milano, presidente del Comitato Sanitario Nazionale, e dello World Health Committee, presidente della Società Italiana di Adolescentologia e medicina dell’adolescenza, dati identificativi: : nato ad Arona (No) il 7.01-48 CF BRRGPP48A07A429M - patente: U1IG43758N     -pec giusepperbrera@pec.unambro.it  e segreteriagenerale@pec.unambro.it domiciliato presso avv.Luca Paolini-foro di Lucca – studio in Viareggio Via Mameli Codecasa snc Via Vittorio Veneto, , legale dell’Università Ambrosiana. p.e.c.: luca.paolini@pec.avvocatilucca.it

in qualità di responsabile di erogazione di servizi di pubblica utilità  espone i seguenti fatti per evidenziare ipotesi di reato  ascrivibili d’ufficio al  Presidente della Società Italiana di Pediatria profsa Anna Maria Staiano per i reati ascrivibili d’uffcio.

In data 20.11.2021, la Scuola Medica di Milano ha promosso la terza sessione nel Convegno: “ Medicina centrata sulla persona, prevenzione e adolescenza” sul tema “ La Prevenzione centrata sulla persona, rischi da vaccini genetici, terapia precoce del COVID 19” i cui risultati (allegato 1),tra gli altri facevano emergere le seguenti evidenze scientifiche:

·       che i bambini , gli adolescenti sani e i giovani fino a 29 anni sono virologicamente non a rischio d’infezione sistemica cellulare( entrata del virus in tutte le cellule dell’organismo) dovuta alla conformazione sana delle membrane cellulari che impediscono l’ingresso del virus nelle cellule per assenza di “Lipid rafts” e non sono “untori” [1] [2] [3] [4] [5] , anzi preziosi artefici dell’immunità di “gregge”. I casi rari asintomatici appaiono dovuti solo all’interazione virus-monociti plasmacitoidi circolanti e alla reazione immunitaria umorale o a situazioni sanitarie pregresse inducenti un maggior rischio Questo fatto è confermato dal rapporto fatalità/casi 0 (Tab-1)  o quasi, mentre gli effetti avversi gravi sono frequenti (9,3%)(Brera, Molteni , Byambasuren ,Madewell, cit. Brera) [6] La vaccinazione ha provocato decessi in adolescenti sani che sarebbero vivi se non fosse stata orchestrata una campagna mediatica per indurli alla vaccinazione.   La prevalenza degli effetti a breve scadenza (solo miocarditi), nel range 12-17 dopo la seconda dose dello Pfizer è di 1,7/10.000 , (maschi) e 0, 2 nelle femmine che è un’incidenza rilevante , a cui si deve aggiungere l’incidenza delle pericarditi. [7]

 

·         che l’infezione da SARS-COV 2 e da varianti è pericolosa solo con comorbidità e colpisce il 92% delle persone a rischio. L’aumento del rischio di severità della COVID-19 è proporzionale con l’aumento dei fattori di comorbidità e all’età [8]; (Antos A, Kwong ML, Balmorez et al- cit. Brera)

 

·         che c’è un aumento del rischio di mortalità in anziani vaccinati, rispetto ai non vaccinati con seconda dose prima dei sei mesi dalla prima,(tab. 2) c’è una tendenza ad un aumento del rischio in soggetti tra 12-39 anni, e dopo la prima dose in soggetti 60-79; [9] (elaborazione epidemiologica dai dati grezzi dello ISS)[10]  (Brera-Violato)

 

·        che i vaccini mRNA sono genotossici,[11] (2019)perché la sostituzione di una base dello RNA , la uridina con la n1-metil pseudouridina, effetuata nella produzione al fine di evitare l’immunità naturale dell’organismo iniettato e l’aumento della velocità della traslazione, a causa del legame biochimico indotto dalla N1-metil pseudouridina con i micro-RNA, ne provocano l’alterazione e il silenziamento dell’attivazione, inibendo l’immunità innata, rendendo l’organismo più vulnerabile a tumori solidi e leucemie, alterazioni i del sistema nervoso ritardi mentali, disturbi dell’apprendimento, sindrome di Asperger; [12] [13] [14]  (Lockhart-Schratt-Raish-Zeng cit. Brera)   ALLEGATO 2-2 BIS

I dati specifici alla genotossicità sono stati pubblicati

a.     sui “Scientific reports” della Scuola Medica di Milano e in pre-print: su Research Gate   [15]  ( allegato 2 )

 

·       che la metilazione cellulare, indotta dalla N1-metil-pseudouridina sia a livello epigenetico che genetico (DNA) produce un ulteriore fattore di rischio per la vulnerabilità ai tumori;[16] [17] (Li, Zeng cit.Brera)

 

Da questi dati possiamo dedurre il fatto che plurime inoculazioni di vaccini mRNA possono indurre una diminuzione generale dell’immunità naturale, con effetto paradosso esponendo ad altri agenti patogeni e ai tumori.

 

Inoltre va sottolineato, che la strategia sanitaria, anche in eventualità di vaccini sicuri, di vaccinare persone non rischio di COVID-19 sistemico e per lo più asintomatici è sbagliata perché s’impedisce al virus di circolare e quindi di essere chiuso in una gabbia epidemiologica, che ne diminuisce la virulenza, provocando una stabilità endemica[18]  e inducendo l’immunità di gregge.

 

Unfortunately, as virus circulation decreases, the age of primary infection increases, and since age is directly associated with pathogenicity, vaccinating children would likely lead to lower infection rates but higher case fatality rates. Additionally, depending on the relative durations of immunity induced by vaccines and infection, and the rate of viral antigenic change, vaccinating children might increase the frequency of large seasonal epidemics, leading to overall increases in virus induced morbidity and mortality.” [19]

 

Trad.Italiana

 

Purtroppo quando la circolazione del virus diminuisce, l’età delle infezioni primarie aumenta e poiché l’età è direttamente associata alla patogenicità, vaccinare i bambini-aggiungo gli adolescenti- può portare con probabilità a un più basso tasso d’infezione ma a un più alto tasso di casi fatali. In addizione in dipendenza del fatto della relativa durata dell’immunità indotta dai vaccini e dall’infezione e il tasso delle mutazioni antigeniche, la vaccinazione dei bambini potrebbe aumentare la frequenza di grandi epidemie stagionali, portando a un totale aumento dell’induzione della morbidità e mortalità indotta dal virus .

 

 

      Come già rilevato la trasmissibilità dell’infezione da parte degli asintomatici, induttori dell’immunità di gregge, di ogni età è bassissima (0-2-0-4% contro il 18 % dei sintomatici). Inoltre a questi andrebbe suggerita, una vaccinazione naturale con semplici modifiche della dieta introducendo i beta-glucani per la formazione d’immunocomplessi vaccinanti e che anche prevengono la sindrome clinica essendo immunostimolanti. [20] [21]  Questo mette in discussione tutta la politica sanitaria del governo in materia di prevenzione del COVID-19, responsabile di non aver istituito la prevenzione secondaria all’inizio della sindemia ma che già aveva deciso l’acquisto dei vaccini al gennaio-febbraio 2020, stabilendo un’errata e perdente strategia preventiva che continua impedendo anche una terapia precoce con farmaci inefficaci “ (“vigile attesa” con paracetamolo).

Ci sono modi semplici, banali e poco costosi, molto più efficaci di rischiose vaccinazioni per prevenire l’infezione, cioè impedire che il virus venga a contatto delle vie respiratorie , rendendo inutili le mascherine e prevenendo la sindemia o se a contatto non entri in contatto con i recettori [22] [23] , secondo l’orientamento epistemologico corretto della prevenzione, “ La Prevenzione centrata sulla persona”. Questo modello che se applicato sarebbe stato vincente, ispirato al cambiamento epistemologico della medicina: “ La medicina centrata sulla persona”,[24] [25] [26] [27] [28] [29] [30] [31] [32] non applicato dal Ministero della salute, che interpone in modo indeterminista e multifattoriale tra virus e patogeni - rischio di malattia (COVID-19)- rischio di morte-modello di causalità lineare meccanicista sbagliato- l’allostasi antivirale e l’immunità naturale, che la colpevole mancanza di aggiornamento della dirigenza sanitaria italiana guidata da una persona assolutamente analfabeta sul piano epistemologico, medico e scientifico non ha applicato (espressione della meritocrazia di vertice): questo ha portato a un ecatombe della popolazione a rischio.

I bambini e gli adolescenti sono raramente oggetto di COVID-19[33]  e soggetti di trasmissibilità [34] [35] e sono inoltre induttori di immunità di gregge, e il loro stato anatomico delle membrane cellulari[36] e la forte l’immunità innata protegge tutta la popolazione da grandi epidemie stagionali e da casi gravi fatali.

 

La profsa Annamaria Staiano, erogatrice di servizi di pubblica utilità, ha dichiarato il 3 Dicembre 2021, dopo l’autorizzazione dell’AIFA alla vaccinazione

dei bambini che

 

“L'unica certezza che abbiamo in questa pandemia tra tante incertezze è che i vaccini funzionano e sono sicuri, anche per i bambini”

La dichiarazione appare falsa scientificamente, infatti il Center for Disease Control and Prevention (USA) il 6 Agosto aveva rilevato il 9,3% di effetti avversi gravi per gli adolescenti con 14 decessi, (segnalati NOTA 6) e pertanto non c’è alcuna certezza sulla sicurezza dei vaccini, anzi c’è certezza della genotossicità fatto che per degli organismi in evoluzione la somministrazione di vaccini genetici è pericolosissima:

 

Trad.italiana Nota 6

Dal Centro USA di Controllo e Prevenzione delle Malattie : VAERS

Dati sui decessi degli adolescenti dopo la vaccinazione:

 9,3 % gravi effetti negativi della vaccinazione e 14 decessi

 "Il CDC ha esaminato 14 rapporti di morte dopo la vaccinazione. Tra i deceduti, quattro avevano 12-15 anni e 10 avevano 16-17 anni. Tutti i rapporti di morte sono stati esaminati dai medici del CDC; Le diagnosi riguardanti la causa della morte sono state embolia polmonare (due), suicidio (due), emorragia intracranica (due), insufficienza cardiaca (uno), linfocitosi emofagica e disseminata infezione da Mycobacterium chelonae (uno), e sconosciuta o in attesa di ulteriori registrazioni (sei).

 Da dati CDC V-Safe:

 "Durante il 14 dicembre 2020-16 luglio 2021, il v-safe arruolò 66.350 adolescenti di 16-17 anni che ricevettero il vaccino Pfizer-Biontech (Tabella 3). Dopo che il vaccino Pfizer-Biontech è stato autorizzato per gli adolescenti di età compresa tra 12 e 15 anni (inizio 10 maggio 2021), v-safe ha iscritto 62.709 adolescenti in questa fascia di età. Durante la settimana successiva al ricevimento della dose 1, le reazioni locali (63,9%) e sistemiche (48,9%) sono state comunemente segnalate da adolescenti di età compresa tra 12 e 15 anni; Le reazioni sistemiche sono state più comuni dopo la dose 2 (63,4%) che dopo la dose 1 (48,9%). Le tendenze sono state simili per gli adolescenti di 16-17 anni: reazioni sistemiche sono state segnalate tra il 55,7% dopo la dose 1 e il 69,9% dopo la dose 2. Per ogni dose e gruppo di età, le reazioni sono state segnalate più frequentemente il giorno dopo la vaccinazione. Le reazioni più frequentemente riportate per entrambi i gruppi di età dopo entrambe le dosi sono stati dolore del sito di iniezione, stanchezza, mal di testa, e mialgia.

     

 

 Durante la settimana successiva al ricevimento della dose 2, circa un terzo degli adolescenti di entrambi i gruppi di età ha segnalato febbre. Quasi un quarto degli adolescenti di entrambi i gruppi di età ha dichiarato di non essere in grado di svolgere le normali attività quotidiane il giorno dopo la dose 2. Meno dell'1% degli adolescenti di età compresa tra i 12 e i 17 anni ha richiesto cure mediche nella settimana successiva al ricevimento di una delle due dosi; 56 adolescenti (0,04%) sono stati ricoverati

Internet : https://www.cdc.gov/mmwr/volumes/70/wr/mm7031e1.htm

 

          Già gli effetti avversi a breve termine smentiscono le affermazioni del   Locatelli  ma ancora più preoccupanti sono gli affetti avversi a breve e a lungo termine causati dalla genotossicità, chiaramente non conosciuta “dall’esperto” , a causa della frammentarietà della preparazione scientifica.

 

La popolazione dei bambini e degli adolescenti sani come ha fatto rilevare il congresso non è a rischio per il COVID-19 severo, è raramente infettato e per lo più asintomatico, con una bassissimo indice di trasmissibilità e inoltre la circolazione del virus neutralizzato in questa fascia d’età protegge la popolazione, come sopra evidenziato.

L’evidenza scientifica della genotossicità dei vaccini mRNA , porta a una diminuzione dell’immunità naturale , alla patogenesi di leucemie, tumori solidi e  a danni gravi del sistema nervoso con una compromissione dei processi di memoria a lungo termine, per il silenziamento dei micro-RNA che controllano la sintesi delle spine dendritiche. L’aumento della metilazione cellulare, inoltre, oltre alla alterazione dei non-coding RNA, porta a un aumento della metilazione cellulare con un’ulteriore aumento della vulnerabilità all’oncogenesi. E’ prevedibile che bambini vaccinati sani possano essere esposti a breve a sindromi cliniche di altri patogeni, come il meningococco, anche mortali e altri, come già succede con l’esavalente,e bambini in fase di remissione da leucemie possano avere delle ricadute. Essendo inconcepibile che un medico esercente un servizio di pubblica utilità possa fare dichiarazioni pubbliche infondate e non veritiere per influenzare i genitori di minori, mettendo così a rischio la loro salute

 

 

Alla luce delle dichiarazioni pubbliche non veritiere della dr Franco Locatelli volte a influenzare i genitori con l’importanza del suo ruolo

 

chiediamo

 

l’incriminazione d’ufficio  di Annamaria Staiano, Presidente della Società Italiana di Pediatria  per i reati ascrivibili .

 

 disponendo d’ufficio urgentemente in misura cautelativa il ritiro dei vaccini destinati ai bambini con il blocco della loro distribuzione, per bloccarne la vaccinazione, prima che effetti avversi a breve e a lunga scadenza possano indurre anche gravi patologie, anche mortali e il blocco della vaccinazione degli adolescenti, e dei giovani fino al 29° anno d’età alla luce del rapporto fatalità/casi = zero o quasi

 

Alla neutralizzazione di persone non certamente adeguate per guidare la sanità italiana si dovrà certamente aggiungere un cambiamento radicale della strategia preventiva, orientandola alla prevenzione centrata sulla persona e efficaci cure primarie per salvare la popolazione.

 

 

 

TAB 1

 

Case fatality COVID-19png



                                              Rapporto fatalità/casi 0-29 in Italia , Cina e Franci

       

 

 

 

 

        A testimonianza della pericolosità dei vaccini ANTI-SARS_COV 2 e della non necessità della vaccinazione di massa dei bambini possono deporre a richiesta

 

      Dr.Maurizio Federico   direttore del Centro della salute globale, dello ISS

      Profsa: Maria Rita Gismondo- Università di Milano-Ospedale Sacco

      Dr. Mario Menichella Fondazione Hume

      Prof.Marco Cosentino- Università dell’Insubria

      Stefano Dumontet Università Partenope

      David Conversi Università La Sapienza

      Maria Luisa Chiusano Università Federico II°

      Nicola Schiavone Università di Firenze

      Leonardo Vignoli Università Roma 3

      Salvatore Valiante Università Federico II°

      Marco Milanesi Università Piemonte Orientale

      Carlo Gambacorti-Passerini , Univerità di Milano-Bicocca

      Monica Facco, Università di Padova

      Daniele Porretta, Università la Sapienza

   

 

 

 

 

 

 

 

                                 



[1]    Brera G.R Sars-Cov-2 allostasis and the people and person-centered prevention. A new prevention strategy based on a people metabolic and immune shield for the pandemic shutdown. Part 1 The Sars-Cov 2 entry and COVID-19. Milan. Università Ambrosiana , 2021. ISBN: 9798530093906

 


[2]    Brera G.R . SARS-COV 2- allostasis and the people and person-centered prevention. Part 2 The Sars-Cov 2- induced   immunosuppression and covid-19 anergy . Part 3 The antiviral metabolic allostasis and preventive immunostimulation - How to induce zero risk for covid-19. Milan:  Ambrosiana University: 2021

 


[3]    Erika Molteni, H. Sudre, Liane S. Canas, Sunil S. Bhopal, et al. Illness duration and symptom profile in a large cohort of symptomatic UK school-aged children tested for SARS-CoV-2. Lancet; 2021 internet   file:///C:/Users/Utente/Documents/UA/ricerca/Corona%202/Illness%20duration%20and%20symptom%20profile%20in%20symptomatic%20UK%20school-aged%20children%20tested%20for%20SARS-CoV-2%20-%20The%20Lancet%20Child%20&%20Adolescent%20Health.html

 


[4]    Byambasuren O.Cardona M.Bell K.et al. Estimating the extent of asymptomatic COVID-19 and its potential for community transmission: systematic review and meta-analysis.J Assoc Med Microbiol Infect Disease Canada (JAMMI). 2020; 4: 223-234

 


[5]    Madewell ZJ, Yang Y, Longini IM, et al. Household Transmission of SARS-CoV-2. Asystematic review and meta- analysis. JAMA Netw Open 2020;3(12):e2031756.doi: 10.1001/jamanetworkopen.2020.31756. 12.18.20


[6]   From the USA Center of Disease Controls and Prevention : VAERS Data about adolescents’ deaths after vaccination:

    9,3 % severe adverse effects from vaccination and 14 deaths

    “ CDC reviewed 14 reports of death after vaccination. Among the decedents, four were aged 12–15 years and 10 were aged 16–17 years. All death reports were reviewed by CDC physicians; impressions regarding cause of death were pulmonary embolism (two), suicide (two), intracranial hemorrhage (two), heart failure (one), hemophagocytic lymphohistiocytosis and disseminated Mycobacterium chelonae infection (one), and unknown or pending further records (six).

      From CDC V-SAFe data:

    “During December 14, 2020–July 16, 2021, v-safe enrolled 66,350 adolescents aged 16–17 years who received Pfizer-BioNTech vaccine (Table 3). After Pfizer-BioNTech vaccine was authorized for adolescents aged 12–15 years (beginning May 10, 2021), v-safe enrolled 62,709 adolescents in this age group. During the week after receipt of dose 1, local (63.9%) and systemic (48.9%) reactions were commonly reported by adolescents aged 12–15 years; systemic reactions were more common after dose 2 (63.4%) than dose 1 (48.9%). Reporting trends were similar for adolescents aged 16–17 years: systemic reactions were reported among 55.7% after dose 1 and 69.9% after dose 2. For each dose and age group, reactions were reported most frequently the day after vaccination. The most frequently reported reactions for both age groups after either dose were injection site pain, fatigue, headache, and myalgia.

      Internet : https://www.cdc.gov/mmwr/volumes/70/wr/mm7031e1.htm

 

    During the week after receipt of dose 2, approximately one third of adolescents in both age groups reported fever. Nearly one quarter of adolescents in both age groups reported they were unable to perform normal daily activities the day after dose 2. Fewer than 1% of adolescents aged 12–17 years required medical care in the week after receipt of either dose; 56 adolescents (0.04%) were hospitalized

 


[7] Australian Government COVID-19 vaccine weekly safety report - 02-12-2021 Internet https://www.tga.gov.au/periodic/covid-19-vaccine-weekly-safety-report-02-12-2021

 


[8]    Antos A, Kwong ML, Balmorez T, Villanueva A, Murakami S. Unusually High Risks of COVID-19 Mortality with Age-Related Comorbidities: An Adjusted Meta-Analysis Method to Improve the Risk Assessment of Mortality Using the Comorbid Mortality Data. Infect Dis Rep. 2021;13(3):700-711. Published 2021 Aug 8. doi:10.3390/idr13030065

 


[9]    Brera G.R, Violato C Significant increase of mortality in >80 anti-sars-cov vaccinated people compared to unvaccinated , a tendency in 12-39 people and the anti-covid 19 vaccines genotoxicity. Scienific Reports of the Ambosiana University Scuola Medica di Milano-Milan School of Medicine. 16 November 2021

 


[10]  Italian health Institute-Epicentro Pandemic COVID-19 Updating August 18 2021

    Internet https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/bollettino/Bollettino-sorveglianza-integrata-COVID-19_18-ag...

 


 

[11]   Brera G.R Scientific evidence of mRNA and vectorial vaccines genotoxicity inducing tumors and psycho-neuro-behavioral disorders. https://www.researchgate.net/publication/356588024 I DOI: 10.13140/RG.2.2.29151.18081


 

[12]   Lockhart J, Canfield J, Mong EF, Vanwye J, Totary-Jain H. Nucleotide Modification Alters MicroRNA-Dependent         Silencing of MicroRNA Switches. Mol Ther Nucleic Acids. 2019;14:339-350. doi:10.1016/j.omtn.2018.12.00


[13]  Schratt G. microRNAs at the synapse. Nat Rev Neurosci. 2009 Dec;10(12):842-9. doi: 10.1038/nrn2763. Epub 2009 Nov 4. PMID: 19888283.

 


[14]    Raisch J, Darfeuille-Michaud A, Nguyen HT. Role of microRNAs in the immune system, inflammation and cancer. World J Gastroenterol. 2013;19(20):2985-2996. doi:10.3748/wjg.v19.i20.2985

 


[15]  Brera G R Scientific evidence of mRNA and vectorial vaccines genotoxicity inducing tumors and psycho-neuro-behavioral disorders Research Gate publications DOI: 10.13140/RG.2.2.29151.18081/1


 

[16]   Li, T., Hu, PS., Zuo, Z. et al. METTL3 facilitates tumor progression via an m6A-IGF2BP2-dependent mechanism in colorectal carcinoma. Mol Cancer 18, 112 (2019). https://doi.org/10.1186/s12943-019-1038-7

 


[17]  Zeng, C., Huang, W., Li, Y. et al. Roles of METTL3 in cancer: mechanisms and therapeutic targeting. J Hematol Oncol 13, 117 (2020). https://doi.org/10.1186/s13045-020-00951-w

 


[18]  Coleman PG, Perry BD, Woolhouse ME. Endemic stability--a veterinary idea applied to human public health. Lancet. 2001 Apr 21;357(9264):1284-6. doi: 10.1016/s0140-6736(00)04410-x. PMID: 11418173.

 


[19]  Lavine J S, Bjornstad O, Antia R. Vaccinating children against SARS-CoV-2 BMJ 2021; 373 :n1197 doi:10.1136/bmj.n1197

 


[20]  Brera G.R . SARS-COV 2- allostasis and the people and person-centered prevention. Part 2 The Sars-Cov 2- induced   immunosuppression and covid-19 anergy . Part 3 The antiviral metabolic allostasis and preventive immunostimulation - How to induce zero risk for covid-19. Milan: Ambrosiana University: 2021 ISBN 9798547583520

 


[21]  Brera G R A Columbus’s egg: the possibility of a beta-glucans-induced TRIM and adaptive immunity against COVID- 19, inducing cross primary and secondary prevention for the pandemic shutdown worldwide. Pre-print - Research Gate DOI 10.13140/RG.2.2.11191.44960 Internet 2021 https://www.researchgate.net/publication/353659795_A_Columbus's_egg_the_possibility_of_a_beta-glucans-induced_TRIM_and_adaptive_immunity_against_COVID-19_inducing_cross_primary_and_secondary_prevention_for_the_pandemic_shutdown_worldwide

 


[22]  Brera G.R Sars-Cov-2 allostasis and the people and person-centered prevention. A new prevention strategy based on a people metabolic and immune shield for the pandemic shutdown. Part 1 The Sars-Cov 2 entry and COVID-19. Milan. Università Ambrosiana , 2021. ISBN: 9798530093906

 


 

[23] Brera G.R . SARS-COV 2- allostasis and the people and person-centered prevention. Part 2 The Sars-Cov 2- induced   immunosuppression and covid-19 anergy . Part 3 The antiviral metabolic allostasis and preventive immunostimulation - How to induce zero risk for covid-19. Milan: Ambrosiana University: 2021 ISBN 9798547583520

 


[24]  Brera G.R A Revolution for Clinical Method and Bio-Medical Research. A revolution for clinical method and biomedical research The determinate and the quality indeterminate Relativity of Biological Reactions. Milano: Università Ambrosiana: 1996

 


[25]  Brera G. R, The manifesto of Person-Centred Medicine. Medicine, Mind and Adolescence 1999.XIV, 1-2:7-11


 

[26]   Brera G.R La medicina centrata sulla persona e la formazioe dei medici nel terzo millennio. Pisa-Roma; IEPI,2001

 


[27]  Brera Giuseppe R. Introduction to the Medical Science and Health Paradigm Change. Available on Internet: www.healthparadigmchange.it 2017 DOI: 10.13140/RG.2.2.31541.06880


 

[28] WHO Person-centered Medicine and Medical Education.   Geneva : WHO Symposium; 4 May 2011. WHO       Available from http://www.unambro.it/html/pdf/All_Symposium_Education_People_Centred_4May2011.pdf

 


[29]  Brera G.R. Education in Person-centered Medicine in Italy in WHO   Person-centered Medicine and Medical Education. Symposium . 4 May 2011. WHO Plenary room

    Internet: http://www.unambro.it/html/pdf/All_Symposium_Education_People_Centred_4May2011.pdf


 

[30] Brera G.R. Person-centered Medicine: Theory,Teaching,Research. Int.J.Pers. Cent.Med 2011; 1 (1):69-7


[31]    Brera.G R,,Porta M. Zanon A. Galante ,Callegatro IP, Francomano D.,Ruberti E. V,Biava PM, Pasanisi P. Lissoni P., Rusziecka B. editors. Medical Science and Health Paradigm Change. Conference 2017 Oct. October. 13-14-15 Milano; Universita Ambrosiana ed.: 2018. Internet. www.healthparadigmchange.it

 


 

[32] Brera GR Person-Centered Medicine and Person-Centered Clinical Method. Milano; Ambrosiana University ed:2021 ISBN : 9798726465432

 

 


 

[33] Erika Molteni, H. Sudre, Liane S. Canas, Sunil S. Bhopal, et al. Illness duration and symptom profile in a large cohort of symptomatic UK school-aged children tested for SARS-CoV-2. Lancet; 2021 internet   file:///C:/Users/Utente/Documents/UA/ricerca/Corona%202/Illness%20duration%20and%20symptom%20profile%20in%20symptomatic%20UK%20school-aged%20children%20tested%20for%20SARS-CoV-2%20-%20The%20Lancet%20Child%20&%20Adolescent%20Health.html


 

[34]   Byambasuren O.Cardona M.Bell K.et al. Estimating the extent of asymptomatic COVID-19 and its potential for community transmission: systematic review and meta-analysis.J Assoc Med Microbiol Infect Disease Canada (JAMMI). 2020; 4: 223-234


 

[35]   Madewell ZJ, Yang Y, Longini IM, et al. Household Transmission of SARS-CoV-2. Asystematic review and meta- analysis. JAMA Netw Open 2020;3(12):e2031756.doi: 10.1001/jamanetworkopen.2020.31756. 12.18.20

 


[36]  Brera G.R Sars-Cov-2 allostasis and the people and person-centered prevention. A new prevention strategy based on a people metabolic and immune shield for the pandemic shutdown. Part 1 The Sars-Cov 2 entry and COVID-19. Milan. Università Ambrosiana , 2021. ISBN: 9798530093906





CHIESTE LE DIMISSIONI DEL MINISTRO DELLA SANITA' SPERANZA DEL COORDINATORE CTS FRANCO LOCATELLI,DEL PRESIDENTE DELL''AIFA GIORGIO PALU''

LETTERA DEL PROF.BRERA, IN QUALITA' DI DIRETTORE DELLA SCUOLA MEDICA DI MILANO , PRESIDENTE DEL COMITATO SANITARIO NAZIONALE E PRESIDENTE DELLA SOCIETA' ITALIANA DI ADOLESCENTOLOGIA E MEDICINA DELL'ADOLESCENZA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO MARIO DRAGHI E CC AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA



                                                                                             

                                                                                                          Milano, 21.12.2021

                                                                                                          Pr. 6 Dir.- 2021

Gentilmo Gen . Mario Draghi                          

Presidente del Consiglio dei Ministri

Repubblica Italiana

Via PEC

 

E CC

Gentilmo Presidente della Repubblica

Sergio Mattarella

Via PEC

 

Gentile Presidente

                                mi permetto di farle pervenire questa lettera con l’intento di aggiornarla sul piano teorico ed applicativo su quanto segue:

il piano nazionale di “resilienza” di cui lei si è fatto responsabile, usa una parola tratta dalla fisica, (resistenza dei materiali alla frattura) e dalla psicologia (azione di fattori protettivi per tamponare l’azione dei fattori di rischio sulla mente e il comportamento ,es. prevenzione comportamenti auto-distruttivi). La Medicina centrata sulla persona – la teoria nata da noi in Italia, per opera dell’Università Ambrosiana nel 1998- lo ha sviluppato e applicato alle variabili biologiche, soggettive e ambientali., realizzando un nuovo modello interattivo della salute ( soggettività-biologia-ambiente) e teleonomico ( interpretazione delle possibilità dell’esperienza secondo la domanda della natura umana di verità, amore e bellezza). In Medicina i fattori protettivi che impediscono la malattia della persona, tamponano i fattori di rischio e creano possibilità per la realizzazione della persona a livello spirituale, psicologico, biologico: un assioma. Questo ha portato alla concezione di un nuovo modello di salute, che ho presentato su invito alla WHO nel 2011. “ La scelta delle migliori possibilità per essere la migliore persona umana”( che è anche un programma politico centrato sulla persona e la sua libertà , condizione per la sua responsabilità e dignità, che stiamo diffondendo nel mondo. Il cambiamento teorico ha determinato un nuovo modello di metodologia clinica che insegniamo dal 1995 “ Il metodo clinico centrato sulla persona”, che permette il risparmio di grandi sofferenze e costi sanitari, come la nostra ricerca ha evidenziato fin dal 2003. La ricerca epistemologica, sul concetto di salute sulla base delle teorie scientifiche ha evidenziato che la salute è un concetto relativo alla qualità dell’interpretazione delle possibilità dell’esperienza scelta dalla persona, inseparabile dalla libertà e dalla responsabilità.   Dalla libertà in ogni sua dimensione, prima di tutto spirituale, dipende l’allostasi fisiologica cioè l’adattamento al cambiamento) prima di tutto del sistema immunitario, come è stato dimostrato già a livello sperimentale. La libertà di una persona di scelta tra possibilità permette la piena azione del sistema immunitario, la chiusura delle possibilità, paura e affetti negativi invece ne riducono l’attività.  Malgrado gli ostacoli burocratici e la mancanza di considerazione per il nostro lavoro scientifico e clinico, da parte di ministri della sanità ,università e amministratori pubblici uniti nell’analfabetismo, abbiamo inciso per l’avvio di un movimento internazionale nel 2008 e in Italia siamo riusciti a incidere sulla salute di ca 80.000 adolescenti italiani e un numero imprecisato di adulti (si pensa ca 100.000), risparmiando ricoveri ospedalieri, prescrizioni di farmaci e esami inutili attraverso i nostri allievi. Il SSN ha risparmiato, grazie a noi ! I nostri allievi inoltre hanno attivato servizi innovativi a favore degli adolescenti nella sanità pubblica.

            Il problema della prevenzione della sindemia COVID-19-termine più appropriato- ha esasperato oggi uno scontro frontale tra un erroneo e sorpassato modello di sviluppo meccanicista e determinista della Medicina, solo biotecnologico, che separa la salute e la malattia dalla persona, dalla libertà, e dalla qualità della vita, e la  “Medicina centrata sulla persona” che orienta alla libertà e alla responsabilità per la qualità della vita, sviluppando la prevenzione e la “self care”.

 Il modello biotecnologico è funzionale a un sistema di profitto che ha bisogno della malattia, non della prevenzione. La biotecnologia, è infatti uno strumento necessario non il senso della medicina il cui scopo primario è la salute delle persone, prima che si ammalino.

Il modello epistemologico con cui è stata affrontata all’origine la sindemia in modo erroneo a livello mondiale, con il pessimo pilotaggio della WHO, ispirato alla Cina, è stato meccanicista –determinista cioè costruito sulla causalità lineare : “(A)agente patogeno-(B)rischio di malattia-(C)rischio di morte”, che è comune anche alle scienze economiche: (A) agente destabilizzante o di cambiamento , (B) Crisi finanziaria (C) Crisi del lavoro (D) Crisi economica (E) Conflitti interni ed esterni. (F) Guerra

Le scienze economiche e le applicazioni politiche al momento attuale separano i fattori antropici e culturali sia protettivi che di rischio (es. assenza meritocrazia, perdita dell’idea della verità, perdita del senso morale, perdita delle radici culturali filosofico-cristiane, de-natalità, “ Sindrome del Grande Fratello”,   paura,) dallo sviluppo del lavoro e dell’economia: un grave errore epistemologico perché non investendo su motivazioni e valori allontanano l’uomo dal lavoro . Questo era stato rilevato anche da Herbert Marcuse . La base del collasso economico-antropologico e della guerra e la riduzione della persona a animale biochimico sottocorticale condizionato.

Il modello non determinista e polifattoriale da usarsi per il sistema di salute pubblica è invece di “(A) agente patogeno, (B) azione fattori protettivi psico-fisiologici (C)allostasi anti-patogeni,(C) immunità innata, (D)resilienza/rischio (E) salute/malattia (F) vita/morte.  Questo ha effetti nella vita delle persone e promuove lo sviluppo sociale perché migliora la qualità delle motivazioni e dei valori. La promozione della salute è strettamente collegata all’ essere-bene e benessere collettivo, perché incide sulla cultura di un popolo.

Come appare evidente i responsabili sanitari della prevenzione della sindemia per analfabetismo epistemologico hanno fatto a meno di B-C-D-E-F

L’idea sbagliata del paradigma meccanicista in medicina, ma anche in economia è non investire sulle risorse delle persone, a partire dalla libertà e responsabilità , fatto che le ha trasformate in cavie di vaccini genetici sperimentali, genotossici- vedere atti del convegno in nota- la cui sperimentazione oggi per la metodologia usata, assai criticata, richiede un’inchiesta per il sospetto di gravissimi errori nella ricerca della Pfizer “ad usum” del profitto, con gravi omissioni da parte dell’AIFA nel consenso informato, come l’assenza della citazione del rischio di morte.

Il modello “ Prevenzione centrata sulla persona” oggi è quello vincente perché sposta l’organizzazione sanitaria verso la “self-care “, la prevenzione , le cure primarie ( erogate secondo la medicina centrata sulla persona), che richiedono una nuova organizzazione sanitaria e l’aggiornamento dei medici al metodo clinico centrato sulla persona e al counselling.

 

Il  modello meccanicista nell’affrontare la sindemia ha portato a  gravi errori:

1.      la scelta una vaccinazione di massa standardizzando la prevenzione primaria e secondaria sull’immunità artificiale adattiva indotta dai vaccini, invece di agire dall’inizio con la prevenzione centrata sull’ anti-allostasi virale e immunitaria sulla popolazione a rischio (93%) secondo la letteratura scientifica della prima sindemia del 2002-2003 . Infatti il virus SARS-COV 1 è quasi omologo ( 79% di omologia per le spike proteins-99% ( proteine N, necessarie per la replicazione). Questo significa che la dirigenza sanitaria nazionale non è aggiornata sulla letteratura del SARS-COV 1 né sul cambiamento epistemologico della Medicina. L’ignoranza ha avuto effetti drammatici sulla mortalità.  Questo errore è stato determinante perché ha orientato verso il lock-down , come prevenzione primaria e la chiusura delle scuole, con danni alla salute mentale, poi con provvedimenti anche deliranti ( banchi a rotelle) quando con semplici tecnologie, già note da tempo, sarebbe stato possibile e semplice agire impedendo contagi in tutti gli ambienti chiusi e sui trasporti Il danno è stato ed è gravissimo;

 

2.     I governo Conte ha scelto subito nel gennaio 2020 una politica vaccinale con vaccini sperimentali e il modello “standard meccanicista” inoltre non sapendo, per ignoranza, che le vaccinazioni durante l’epidemia selezionano ceppi virali resistenti, come è successo. Questo documenta ulteriormente l’ignoranza della dirigenza sanitaria italiana: e’ solo ignoranza ?. Nel 2017, all’atto della legge istitutiva della vaccinazione esavalente si è evidenziato un conflitto d’interessi che ha coinvolto il consigliere del Ministro della sanità Walter Ricciardi, allora presidente dello ISS  che ha dato le dimisisoni e il dr. Del Favero Direttore dello ISS e membro fino al 2018 della CDA della Smith-Kline Fondazione Italia, produttrice dei vaccini, entrambi sotto inchiesta insieme alla Lorenzin, ex ministro della sanità, da parte della Magistratura per la morte di bambini entro 15 gg dalla esavalente , la non conoscenza prima della legge di una ricerca dello ISS che evidenziava il raddoppio de rischio della mortalità per morte improvvisa dei neonati entro gg 15 e per una lettera dell’AIFA su richiesta di un GIP che documentava i gravi effetti avversi della esavalente prima della promulgazione della legge che obbliga i neonati a 18 vaccinazioni  prima dell’anno di vita.

 

3.     I vaccini già dalla evidenza scientifica datata 2019, risultavano genotossici con conseguenze certe, ( ma da determinarsi epidemiologicamente) sulla salute della popolazione soprattutto  in un organismo in sviluppo possono risultare catastrofici ( es. induzione di leucemie-esposizione ad altri patogeni a causa di una diminuzione dell’attività dell’immunità innata).Anche la ricerca in materia era sconosciuta all’AIFA fino al 25 Novembre e alla dirigenza sanitaria italiana.

 C’è l’ipotesi da evidenze scientifiche che l’inefficacia dei vaccini sia proporzionale al numero delle somministrazioni associate (“peccato originale antigenico” e queste inducano una progressiva diminuzione dell’immunità innata a causa anche della genotossicità. Il modello vaccinale della prevenzione (con questi “vaccini”) come si vede dal trend dai contagi dei vaccinati e dai ricoveri ospedalieri è dunque clinicamente ed epidemiologicamente perdente, perché sbagliato nelle sue premesse.

 

4.     è’ stata autorizzata al contrario la vaccinazione di bambini e adolescenti non esposti alla severità della sindrome clinica , se infetti per lo più asintomatici e non induttori di trasmissibilità del virus o in modo assolutamente esiguo, (0-2%-0-4%) contro il 18% dei sintomatici) inoltre contributori essenziali della protezione della popolazione intera per l’istituzione dell’immunità di gregge e se è lasciata la possibilità de virus di circolare neutralizzato dall’immunità naturale. Infatti con la vaccinazione dei bambini e adolescenti s’impedisce la stabilità endemica, non si chiude il virus in una gabbia epidemiologica che lo neutralizza, si rallenta o s’impedisce l’immunità di gregge, si espone la popolazione a rischio a casi mortali e a epidemie stagionali con casi gravi, come la ricerca ha indicato.   La decisione di vaccinare i minori  è scellerata per gli effetti genotossici dei vaccini attuali, con effetti più gravi in organismi in evoluzione e anche questa denota la mancanza di aggiornamento della dirigenza sanitaria italiana a danno della popolazione.

 

5.     l’avere determinato l’istituzione del green-pass senza basi scientifiche. Infatti questi vaccini evanescenti , non immunizzano le mucose da dove avviene la trasmissione, per cui vaccinati e non vaccinati hanno la stessa probabilità di trasmissione.  Il green pass è anche pericoloso perché molti pensano-anche lei e il Presidente della Repubblica, che il vaccino rende immuni dal contagio e dal contagiare.

La prevenzione della sindemia è dunque prima di tutto un problema di aggiornamento culturale dei vertici della sanità italiana che hanno la responsabilità dell’incidenza della mortalità dall’inizio perché hanno messo in atto un modello preventivo sbagliato che oggi vorrebbe condannare la popolazione a vaccinazioni plurime (Locatelli) e quindi ai suoi effetti avversi che nella popolazione fino a 29 anni (incidenza del rapporto fatalità/casi = 0,00007; 0-9= 0,00004, 10-19= 0,00003). Questo evidenzia  che il costo sanitario ( anche decessi) degli effetti avversi dei vaccini è superiore a eventuali benefici di una vaccinazione di cui bambini e adolescenti e giovani fino a 29 anni non hanno necessità. I casi inoltre quasi sempre non gravi sono curabilissimim ma le infezionj  sono prevalentemente asintomatiche in quanto non sistemiche perché controllate dall’immunità naturale.

 

Al momento attuale , dopo la terza sessione del Convegno “ PERSON-CENTERED MEDICINE, PREVENTION AND ADOLESCENCE”

Prevenzione centrata sulla persona, rischi da vaccini genetici, terapia precoce del Covid-19” di cui le alleghiamo gli atti , sono emerse le contraddizioni tra verità scientifica e politica sanitaria del suo governo per quanto riguarda i punti sopraelencati.

L’emergenza attuale che bisogna affrontare urgentemente è il blocco della vaccinazione dei bambini, degli adolescenti e per questo motivo abbiamo attivato diverse procure italiane contro il Presidente dell’AIFA, il coordinatore del CTS, la presidente della Società Italiana di Pediatria alla luce delle evidenze scientifiche del grave rischio per i bambini e gli adolescenti per le conseguenze a breve o a lungo termine della vaccinazione, a causa della genotossicità che puo’ produrre in organismi in evoluzione gravi danni. Potrà leggerne i motivi delle richieste d’incriminazione sul sito www.comitatosanitarionazionale.it Anche negli adulti purtroppo si stanno verificando già evidenze cliniche di recidive o induzione di tumori e abbiamo programmato per questo una ricerca epidemiologica.

Dai dati emersi dal Convegno, la politica sanitaria del suo governo è sbagliata , e mette a rischio la salute delle fasce più giovani che non godono almeno dell’efficacia preventiva dei vaccini, in quanto già difesi. Questa decisione è stata presa senza prendere in considerazione le alternative possibili e sulla base di una mancanza di aggiornamento scientifico sulla prima epidemia del 2002-2003 e di un erroneo orientamento epistemologico che richiede il cambiamento urgente della politica sanitaria e universitaria (per medicina) italiana e mondiale. La prima pandemia e la seconda (MERS) del 2009 sono scomparse senza vaccini e senza varianti  minacciose.

L’unica strada efficace, anche complementare a veri vaccini efficaci-ma ci vorrà molto tempo- allo studio presso l’ISS (equipe dr. Maurizio Federico) , è “ l’allostasi antivirale e l’immunostimolazione preventiva” da noi messa a punto in accordo la prevenzione centrata sulla persona basata sull’educazione alla salute della popolazione e la messa in atto di presidi tecnologici anti-virali disponibili e poco costosi

L’investire tre miliardi per l’acquisto di questi vaccini è assolutamente sbagliato, quando è possibile con un investimento di risorse molto limitato mettere in sicurezza la popolazione dai contagi con semplicissime tecnologie già esistenti e promuovere anche una prevenzione crociata con altre malattie trasmissibili e il cancro con l’allostasi antivirale e l’immunostimolazione preventiva.

L’Italia in Europa , sebbene abbia già sensibilizzato, come presidente dello World Health Committee, la presidente della UE, e altri paesi al cambiamento di politica sanitaria per la prevenzione, potrebbe essere protagonista, con il beneficio di tutto di un cambio d’indirizzo preventivo, orientandolo alla “prevenzione centrata sulla persona”, con l’allostasi antivirale e l’immunostimolazione preventiva. Gli errori strategici mondiali nei paesi “evoluti” centrati sulla vaccinazione di massa hanno permesso la selezione di ceppi virali sempre più aggressivi che bypassano vaccini costruiti sul primo ceppo con un RNA altamente mutante.

Per questo motivo la invitiamo con urgenza, per il bene degli italiani:

a a chiedere le dimissioni del Ministro della sanità Roberto Speranza la cui ignoranza per identità culturale per le questioni medico-scientifiche è stata determinante per lo viluppo della sindemia , la mortalità da essa indotta e i danni al lavoro e all’economia;

b a chiedere le dimissioni del dr. Franco Locatelli non aggiornato epistemologicamente e scientificamente , capace di cercare d’influenzare minori e genitori con informazioni non vere per motivarli alla vaccinazione;

c a chiedere le dimissioni del presidente dell’AIFA Giorgio Palu’ per avere autorizzato la vaccinazione dei bambini, pur conoscendone l genotossicità, adolescenti non a rischio e giovani fino a 29 anni., danneggiando l’intera popolazione per le conseguenze sull’instaurarsi dell’immunità di gregge.

d a ritirare il DR “ Green pass” in ogni sua inoltre pericoloso perché induce false sicurezze , ha spaccato la popolazione e il mondo del lavoro. Vi sono altre strategie  semplici, e economiche e efficaci per prevenire i contagi non solo del Corona 19 che si possono applicare in tutti gli ambienti e i mezzi di trasporto. E’ possibile mettere in sicurezza gli ambienti lavorativi senza spaccare la popolazione. Coloro oggi che non si vaccinano- con questi vaccini genetici- sono giustamente prudenti e non “untori” , capri espiatori dell’aggressività sociale, che ha altre origini.

Le chiediamo prima di tutto di dare il suo contributo autorevole per bloccare la vaccinazione dei bambini che sono posti dalle scelte sanitarie del suo governo in una situazione di rischio per la loro salute, in attesa del pronunciamento delle procure sulla nostra richiesta di ritiro .  Oggi i presidenti delle Regioni-malgrado li avessimo portati a conoscenza dei rischi.  come in Liguria, stanno già usando mezzi anche subdoli per convincere i genitori e motivare i bambini a desiderare il vaccino .

Desidero ricordarle che le scelte sbagliate del suo governo, che hanno spaccato il paese e i medici, sono responsabili di morti di adolescenti e giovani dopo la vaccinazione  che oggi sarebbero con certezza vivi, in quanto non a rischio, senza contare l’impatto a media-lunga scadenza dei vaccini genotossici. Purtroppo questo si sta già attuando con la vaccinazione dei bambini , che li pone a rischio di leucemia e di morti fulminanti per altri patogeni.

Le posso assicurare che dopo le dimissioni di Speranza e Locatelli con l’istaurazione del “Sistema preventivo nazionale centrato sulla persona”, in ca due - tre mesi dall’inizio del cambio di strategia preventiva, da noi attuato, l’Italia sarà il primo paese al mondo “ COVID-FREE” con l’estensione alla prevenzione di altre malattie trasmissibili e dei tumori e l’orientamento della sanità italiana, per la prima volta nel mondo alla Medicina centrata sulla persona.

Sarebbe un vero peccato che il nostro paese non fosse il primo a usufruire della nostra innovazione

Ora il problema non è ideologizzare gli atteggiamenti pro o contro questi vaccini ma affrontare la sindemia nella prospettiva della ricerca della  verità, sola ad unire i cuori infatti come racconta il salmo 84.” Signore mostrami il tuo cammino perché nella verità io cammini, tieni unito il mio cuore perché io tema il tuo nome”. Oggi l’Europa e l’Italia stanno dimenticando  Dio, Spirito di verità, entrato di persona nella storia dell’uomo- radice culturale dell’Italia-, evento che in questo periodo ricordiamo. Nessuno può vincere la luce della verità che sola porta al bene e alla libertà e con Dio, è bene ricordarlo, non si scherza.

Nell’augurare i migliori auguri personali  per un S.Natale pieno di luce

 saluto cordialmente                                                                           

                        UAjpg

                        Giuseppe R.Brera*

 

*Rettore dell’Università Ambrosiana, Direttore della Scuola Medica di Milano, President of the World Health Committee e Comitato Sanitario Nazionale, Presidente Società Italiana di Adolescentologia e Medicina dell’Adolescenza, Director Person Centered Medicine International Academy.

 

 

Note bibliografiche sulla prevenzione centrata sulla persona

Brera G.R Sars-Cov-2 allostasis and the people and person-centered prevention. A  new prevention strategy based on a people metabolic and immune shield for the pandemic shutdown. Part 1 The Sars-Cov 2 entry and COVID-19. Milan. Università Ambrosiana , 2021. ISBN: 9798530093906

Brera G.R. SARS-COV 2- allostasis and the people and person-centered prevention -Part 2 The Sars-Cov 2- induced   Immunosuppression and covid-19 anergy.-Part 3 The antiviral metabolic allostasis and preventive immunostimulation How to induce      zero risk   for covid-19. Milan:  Ambrosiana University: 2021 I ISBN: 9798547583520

 

Allegati

1.     Gli atti della terza sessione del congresso.” Prevenzione centrata sulla persona, rischi da vaccini genetici, terapia precoce del Covid-19”

 

2.     Il contributo al Congresso internazionale

Person-Centered Medicine International College VIRTUAL 13th GENEVA CONFERENCE ON PERSON-CENTERED MEDICINE Self-Care and Well-Being in the Times of Covid-19 5 – 7 April 2021  
(PDF) The "Person-centered Health relativity" and the "People and Person-Centered Prevention" theories. From epistemology to the COVID-19 pandemic shut-down.. Available from: https://www.researchgate.net/publication/351617577_The_Person-centered_Health_relativity_and_the_People_and_Person-Centered_Prevention_theories_From_epistemology_to_the_COVID-19_pandemic_shut-down].

3.     La ricerca teoretica :

Scientific evidence of mRNA and vectorial vaccines genotoxicity inducing tumors and psycho-neuro-behavioral disorders

Nota sulla richiesta d’incriminazione d’ufficio

(informazioni su www.comitatosanitarionazionale.it)

Citati per la deposizione eventuale a sostegno delle basi scientifiche delle richieste d’incriminazione d’ufficio (RIU) di Giorgio Palu’, (1) Franco Locatelli, (2) Annamaria Staiano (3)  alle Procure della Repubblica

1  RIU per diversi motivi tra cui il più rilevante è l’autorizzazione alla vaccinazione di bambini e adolescenti, non a rischio. L’autorizzazione è costata alcuni decessi tra adolescenti e giovani non altrimenti a rischio di sindrome clinica severa.

2 RIU per avere cercato d’indurre la vaccinazione di bambini e adolescenti con dichiarazioni pubbliche non vere sulla sicurezza dei vaccini

3 RIU  per avere cercato d’indurre la vaccinazione di bambini e adolescenti con   dichiarazioni pubbliche non vere sulla sicurezza dei vaccini

 

 

      Dr.Maurizio Federico   direttore del Centro della salute globale, dello ISS

      Profsa: Maria Rita Gismondo- Università di Milano-Ospedale Sacco

      Dr. Mario Menichella   fondazione Hume

      Prof.Marco Cosentino- Università dell’Insubria

      Stefano Dumontet Università Partenope

      David Conversi Università La Sapienza

      Maria Luisa Chiusano Università Federico II°

      Nicola Schiavone Università di Firenze

      Leonardo Vignoli Università Roma 3

      Salvatore Valiante Università Federico II°

      Marco Milanesi Università Piemonte Orientale

      Carlo Gambacorti-Passerini , Università di Milano-Bicocca

      Monica Facco, Università di Padova

      Daniele Porretta, Università la Sapienza

     

    Dopo la richiesta d'incriminazione d'ufficio del presidente dell'AIFA Giorgio Palu', e della Presidente della Società Italiana di Pediatria , Annamaria Staiano, con un esposto diretto alle Procure della Repubblica, la Scuola Medica di Milano e il Comitato Sanitario Nazionale, alla luce dei risultati del Convegno internazionale : " Person-Centered Medicine ,Prevention,Adolescence  hanno chiesto l'incriminazione d'ufficio del coordinatore del CTS anti-COVID 19  dr.Franco Locatelli per avere divulgato pubblicamente informazioni  non vere riguardo la sicurezza dei vaccini Anti-COVID-19, per influenzare i genitori dei minori e avere  disposto la vaccinazione di bambini e adolescenti e giovani  il cui rapporto fatality/case 0-9 = 0,00003 10-19 = 0,00004 0-29= 0,00007 non giustificava la decisione.,  tenendo anche presente le possibilità di cura nei casi d'infezione, ma esponendo in questo modo bambini e adolescenti a effetti avversi, anche mortali, come è documentato, per cui il rischio vaccinale è superiore al beneficio e danneggiando la popolazione a causa del danno  all'instaurarsi dell'immunità di gregge. (leggere sotto) Il dr. Locatelli non ha inoltre messo in atto misure preventive non vaccinali efficaci per la prevenzione primaria e secondaria, semplici ed efficaci, come appare dalla letteratura, e sintetizzate nel primo trattato edito al mondo sulla prevenzione del COVID-19, scritto dal prof.Giuseppe R.Brera ,Direttore della Scuola medica di Milano e Presidente dello World Health Committee e del Comitato Sanitario Nazionale. In data 20.11.2021, la Scuola Medica di Milano ha promosso la terza sessione nel Convegno: “ Medicina centrata sulla persona, prevenzione e adolescenza” sul tema “ La Prevenzione centrata sulla persona, rischi da vaccini genetici, terapia precoce del COVID 19” i cui risultati ,tra gli altri facevano emergere l'evidenza scientifica della genotossicità dei vaccini mRNA , che con il silenziamento dei micro-RNA possono provocare leucemie, tumori solidi, danni neurologici , diminuzione attività immunitaria innata, unitamente alla  evanescenza dei loro effetti immunitari, e la mancanza di prevenzione del contagio (il Green pass non ha basi scientifiche), come appare evidente dal trend dei contagi dei vaccinati e dei loro ricoveri ospedalieri. I dati sulla genotossicità dei vaccini mRNA e dei vaccini vettoriali sono stati presentati al Congresso dal prof.Giuseppe R.Brera alla luce del lavoro, pubblicato in pre-print su Research Gate sulla materia e nei "Scientific reports della Scuola medica di Milano"e comunicati al Presidente dell'AIFA il 25 Novembre, con l'invito a non dare aitorizzazione alla distribuzione dei vaccini per i bambini  vista l'evidenza scientifica dei danni genetici ed epigenetici. Nello stesso Congresso il prof.Brera,unitamente al prof.Violato (Università di Minneapolis e Ambrosiana) avevano presentato un'analisi epidemiologica dei dati grezzi sulla mortalità da vaccini e avevano evidenziato un aumento significativo del rischio della mortalità  negli anziani vaccinati over 80, con seconda dose prima di sei mesi, rispetto ai non vaccinati e un aumento, se pur non significativo del rischio nella classe d'età 19-39 e dopo la prima dose nella classe 60-79. (Scientific reports of the Milan School of Medicine) Nel Congresso il dr. Maurizio Federico, direttore del Centro della salute globale dello ISS, che con  la sua equipe sta mettendo a punto un vaccino di grande efficacia, aveva evidenziato gli evidenti limiti dei  vaccini mRNA e vettoriali e le incongruenze sulla loro efficacia. Il 25 Novembre, il prof. Giuseppe R.Brera, direttore della Scuola medica di Milano e presidente del Comitato Sanitario Nazionale, aveva inviato le evidenze scientifiche sul rischio genotossico dei vaccini al Presidente dell'AIFA, un vero "allerta" invitando a non dare autorizzazione. La stessa cosa era stata fatta con l'EMA, ma troppo tardi e successivamente i dati  sono stati inviati al Presidente della UE von Leyden, per conoscenza. il 1 Dicembre, malgrado l'allerta, l'AIFA autorizzava la vaccinazione dei bambini  annunciando la cosa con un comunicato da cui si evince che Palu' non ha preso in minima considerazione le evidenze della genotossicità dei vaccini mRNA e il Locatelli ha immediatamente messo in atto l'organizzazione per la vaccinazione dei bambini con pronunciamenti pubblici non veritieri sulla loro sicurezza e sebbene il rapport0 fatality/cases siano prossmi allo zero e i bambini e gli adolescenti siano difesi dall'immunità innata , non  vittime ,se sani, di un infezione sistemica,  e proteggano l'intera popolazione, se il virus neutralizzato dalla loro immunità, venga lasciato circolare tra loro, come avviene con altri patogeni. Il Dr Franco Locatelli , su Avvenire  il 19 Agosto 2021,allo scopo d’ influenzare i genitori degli adolescenti e gli adolescenti per indurli alla vaccinazione ha dichiarato:  “Proviamo a fugare i dubbi che più di frequente avanzano i genitori sul punto: «I vaccini non sono sicuri», (ndr esatto)  «I rischi superano i benefici», (esatto ndr) «Mancano i dati»... continua il Dr-Locatelli: “Tutte affermazioni prive di fondamento, diffuse in modo del tutto irresponsabile. Anche le affermazioni di alcuni, pochi, politici, che hanno spesso sventolato l’esempio della “cautela” tedesca per instillare dubbi famiglie rispetto alla vaccinazione negli adolescenti sono smentite: la Germania proprio in queste ore è tornata indietro su questo punto e ha raccomandato i vaccini per tutti i soggetti nella fascia 12-18. Tutte le società scientifiche pediatriche internazionali sono largamente favorevoli alle vaccinazioni anche nei soggetti sotto i 12 anni di età: in tal senso si sono espresse la Società Italiana di Pediatria ( ndr: Il Comitato sanitario nazionale e la Scuola Medica di Milano hanno chiesto l’incriminazione d’uffcio del Presidente) e l’American Academy of Pediatrics, che anzi ha sollecitato la Food and drug administration, cioè l’agenzia regolatoria americana, a procedere celermente sulla revisione dei dati circa la sicurezza e l’efficacia dei vaccini anche per gli under 12. I vaccini sono efficaci e sicuri per queste fasce di età come si sono dimostrati esserlo per tutte le altre: non c’è alcun dato scientifico che dica il contrario e non c’è alcun motivo per pensare che non sia così.” (falso) (1) Nel merito della vaccinazione ai bambini 5-12 il Locatelli dichiara al giornale Avvenire il 1 Dicembre 2021 «Vaccinare i bambini» per non tornare indietro. Per proteggerli, tutelando la loro salute fisica e psichica, i loro contatti sociali. E perché tutti i dati, tutte le evidenze scientifiche ci dicono che è sicuro farlo. (falso) (1) (2) (3) (4)  Il coordinatore del Cts, Franco Locatelli, elenca le ragioni per cui i genitori dovrebbero decidere per le somministrazioni sui più piccoli. In dichiarazione pubbliche successive, ha esortato i genitori a far fare la vaccinazione ai bambini come “ Bel regalo di Natale”  ( una possibile leucemia o una encefalite da meningococco  potrebbe essere un bel regalo di Natale ?) [1] Lockhart J, Canfield J, Mong EF, Vanwye J, Totary-Jain H. Nucleotide Modification Alters MicroRNA-Dependent  Silencing of MicroRNA Switches. Mol Ther Nucleic Acids. 2019;14:339-350. doi:10.1016/j.omtn.2018.12.00 (2)Brera G.R Scientific evidence of mRNA and vectorial vaccines genotoxicity inducing tumors and psycho-neuro- behavioral disorders. https://www.researchgate.net/publication/356588024 I DOI: 10.13140/RG.2.2.29151.1808 (3) Federico M  Biological and immune responses to current anti‐SARS‐ CoV‐2 mRNA vaccines beyond anti‐Spike antibody production .  Proceedings  of the Conference Person-Centered Medcine,prventiona and adolescene; III° Session: Person-centered prevention,risks from genetic vaccines ,early therapy of COVID-19; 2021 Nov.20 ; Milan, University Ambrosiana. 2021.p 44-45.   Internet https://www.researchgate.net/publication/356909387_Biological_and_immune_responses_to_current_anti-SARS-_CoV-2_mRNA_vaccines_beyond_anti-Spike_antibody_production [4]   Menichella M. Una stima realistica degli effetti avversi dei vaccini anti-Covid e del rapporto rischi-benefici. Ed Fondazione Hume – 9 Novembre 2021  Internet https://www.fondazionehume.it/wp-content/uploads/2021/11/Articolo_effetti_avversi-85.pdf (5)Su R John   Myopericarditis following COVID.19 vaccination. Updating  from Vaccine Adverse Effects Reporting  System (VAERS)-August 30 Internet  https://stacks.cdc.gov/view/cdc/109492 access 15 December 2021    Alla luce di tali fatti la Scuola Medica di Milano  ha chiesto l'incriminazione d'uffcio del Dr.Franco Locatelli e il ritiro dei vaccini per i bambini con il blocco della vaccinazione dei bambini e degli adolescenti Nell'esposto, appare anche l'errore strategico, del Ministero della salute e del CTS  che con la vaccinazione di bambini e adolescenti raramenti infetti, e per lo più asintomatici e, se sani ,non a rischio di severità di COVID 19  ma comunque curabilissimi , a danno di tutta la popolazione come hanno evidenzato sul British Journal of Medicine, in modo magistrale JS Lavine, O. Bjornstad ,R Antia  : Purtroppo quando la circolazione del virus diminuisce, l’età  delle infezioni primarie aumenta e poiché l’età è direttamente associata alla patogenicità, vaccinare i bambini-aggiungo gli adolescenti- può portare con probabilità a un più basso tasso d’infezione ma a un più alto tasso di casi fatali. In addizione in dipendenza del fatto della relativa durata dell’immunità indotta dai vaccini e dall’infezione e il tasso delle mutazioni antigeniche, la vaccinazione dei bambini potrebbe aumentare la frequenza di grandi epidemie stagionali, portando a un totale aumento dell’induzione della morbidità e mortalità indotta dal virus Lavine J S, Bjornstad O, Antia R. Vaccinating children against SARS-CoV-2 BMJ 2021; 373 :n1197  doi:10.1136/bmj.n1197 Alcuni adolescenti sarebbero oggi vivi se l'Italia della sanità non fosse guidata da un analfabeta ( ben s'intende sul piano medico-scientifico), supportato da specialisti con una cultura medica frammentaria e non aggiornati sul cambiamento epistemologico della scienza medica, della clinica e della prevenzione :" La medicina centrata sulla persona" , sempre pensando a una buona fede . Pare-ma è da verificare vista la gravità- che nel 2014 l'ex ministro Lorenzin  abbia accettato di fare dell'Italia una portaerei vaccinale. Il problema alla base di tutto , anche a livello mondiale, è  il  grave ritardo nell'adotttare il cambiamento epistemologico della Medicina  ritenendola  vincolata a un paradigma meccanicista-lineare  dannoso e ormai superato. "agente patogeno- rischio di malattia-richio di morte " e non  adottando il corretto "agente patogeno-allostasi virale e antivirale-immunità innata-resilienza/vulnerabilità- salute/ rischio di malattia" E' assolutamente necessario un cambio  urgente di strategia sanitaria,  creando uno scudo metabolico -immunitario per la popolazione,  che oggi una ignorante e semi-analfabeta politica sanitaria vuole condannare a plurime vaccinazioni che hanno e avranno l'effetto paradosso di diminuire l'immunità innata , aumentando la vulnerabilità ad altri patogeni e ai tumori. Il primo passo che una Presidenza del Consiglio " illuminata" anche sollecitato da un futuro  Presidente della Repubblica , culturalmente al di sopra e "patriotta",  sarebbe quello di allontanare al piu' presto il Ministro della sanità, Roberto Speranza.   a confermare il rischio per la vaccinazione dei bambini e giovani  sono stati citati  nell'esposto: Dr.Maurizio Federico   direttore del Centro della salute globale, dello ISS Profsa  Maria Rita Gismondo- Università di Milano-Ospedale Sacco Dr. Mario Menichella -Fondazione Hume Prof.Marco Cosentino- Università dell’Insubria Stefano Dumontet Università Partenope David Conversi Università La Sapienza Maria Luisa Chiusano Università Federico II° Nicola Schiavone Università di Firenze Leonardo Vignoli Università Roma 3 Salvatore Valiante Università Federico II° Marco Milanesi Università Piemonte Orientale Carlo Gambacorti-Passerini , Univerità di Milano-Bicocca Monica Facco, Università di Padova Daniele Porretta, Università la Sapienza   a cura della  Redazione scientifica Iohannes Mazethés                

      Con un esposto diretto alle Procure della Repubblica, la Scuola Medica di Milano e il Comitato Sanitario Nazionale, alla luce dei risultati del Convegno internazionale : " Person-Centered Medicine ,Prevention,Adolescence  hanno chiesto l'incriminazione d'ufficio del Presidente dell'AIFA prof. Giorgio Palu'. In data 20.11.2021, la Scuola Medica di Milano ha promosso la terza sessione nel Convegno: “ Medicina centrata sulla persona, prevenzione e adolescenza” sul tema “ La Prevenzione centrata sulla persona, rischi da vaccini genetici, terapia precoce del COVID 19” i cui risultati ,tra gli altri facevano emergere l'evidenza scientifica della genotossicità dei vaccini mRNA , che con il sienziamento dei micro-RNA possono provocare leucemie, tumori solidi, danni neurologici , diminuzione attività immunitaria innata, unitamente alla  evanescenza dei loro effetti immunitari, e la mancanza di prevenzione del contagio (il Green pass non ha basi scientifiche).  I dati sulla genotossicità dei vaccini mRNA e dei vaccini vettoriali sono stati presentati al Congresso dal prof.Giuseppe R.Brera alla luce del lavoro, pubblicato in pre-print su Research Gate sulla materia e nei "Scientific reports della Scuola medica di Milano"e comunicati al Presidente dell'AIFA il 25 Novembre, con l'invito a non dare autorizzazione alla distribuzione dei vaccini per i bambini,  vista l'evidenza scientifica dei danni genetici ed epigenetici. Nello stesso Congresso il prof.Brera,unitamente al prof.Violato (Università di Minneapolis e Ambrosiana) avevano presentato un'analisi epidemiologica dei dati grezzi sulla mortalità da vaccini e avevano evidenziato un aumento significativo del rischio della mortalità  negli anziani vaccinati over 80, con seconda dose prima di sei mesi, rispetto ai non vaccinati e un aumento, se pur non significativo del rischio nella classe d'età 19-39 e dopo la prima dose nella classe 60-79. (Scientific reports of the Milan School of Medicine) Nello stesso Congresso il dr. Maurizio Federico, direttore del Centro della salute globale dello ISS, che con la sua equipe sta mettendo a punto un vaccino di grande efficacia, aveva evidenziato gli evidenti limiti dei  vaccini mRNA e vettoriali e le incongruenze sulla loro efficacia. Il 25 Novembre, il prof. Giuseppe R.Brera, direttore della Scuola medica di Milano e presidente del Comitato Sanitario Nazionale - autore del primo trattato al mondo sulla prevenzione del COVID-19,-  aveva inviato le evidenze scientifiche sul rischio genotossico dei vaccini al Presidente dell'AIFA, un vero "allerta" invitando a non dare autorizzazione. La stessa cosa era stata fatta con l'EMA, ma troppo tardi e successivamente i dati  sono stati inviati al Presidente della UE von Leyden, per conoscenza. il 1 Dicembre, malgrado l'allerta, l'AIFA autorizzava la vaccinazione dei bambini  annunciando la cosa con un comunicato da cui si evince che Palu' non ha preso in minima considerazione le evidenze della genotossicità dei vaccini mRNA. Comunicato stampa n. 674 - La Commissione Tecnico Scientifica di AIFA (CTS), nella riunione del 1° dicembre 2021, ha approvato l’estensione di indicazione di utilizzo del vaccino Comirnaty (Pfizer) per la fascia di età 5-11 anni, con una dose ridotta (un terzo del dosaggio autorizzato per adulti e adolescenti) e con formulazione specifica.  La vaccinazione avverrà in due dosi a tre settimane di distanza l’una dall’altra. I dati disponibili - rileva la CTS- dimostrano un elevato livello di efficacia e non si evidenzino al momento segnali di allerta in termini di sicurezza. Al fine di evitare possibili errori di somministrazione la CTS raccomanda, per la fascia di età in oggetto, l’uso esclusivo della formulazione pediatrica ad hoc suggerendo quando possibile l’adozione di percorsi vaccinali adeguati all’età. Nel parere, la CTS osserva che “sebbene l’infezione da SARS-CoV-2 sia sicuramente più benigna nei bambini, in alcuni casi essa può essere associata a conseguenze gravi, come il rischio di sviluppare la sindrome infiammatoria multisistemica (MIS-c), che può richiedere anche il ricovero in terapia intensiva”. Infine la CTS sottolinea che “la vaccinazione comporta benefici quali la possibilità di frequentare la scuola e condurre una vita sociale connotata da elementi ricreativi ed educativi che sono particolarmente importanti per lo sviluppo psichico e della personalità in questa fascia di età”. Alla luce di questi fatti la Scuola medica di Milano e il Comitato Sanitario Nazionale hanno chiesto  alla Procura l'incriminazione  d'ufficio del dr Giorgio Palu’,presidente AIFA per tutti i reati  ascrivibili che mettono a rischio la salute dei bambini, adolescenti e della popolazione italiana, valutando anche le corresponsabilità nei reati di altri soggetti  con il ritiro immediato cautelare dei vaccini mRNA, bloccando la somministrazione a bambini e adolescenti e hanno segnalato le seguenti ipotesi di reato del Presidente dell'AIFA come sotto. per avere autorizzato la vaccinazione degli adolescenti in assenza di dati epidemiologici (TAB 1- fatality/case =o) , con vaccini genotossici, senza valutare altre forme di prevenzione senza effetti avversi, togliendo alla popolazione italiana un importante scudo protettivo. per non avere inserito nel modulo di consenso informato per gli adolescenti  i gravi effetti avversi riscontrati dal CDC USA e il rischio di morte , se pur raro. per avere dato autorizzazione alla vaccinazione dei bambini, non a rischio di COVID-19 sistemico se pur a conoscenza dell’evidenza scientifica della genotossicità , che avrebbe già dovuta essere nota, perché risalente al 2019. per non avere disposto una ricerca sistematica sugli effetti avversi delle vaccinazioni; in questo caso va considerata l’omissione anche del Minsitro della sanità, Roberto Speranza per non avere bloccato, alla luce dei dati del CDC USA, (9,3% di effetti avversi gravi) la vaccinazione degli adolescenti non a rischio d’infezione sistemica, se sani; Per non avere boccato la somministrazione della seconda dose della vaccinazione degli anziani sopra gli 80 entro sei mesi Alle procure la Scuola medica di Milano ha chiesto: A   di disporre d’ufficio  urgentemente in misura cautelativa il ritiro dei vaccini destinati ai bambini e di bloccarne la vaccinazione, prima che effetti avversi a breve e a lunga scadenza  possanno indurre anche gravi patologie.     tenendo presente  che è possibile altra forma di prevenzione secondaria e primaria, senza rischi, basata sull’allostasi antivirale e l’immunostimolazione preventiva  B    di bloccare d’ufficio  le vaccinazioni degli adolescenti per gli stessi motivi   C    di disporre d’ufficio il blocco della somministrazione della dose della vaccinazione degli anziani entro sei mesi Nell'esposto, appare anche l'errore strategico, del Ministero della salute e del CTS (Franco Locatelli) che con la vaccinazione di bambini e adolescenti -raramenti infetti, e per lo più asintomatici e ,se sani ,non a rischio di severità di COVID 19 , e comunque curabilissimi - a danno di tutta la popolazione come hanno evidenzato sul British Journal of Medicine, in modo magistrale JS Lavine, O. Bjornstad ,R Antia  : Purtroppo quando la circolazione del virus diminuisce, l’età  delle infezioni primarie aumenta e poiché l’età è direttamente associata alla patogenicità, vaccinare i bambini-aggiungo gli adolescenti- può portare con probabilità a un più basso tasso d’infezione ma a un più alto tasso di casi fatali. In addizione in dipendenza del fatto della relativa durata dell’immunità indotta dai vaccini e dall’infezione e il tasso delle mutazioni antigeniche, la vaccinazione dei bambini potrebbe aumentare la frequenza di grandi epidemie stagionali, portando a un totale aumento dell’induzione della morbidità e mortalità indotta dal virus Lavine J S, Bjornstad O, Antia R. Vaccinating children against SARS-CoV-2 BMJ 2021; 373 :n1197  doi:10.1136/bmj.n1197 Alcuni adolescenti sarebbero oggi vivi se l'Italia della sanità non fosse guidata da un analfabeta ( ben s'intende sul piano medico-scientifico), supportato da specialisti con una cultura medica frammentaria e non aggiornati sul cambiamento epistemologico della scienza medica, della clinica e della prevenzione :" La medicina centrata sulla persona" , sempre pensando a una buona fede. E' stato scritto che -ma bisogna verificare l'attendibilità- che l'ex ministro Lorenzin, nel 2014  abbia voluto accettare la proposta di fare dell'Italia  una portaerei vaccinale. Il problema alla base di tutto , anche a livelllo mondiale, e ritenere la medicina vincolata a un paradigma meccanicista-lineare ormai superato "agente patogeno- rischio di malattia-richio di morte" e non il corretto "agente patogeno-allostasi virale e antivirale-immunità innata-resilienza/vulnerabilità- salute/ rischio di malattia" secondo il cambiamento epistemologico della Medicina E' assolutamente necessario un cambio  urgente di strategia sanitaria,  creando uno scudo metabolico -immunitario per la popolazione,  che oggi una ignorante e semi-analfabeta politica sanitaria vuole condannare a plurime vaccinazioni che hanno e avranno l'effetto paradosso di diminuire l'immunità innata , aumentando la vulnerabilità ad altri patogeni e ai tumori. Il primo passo che una Presidenza del Consiglio " illuminata" anche sollecitato da un futuro  presidente della Repubblica , culturalmente al di sopra e "patriotta",  sarebbe quello di allontanare al piu' presto il Ministro della sanità, Roberto Speranza. a confermare il rischio per la vaccinazione dei bambini  sono stati citati  nell'esposto: Dr.Maurizio Federico   direttore del Centro della salute globale, dello ISS Profsa  Maria Rita Gismondo- Università di Milano-Ospedale Sacco Prof.Marco Cosentino- Università dell’Insubria Stefano Dumontet Università Partenope David Conversi Università La Sapienza Maria Luisa Chiusano Università Federico II° Nicola Schiavone Università di Firenze Leonardo Vignoli Università Roma 3 Salvatore Valiante Università Federico II° Marco Milanesi Università Piemonte Orientale Carlo Gambacorti-Passerini , Univerità di Milano-Bicocca Monica Facco, Università di Padova Daniele Porretta, Università la Sapienza   a cura della  Redazione scientifica                  
Scientific evidence of anti COVID-19 mRNA and vectorial vaccines genotoxicity inducing tumors and psycho-neuro-behavioral disorders.

scienza e caritajpg

Scientific Report of the Milan School of Medicine 2021; December 7 2021

Scientific evidence of anti COVID-19 mRNA and vectorial vaccines genotoxicity inducing tumors and psycho-neuro-behavioral disorders.

  DOI:

10.13140/RG.2.2.29151.18081

       

                                             Giuseppe R.Brera[1]

 

Summary

. Micro-RNAs (miR) are non-coding RNA filaments that control mRNA transcription. Micro-RNAs have been studied in cancer pathogenesis, metastasization, cancer therapy, the structuring of the central nervous system, diabetes, and heart disease.   Mir-134-138 regulate the development of dendritic spines needed for synapses. Their silencing can lead to autistic spectrum disorders and mental retardation and damage to brains in evolution such as childhood and adolescence, producing learning problems and mood problems, and in adults for alterations of receptors for neurotransmission. It has been shown that N1-methyl pseudouridine binds to miR and induces silencing processes, increasing cell methylome at the origin of cancer. The production of mRNA vaccines replaces Uridine with N1-methyl-pseudouridine to escape innate immunity and implement rapid translation. N1-methyl-pseudouridine binding with mi-RNA alters the epigenetic transcription of oncosuppressor that, with the increase in cell methylation, could result in the induction of tumors and relapses, natural immunity inhibition, and neuro-behavioral disorders transmissible to progeny. Vectorial vaccines hybridize the host DNA with adenoviruses and induce tumors at the experimental level. Clinical reports and long-term epidemiological investigations are necessary to verify the impact of mRNA vaccines on health.

 

 

The SARS-COV 2 pandemic developed in China most likely for a probable laboratory induction linked to the attempt to create a hybrid virus "SARS-COV-HIV" for a vaccine or other purposes; the pandemic beginning determined a race to the vaccine by "Big-pharma in opposition to the SARS-COV 1( 2002) and MERS pandemics. (2009)" disappeared without mass vaccinations. Since 2002 until 2019, BIG-Pharma omitted to invest in anti-SARS-COV vaccines aware that the speed of mutations of SARS-COV like HIV would have made research unuseful. World countries public health assessors, instead of determining a secondary prevention strategy to protect o people with comorbidities at risk of lethality (92%) based on a careful study of the literature on SARS-COV 1 for preventive purposes, wholly omitted the person-centered indeterministic approach to medicine inspired to Person-Centered Medicine, the medical science paradigm revolution[2] [3] [4] [5] [6] [7] The omissions of the WHO and national governments, based on an illiterate epistemological error leading to an approach to pandemics with a mechanistic, linear model: "virus-infection- disease-death risk and not virus-allostasis-natural immunity-vulnerability risk-disease risk- death risk" oriented only to a mechanistic adaptive immunity induced by experimental genetic vaccines not tested for long-term adverse effects with insufficient and criticized trials.[8] [9] This illiteracy-based error in promoting global health has resulted in a preventive strategy failure affecting human rights and the economy, leading to 5 million deaths and in Italy to about 150,000 (at the date). In Italy, legislation induced vaccination with blackmail, such as the loss of work which showed only for older than 39 a preventive efficacy in intensive care admissions rate and lethality.[10]

Epidemiological elaboration of data from  the Italian "EPICENTRO Istituto Superiore di Sanita'" ( October 9-November 10) shows in oldest people > 80 after two doses of vaccines < 6 months  an increase of lethality risk compared with unvaccinated (OR 1.59-IC q.1.2356 to 2.0587 P=0.0003 and a non-significant increase of lethality  in the vaccinated range 12-39: OR 1.2-CI 0.1691-8-8229    

                 

                                                                                 

 

In oldest people > 80, there is a higher mortality rate (OR = 1.5949, p < .001) for the full vaccinated (two doses) within 6 months compared to unvaccinated and a tendency in 12-39.

 

 

There is a tendency to increase risk of lethality in the vaccinated compared to unvaccinated in the range 60-79 close to 0,5 significance: OR 1.23 ( CI 0.5686 to 2.6962-P =0,5904) present in 60-79 people.

 In > 80, the lethality risk of vaccinated people is less than the full cycle of vaccination. (OR = 1.07 ,CI 0.5397 to 2.1330P = 0.5904. In other ages, first doses and full cycle of vaccination appear to be a protective factor from lethality, < 6 months from the first dose.

To date, the vaccines' failure to determine a durable immunity longer than 3-4 months for vectorial vaccines and six months for mRNA vaccines induced public health assessors to induce a third dose boosting without any consideration of adverse effects and possible alternative preventive measures.[11]

                                               

The Italian population has been inundated with statements by the central health government and regional governments driven media inducing vaccination or by mediatic virologists also based on false public statements. It occurred with a vaccination campaign for children, adolescents, and young people, not at risk of COVID-19, that if rarely infected, they are asymptomatic and with a ratio of cases/fatality to zero or almost. Roberto Speranza, the Italian Health Minister, declared "The full agreement of all scientists" about the need for vaccination in all ages." Franco Locatelli, the director of the Anti SARS-COV Italian Technical, stated on August 20 the inexistence of adverse effects for adolescents to induce parents' authorization after the news of healthy adolescents' deaths after vaccination from Italy and USA and signalization of adverse effects by USA CDC, also in contrast with health policy of countries like the UK.

Lethality from COVID-19 concerns 92,8% of people with comorbidities [12] characterized by atherosclerosis which leads to an auto-immune phenotype and immune anergy after the 7th day of the disease, the actual cause of lethality [13] confirming the theories of the relativity of the infection to cholesterol concentration in lipid rafts and the caveolar lipid rafts number and the probability of severe clinical syndrome relative to the LDL/HDL ratio and phospholipase concentration in the cell membrane, one factor altering the immune signal transduction. [14]

Recently, Maurizio Federico, with a significant review[15] in a very profound and straightforward way, highlighted that the mRNA vaccines have hard limits in immunogenicity. Vaccines have limited usefulness in time and are restricted to RBD of viral S-proteins of the original viral strain, losing effectiveness with variants because of the "Original antigenic sin. Vaccines do not stop contagions because they do not produce neutralizing antibodies (IGA)  in mucous membranes of the pharynx and upper respiratory ways, so laws that lead to the obligation to vaccination certificates appear without any scientific reason.  They do not induce resident memory B-cells in lungs, not preventing the first cause of lethality, but only IGG in the bloodstream.  Moreover, they select variants whose viral allostasis completely escape any previously vaccine-induced immunity. Moreover, restrictions hamper the asymptomatics-and healed-induced herd immunity, while there is the possibility to treat the infection early with efficacy,[16] identifying people at risk with the probability theory of the COVID-19 severity. [17]

In the light of the only IGG stimulation and the lack of activation of resident memory B-cells in the lung, the antiviral effectiveness of mRNA vaccines is a conundrum.

          Viruses lead to asymptomatic infections, depending on innate and adaptive immunity, as happens for most people every week with different species of virus and that for SARS_COV 2 is due to the immunization from other non-dangerous coronaviruses, such as corona-adenoviruses which target at least 50% of people who reach a partial immunity also to SARS-COV 2, because of common antigens. On the other hand, infections depend on the protective factors that stimulate natural immunity, eliminating the virus before it reaches the epithelial and endothelial cells. Infection is only possible on the condition of degeneration of the cell membranes due to cholesterol and LDL, inducing the formation of lipid rafts whose caveolae are the obligatory gates to the infection.[18] The oldest people with atherosclerosis–based comorbidities are more at risk of lethality because of immune anergy. Conversely, infections are rare and almost asymptomatic, with a low infectivity index in children and young people with healthy cell membranes. It has been computed that corona-adenoviruses immunize at least 50% of people. Antibodies against these neutralize vectorial vaccines adenoviruses vectors.   Vaccinations with viral vectors are dangerous for children and adolescents closer to infections for the intensity of immunity reactions leading to the risk of disease from immunocomplexes and an increased thrombophilia.[19] [20]  In Italy and adolescents died of thrombosis after the boosting dose of AstraZeneca.

The vaccines authorized by the Italian AIFA are genetic because they use genetic mechanisms to induce an artificial immunity against a particular "Spike-protein" defined by a messenger RNA code of the Huwan strain that allows the activation of adaptive cell immunity through activated lymphocytes T and B that with their proliferation assure a minimal immunity over time, not inhibiting the contagion. [21]

The mRNA vaccines are constructed with a sequence of bases homologous to RBD of the viral spike protein. The code is then transcribed by the RNA transfert, which allows the viral protein synthesis in the cytoplasm and in the organelles (endoplasmic reticulum and Golgi apparatus) to form the new virus. The mRNA vaccine is conveyed by lipid nano-particles that favor its entry into the cell membrane. The infected caveolae of the lipid rafts alter the transduction of immunity signals inhibiting proliferation and activation of lymphocytes T and B, but this is undoubtedly related to the alteration of the cell membrane and the flooding of macrophages with cholesterol and PH. Immunosenescence and the previous immune-atherosclerosis phenotype inhibit adaptive immunity and memory-t and b cells production. [22] The virus dissemination is relative to a previous immunosuppressive phenotype and "inflammaging" induced by atherosclerosis inducing a lethality risk for the oldest people with comorbidities associated with atherosclerosis, like diabetes, obesity, hypertension, cardiovascular diseases. It explains the higher rate of mortality of the immunosenescent oldest people. The SARS-COV 2 Immunity hijacking appears mediated by MTTL3, which blocks the RIG-1 receptors recognition.[23]

The mRNA vaccines induce a high IFN gamma reaction and stimulate CD4 TH1 cells in local lymph nodes, but neither induce the antiviral CD8+ mediated immunity[24] because they do not stimulate synthesis nor interact with the lung B-cell memory-resident cells, not activating these. The immunity induction of mRNA vaccines is a "conundrum." [25]

The heterologous "mRNA" inoculated with the vaccine "infects" all the immune, epithelial, endothelial cells, neurons in every anatomical structure, from the brain to the heart, the endocrine organs, and the toe.

The problem that viro-immunologists[26] had to face was to prevent the inoculated heterologous m-RNA from being recognized by Toll-like receptors (TLR). [27] For this purpose, in m-RNA, they replaced a base: Uridine with n1-methyl pseudouridine, which escapes immune control of the inoculated host and increases translation speed. In 2019 J. Lockhart, J Canfield J, Mong EF et al.[28]  demonstrated that the replacement of the Uridine of the Spike Protein mRNA with the n1methyl-pseudouridine that is necessary for the mRNA production alters the silencing of micro-RNA switches leading to a decrease in the activity of these molecular switches, called "the dark matter" of the cell (about 50% of RNA) and thus altering the processes of silencing.  What happens if the repressor of an oncogenesis inhibitor is not silenced?

        N1-methyl-pseudouridine binds to miR, altering their action to silencing miRNAs, possibly harming the organism's life. Micro-RNAs are filaments of non-coding RNA that, thanks to the "Argonaut" proteins after joining the "RISC (RNA-induced silencing complex, RNA-induced silencing complex), interact internally with the target RNA, preventing transcription by preventing the synthesis of the protein with the specific mRNA silencing. After their discovery in 1993 by Victor Ambros, Rosalind Lee, and Rhonda Feinbaum, the role of particular microRNAs was studied in pathogenesis and cancer therapy, in the structuring of the central nervous system, in diabetes, in heart disease. For example, if mi-RNA 205 is inhibited in the pathogenesis of breast cancer, carcinogenicity and metastasisation are encouraged. The same occurs for mi-RNA 21 for liver cancer. In 2009 G. Schratt, with a great contribution, illustrated some fundamental actions of miR in neurons. Mir-134-138 regulate the development of dendritic spines needed for synapses.[29] Their alteration can lead to autistic spectrum disorders and mental retardation and in brains in development as in childhood and adolescence, to learning and mood problems, as well as in adults to neuro-transmission receptor alterations such as CAMKII and CREB. Regulation of innate immunity involves mi-RNA 155-146 -132 as illustrated by J. Raisch, A.Darfeuille-Michaud, HT. Nguyen in their elegant review of 2013.   Mir-155 regulates the suppression of the cytokine signaller (SOCS)-1, which negatively regulates the capacity of the "Antigen Presenting Cells " APC to present antigen and activate lymphocytes.[30] [31]   Cells with the lack of mir-155-show a defective presentation of antigen and therefore cannot activate T cells to promote the TH1-induced inflammation [32]: this could be the epigenetic pathogenesis of anergia and immunosenescence. Another study has shown that the elimination of mir-155 expression significantly increases the expression of the pro-inflammatory IL1. These observations depict how mRNA vaccines could induce paradoxical inhibition of innate immunity, increasing people's vulnerability to infection and cancer. In atherosclerotic M2 immune phenotype, present in comorbidities at risk of COVID-19 severity,[33] it could induce anergy when there are other infections with SARS-COV 2 variants escaping previous and waning adaptive immunity in short-time, exposing oldest immunosenescent people to a clinical syndrome severity up to lethality. Moreover, the induced methylation by mRNA vaccines, resulting in an MTTL3 cellular increase, supports the viral hijacking of immunity by SARS-COV 2 variants, and reducing natural immunity. It means that more mRNA vaccines are inoculated, more natural immunity is reduced, making easier variants’ immunity hijacking.

Numerous studies document how dysregulation of mi- RNA is associated with cancer development and metastasis processes, as documented by the splendid review of G. Sotiropoulou, G. Pamplakis, E.Lianidou Pampalakis, Lianidou, Z. Mourelatos. Cancer pathogenesis is associated with several bio-molecular processes such as genomic alterations, transcription of oncogenic factors, and inhibition of repressors transcription, such as P53 and hypoxia.

Epigenetic changes are regulated by micro-RNAs which are the arbiters of cell health as on/of molecular switches of mRNAs.

Viral mRNAs such as mRNA vaccines act by altering microRNAs. The mRNA vaccines act like a virus at the epigenetic level.

Recently E Karimi, H. Azari Yari, M, Tahmasebi, et al. identified 39 mi-RNA derived by Sars-COV 2 inducing a viral allostasis inhibiting the innate immunity, altering Vit. D and the lung cells metabolism through the transcription alteration.[34]   

The silencing of miR-223 appears to be caused by an epitranscryptomic alteration of pre-micro-RNA, which produces an oncogenic factor that binds to its site, producing its "switching off." This is associated with leukemia pathogenesis. An epidemiological study on the incidence of post-vaccine leukemia and other cancers is needed. The direct induction of miR dysregulation produced by mRNA vaccines can have dramatic consequences for millions of young people and children by inducing the pathogenesis of tumors or relapses and diseases of the central nervous system. What will be the effect of mRNA vaccines on the brain of the ruling class since their action determines alterations of the miRNA that control neuronal nuclei biological substrate of the cognitive and subcortical sphere. What will happen with the impairment of the activity of the cerebral cortex and the subcortical nuclei?

 There is a pandemic of illiterate criminality in people who want to induce the vaccination of adolescents and children who are not at risk of COVID-19. If rarely infected, children are asymptomatic[35] thanks to their solid innate immunity and rapidly reduce the viral load in the oral and nasal mucous membranes. Children and adolescents and asymptomatic people could act as "living vaccines" contributing to the" herd immunity" as often occurs with other viruses. It has been well highlighted that asymptomatic people relatively contribute to the virus diffusion. Vaccination exposes children and adolescents to epigenetic and genetic damages whose impact must be studied with epidemiological investigations but is sure.

Two meta-analyses show the reduced infectivity of asymptomatic people (AIC). Transmission rates of AIC ranged from 0–2.2% compared to 0.8–15.4% for symptomatic (SIC)[36]and in the household from 0–4.9% compared to 18.0% of SIC. [37] .

The infectivity reduction of asymptomatic people is probably due to the presence of neutralizing IGA in mucous membranes, absent in vaccinated people.

A study that monitored 455 contacts exposed to the asymptomatic COVID-19 virus carrier showed that nobody was infected.[38]

The reduced viral load transmission by the upper respiratory and its disappearance in a shorter time can explain this evidence and reverses the common belief that asymptomatic people induce the pandemic. Conversely, a reduced transmissible viral load to healthy people could activate the people's innate immunity and the progressive loss of virulence by activating the tissue-resident memory T cells that block the virus diffusion in the organism.

The right strategy to accelerate herd immunity is a health education campaign to educate to assume immunogenic molecules (e.g., beta-glucans in bakers yeast) and inhale vapors of powerful common natural antiviral substances at the first signals of infection of upper respiratory ways.[39]

The SARS-COV 1( 2002-2003) and MERS (2009-2010) disappeared without vaccines.

What will happen in millions of adolescents and young people not at risk of COVID-19 that the Italian health management and other countries led to vaccination with a legalized blackmail, because of the alteration of the regulation of mir-223, whose alteration is linked to the pathogenesis of leukemia? In the USA, the FDA recently approved mRNA vaccines in children based on a small Pfizer trial, which used children as experimental animals and that did not monitor the adverse effects at the epigenetic level and their manifestation after a long time.

The other process induced by mRNA vaccines is the cell's methylation induced by n1-methylpseudouridine. The n1-methylpseudouridine (ɸ) stabilizes the RNA. It is naturally present more in the RNAt, with implicit natural finalism to favor the coding probably. In synthesizing the mRNA vaccines, the Uridine has been replaced with ɸ to increase the translation speed and evade the natural immunity. However, introducing ɸ in each cell produces cellular stress that could be equivalent to "heat stress" that produces an 'increase of cell methylome by methylating all the bases through the synthesis induction of METTL3 (methyltransferase like 3) with the finalism to ensure an allostasis for survival. The METTL3 binds to microRNA, causing the down-regulation of some and up-regulation of others. The action of miR like that of antisense RNA could produce the silencing of the P15 gene, which encodes a dependent cycline kinase involved as a repressor of malignant leukemic degeneration. W Yu, D Gius, P. Onyango, et al. in 2008 saw an inverse relationship between P15 and leukemia, highlighting the risk of its repression. Antisense RNA also interacts directly or indirectly with DNA-methyltransferase leading to DNA methylation and its consequences in the repression of gene transcription and the recruitment of "histone-modifying enzymes" by modifying chromatin.

This evidence means that in opposition to an illiterate bio-medical culture, mRNA vaccines also induce genetic alteration that, in addition to induction or suppression of miR, lead to DNA methylation and modification of chromatin.

Moreover, the increase in cell methylome could be caused by the lack of repression of the MTTL3 synthesis by silencing its mRNA induced by a specific micro-RNA. The MTTL 3 increase induces the general methylation of nucleotidic bases with catastrophic effects, a sort of earthquake in the organism's life, with dramatic effects on the pathogenesis of tumors.

In the tissues of patients with "Non-small cell lung cancer (NSCLC) (small cell lung cancer) "N6-methyladenosine (m6A) methyltransferase-like 3 (METTL3)" regulates microRNA-1246 (mir-1246) which is a well-documented tumor's progression and metastases. More METTL3 and mir-1246 were found in these tissues in inverse ratio to PEG-3 ( Paternally expressed gene-3).[40]

The alteration of micro-RNA is, therefore, very dangerous. This confirms the aversion of Luc Montagnier, Nobel Prize, against the use of genetic vaccines before knowing in depth their effects with long-term epidemiological investigations.

Several deaths and adverse effects on mRNA vaccines have already been reported worldwide, [41] such as the high incidence of pericarditis and myocarditis in young people, which in some countries like the UK, has blocked any other vaccination in adolescents and young people, not at risk of COVID-19. In Italy, a teenager died a few hours after the second vaccination by m-RNA, another from the vectorial Astra-Zeneca. In the USA, the CDC reported the deaths of 14 teenagers. The actual extent of these events is entirely unknown because public health, organizations such as AIFA, the Ministry of Health, the Italian Higher Institute of Health, to our knowledge, have not organized epidemiologic research to study the adverse effects of these vaccines over time.

Undoubtedly the fear of COVID-19,   induced by a virus quickly and destroyable and neutralizable with natural antiviral remedies also immunogenic and drugs already in use, [42] that prevents contact with epithelial and endothelial cells is derived from the lack of public health orientation towards “Person Centered Prevention”[43] , and to failure in primary and secondary prevention. This omission is due to ignorance and the non-adoption in public health of the multi-factorial, multi-dimensional paradigm of "Person-centered medicine," the paradigm change of medical science, that could have saved only in Italy 150.000 and in the world millions of people. As Luc Montagnier claims, we need analysis over a long time to control the existence of adverse effects, even fatal at a short time. The only answer to the pandemic beginning and permanence has been the adoption of "genetic" vaccines, which have been inadequately tested and limited in time, with the scientific evidence of their danger. The adverse effects of these vaccines and the induction of variants endanger the health of millions of people and must be prevented or blocked in time to avoid a global health disaster, primarily protecting children and adolescents whose health is to date menaced by mRNA vaccines.

The mRNA vaccines' dangers, as highlighted above, are shared by the viral vector vaccines. These induce a modification of human DNA because of the recombination of the animal or human  DNA vector adenovirus with the host's DNA. This hybridization could lead to auto-immune reactions and, at the experimental level, to an impressive induction of tumors. [44]

Scientific evidence of the anti SARS_COV 2 vaccines- induced genetic damages must be studied with clinical and epidemiological investigations. However, before it is necessary a total change of public health administration resulting in the withdrawal of the authorizations to mRNA vaccines distribution and the constitution of a metabolic and immune shield for the population by adopting the "Antiviral allostasis, and immuno-stimulation"[45] strategy launched in Italy by the National Health Committee and in the world by the World Health Committee.

 Unfortunately, the prudence towards vaccines that led to their rejection only by a minority of the population and health care workers has a sound scientific basis. The dramatic suspension of health care workers who refused vaccination by a surprising (in the negative sense) physician's council and discrimination of workers paradoxically supported by unions - but unions should not defend workers? -that do not want to vaccinate is without any scientific basis.

  What can also happen to the brain, mind, and behavior of the national leadership, institutional public or business, teachers, and in any context with the genes of the adenovirus of chimpanzees integrated into the genome of cortical neurons or sub-cortical brain (Astra-Zeneca vaccine) that, if in age, communicate to the progeny?  Will the COVID-19 contribute to human evolution?

Clinical reports and long-term epidemiological investigations are necessary to verify the impact of mRNA vaccines on health.

 



  [1] Milan School of Medicine/ Scuola Medica di Milano , World Health Committee,


[2]    Brera G.R. The manifesto of Person-Centered Medicine. Medicine, Mind Adolescence,1999; Vol. XIV, n. 1-2:3-7

    Internet: www.unambro.it

 


[3]    WHO Person-centered Medicine and Medical Education. (internet) Geneva: WHO Symposium; 4 May 2011. WHO A Internet   http://www.unambro.it/html/pdf/All_Symposium_Education_People_Centred_4May2011.pdf

 


[4]    Brera G.R. Person-centered Medicine: Theory, Teaching, Research. Int.J.Pers. Cent.Med 2011; 1 (1):69-79

 


[5]    Università Ambrosiana. Medical Science and Health Paradigm Change . G.R Brera ed: Proceedings from the   Conference: Medical Science and Health Paradigm Change. Milan 13-14-15 October 2017. Internet: www.healthparadigmchange.it

 


[6]    Brera G.R. The Person-centered Health Paradigm and its impact on health sciences.(Internet) Research Gate 2015   DOI:10.13140/RG 2.1.2594.1925 2015-05-21 T 15:42:05 UTC. Available from

    https://www.researchgate.net/publication/277010325

 


[7]   Brera, G.R Person-Centered Medicine, and Person-Centered Clinical Method. Milano: Università Ambrosiana ed.: 2021 ISBN: 9798726465432

 


[8]    Doshi P. Will covid-19 vaccines save lives? Current trials aren’t designed   to   tell us. BMJ 2020;371:m4037 http://dx.doi.org/10.1136/bmj.m4037

      Published: 21 October 2020

 


[9]    Topol EJ. Paul Offit’s biggest concern about covid vaccines. 2020.   https://www.medscape. com/viewarticle/936937


 

[10]     Italian health Institute-Epicentro Pandemic  COVID-19  Updating August 18 2021

       Internet https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/bollettino/Bollettino-sorveglianza-integrata-COVID-19_18-       agosto-     2021.pdf


[11]    Eliakim-Raz N, Leibovici-Weisman Y, Stemmer A, et al. Antibody Titers Before and After a Third Dose of the SARS-CoV-2 BNT162b2 Vaccine in Adults Aged ≥60 Years. JAMA. Published online November 05, 2021. doi:10.1001/jama.2021.19885


[12]  Antos A, Kwong ML, Balmorez T, Villanueva A, Murakami S. Unusually High Risks of COVID-19 Mortality with Age-Related Comorbidities: An Adjusted Meta-Analysis Method to Improve the Risk Assessment of Mortality Using the Comorbid Mortality Data. Infect Dis Rep. 2021;13(3):700-711. Published 2021 Aug 8. doi:10.3390/idr13030065

 


[13]  Brera G.R . SARS-COV 2- allostasis and the people and person-centered prevention. Part 2 The sars-cov 2- induced    immunosuppression and covid-19 anergy . Part 3 The antiviral metabolic allostasis and preventive immunostimulation - How to induce zero risk for covid-19. Milan: Ambrosiana University: 2021 ISBN 9798547583520

 


[14]  Brera G.R Sars-Cov-2 allostasis and the people and person-centered prevention. A new prevention strategy based  on a people metabolic and immune shield for the pandemic shutdown. Part 1 The Sars-Cov 2 entry and COVID-19. Milan. Università Ambrosiana , 2021. ISBN: 9798530093906

 


[15]  Federico M Biological and immune responses to current anti‐SARS‐ CoV‐2 mRNA vaccines beyond anti‐Spike antibody production . Proceedings of the Conference Person-Centered Medcine,prventiona and adolescene; III° Session: Person-centered prevention,risks from genetic vaccines ,early therapy of COVID-19; 2021 Nov.20 ; Milan, University Ambrosiana. 2021.p 44-45.  

 


[16]  Suter F, Consolaro E, Pedroni S, Moroni C, Pastò E, Paganini MV, Pravettoni G, Cantarelli U, Rubis N, Perico N, Perna A, Peracchi T, Ruggenenti P, Remuzzi G. A simple, home-therapy algorithm to prevent hospitalisation for COVID-19 patients: A retrospective observational matched-cohort study. EClinicalMedicine. 2021 Jul;37:100941. doi: 10.1016/j.eclinm.2021.100941. Epub 2021 Jun 9. PMID: 34127959; PMCID: PMC8189543.


 

[17]   Brera G.R Sars-Cov-2 allostasis and the people and person-centered prevention. A new prevention strategy based on a people metabolic and immune shield for the pandemic shutdown. Part 1 The Sars-Cov 2 entry and COVID-19. Milan. Università Ambrosiana , 2021. ISBN: 9798530093906


 

[18]   Ibidem 15

 


[19]    Federico M The conundrum of current anti-SARS-CoV-2 vaccines. Cytokine & Growth Factor Reviews.2021;60:45-61.

 


[20]    Doerfler W. Adenoviral Vector DNA- and SARS-CoV-2 mRNA-Based Covid-19 Vaccines: Possible Integration into the Human Genome - Are Adenoviral Genes Expressed in Vector-based Vaccines? Virus Res. 2021 Sep;302:198466. doi: 10.1016/j.virusres.2021.198466. Epub 2021 Jun 1. PMID: 34087261; PMCID: PMC8168329.

 


[21]    Ibidem 13

 


[22]    Ibidem 3

 


[23]    Li N, Hui H, Bray B, et al. METTL3 regulates viral m6A RNA modification and host cell innate immune responses during SARS-CoV-2 infection. Cell Rep. 2021;35(6):109091. doi:10.1016/j.celrep.2021.109091

 


[24]    Cagigi, A.; Loré, K. Immune Responses Induced by mRNA Vaccination in Mice, Monkeys and Humans. Vaccines 2021, 9, 61. https://doi.org/10.3390/vaccines9010061

 


[25]    Federico M The conundrum of current anti-SARS-CoV-2 vaccines. Cytokine & Growth Factor Reviews.2021;60:45-61.


[26]    Lee RC, Feinbaum RL, Ambros V. The C. elegans heterochronic gene lin-4 encodes small RNAs with antisense complementarity to lin-14. Cell. 1993;75:843-854.

 


[27]    Lu LF, Thai TH, Calado DP, Chaudhry A, Kubo M, Tanaka K, Loeb GB, Lee H, Yoshimura A, Rajewsky K, et al. Foxp3-dependent microRNA155 confers competitive fitness to Regulatory T cells by targeting SOCS1 protein. Immunity. 2009;30:80-91.


 

[28]    Lockhart J, Canfield J, Mong EF, Vanwye J, Totary-Jain H. Nucleotide Modification Alters MicroRNA-Dependent      Silencing of MicroRNA Switches. Mol Ther Nucleic Acids. 2019;14:339-350. doi:10.1016/j.omtn.2018.12.00

 


[29]  Schratt G. microRNAs at the synapse. Nat Rev Neurosci. 2009 Dec;10(12):842-9. doi: 10.1038/nrn2763. Epub 2009 Nov 4. PMID: 19888283.

 


[30]  Raisch J, Darfeuille-Michaud A, Nguyen HT. Role of microRNAs in the immune system, inflammation and cancer. World J Gastroenterol. 2013;19(20):2985-2996. doi:10.3748/wjg.v19.i20.2985


 


[32]  Strains M, Pereira PM, Dunand-Sauthier I, Barras E, Reith W, Santos MA, Pierre P. MicroRNA-155 modulates the interleukin-1 signaling pathway in activated human monocyte-derived dendritic cells. Proc Natl Acad Sci USA. 2009;106:2735-2740

 


[33]  Brera G.R . SARS-COV 2- allostasis and the people and person-centered prevention. Part 2 The sars-cov 2- induced    immunosuppression and covid-19 anergy . Part 3 The antiviral metabolic allostasis and preventive immunostimulation - How to induce zero risk for covid-19. Milan: Ambrosian University: 2021 ISBN 9798547583520


[34]  Karimi E, Azari H, Yari M, Tahmasebi A, Hassani Azad M, Mousavi P. Interplay between SARS-CoV-2-derived miRNAs, immune system, vitamin D pathway and respiratory system. J Cell Mol Med. 2021;25(16):7825-7839. doi:10.1111/jcmm.16694


 

[35]    Erika Molteni, H. Sudre, Liane S. Canas, Sunil S. Bhopal, et al. Illness duration and symptom profile in a large cohort of symptomatic UK school-aged children tested for SARS-CoV-2. Lancet; 2021 internet   file:///C:/Users/Utente/Documents/UA/ricerca/Corona%202/Illness%20duration%20and%20symptom%20profile%20in%20symptomatic%20UK%20school-aged%20children%20tested%20for%20SARS-CoV-2%20-%20The%20Lancet%20Child%20&%20Adolescent%20Health.html

 


[36]  Byambasuren O.Cardona M.Bell K.et al. Estimating the extent of asymptomatic COVID-19 and its potential for community transmission: systematic review and meta-analysis.J Assoc Med Microbiol Infect Disease Canada (JAMMI). 2020; 4: 223-234

 


[37]  Madewell ZJ, Yang Y, Longini IM, et al. Household Transmission of SARS-CoV-2. A systematic review and meta-analysis. JAMA Netw Open 2020;3(12):e2031756.doi: 10.1001/jamanetworkopen.2020.31756. 12.18.2  

 


[38]  Gao M, Yang L, Chen X, et al. A study on infectivity of asymptomatic SARS-CoV-2 carriers. Respir Med.      2020;169:106026. doi:10.1016/j.rmed.2020.106026

 


[39]  Brera G.R . SARS-COV 2- allostasis and the people and person-centered prevention. Part 2 The sars-cov 2- induced    vimmunosuppression and covid-19 anergy . Part 3 The antiviral metabolic allostasis and preventive immunostimulation - How to induce zero risk for covid-19. Milan: Ambrosian University: 2021  ISBN 9798547583520

 


[40]   ShaohongHuang,ShaoningLuo,ChulianGong,LiminLiang,YiXiao MinganL,JinyuanHe MTTL3 upregulates microRNA-1246 to promote occurrence and progression of NSCLC via targeting pateRNAlly expressed gene 3

            Datamolecular Therapy - Nucleic Acids, ISSN: 2162-2531, Vol: 24, Page: 542-553 Publication Year2021

 


[41]    Klein NP, Lewis N, Goddard K, et al. Surveillance for Adverse Events After COVID-19 mRNA Vaccination. JAMA. 2021;326(14):1390–1399. doi:10.1001/jama.2021.15072


 

[42]   Ibidem 13


 

[43]


[44]  Doerfler W. Adenoviral Vector DNA- and SARS-CoV-2 mRNA-Based Covid-19 Vaccines: Possible Integration into the Human Genome - Are Adenoviral Genes Expressed in Vector-based Vaccines? Virus Res. 2021 Sep;302:198466. doi: 10.1016/j.virusres.2021.198466. Epub 2021 Jun 1. PMID: 34087261; PMCID: PMC8168329

 


[45]  Brera G.R . SARS-COV 2- allostasis and the people and person-centered prevention. Part 2 The sars-cov 2- induced     vimmunosuppression and covid-19 anergy . Part 3 The antiviral metabolic allostasis and preventive immunostimulation - How to induce zero risk for covid-19. Milan: Ambrosian University: 2021 ISBN 9798547583520

 



Phasellus ultrices